Salernitana serrata in difesa, il Toro non trova un varco: la squadra di Juric porta casa soltanto un punto

Un punto che accontenta più la Salernitana che il Torino. Non va oltre lo 0-0 la squadra di Juric, che non riesce a sfondare il muro della squadra di Inzaghi. Una partita caratterizzata anche da troppe interruzioni che hanno reso più complicato il pomeriggio dei granata. Forcing nel recupero: troppo poco per portare via i tre punti.

Primo tempo: si fa male Rodriguez

Per la sfida alla Salernitana, Juric ritrova Ricci dopo il problema alla caviglia di Cagliari e sceglie Sazonov per sostituire Buongiorno al centro della difesa. La mediana torna dunque quella formata dall’ex Empoli e da Linetty, mentre in attacco ci sono i soliti tre, Vlasic alle spalle di Zapata e di Sanabria. In panchina gli ultimi tre arrivati: Lovato, Masina e Okereke partono dalla panchina. Passano due minuti e la Salernitana ha il primo spunto, quando Tchaouna prova a sorprendere Sazonov in velocità: il georgiano riesce a recuperare e a chiudere in calcio d’angolo. Poi però viene pian piano fuori il Torino, che col passare dei minuti costringe nella sua metà campo la Salernitana. Bellanova prova la conclusione dall’interno dell’area ma il pallone finisce fuori. La squadra di Inzaghi si difende con le unghie e con i denti e i granata faticano a trovare gli spazi giusti per colpire. Tanto che, a parte un paio di palloni che arrivano dalle parti di Zapata senza che tuttavia il colombiano riesca a fare male, Ochoa non è praticamente mai impegnato. Tegola al 40′: resta a terra Rodriguez ed è costretto ad intervenire lo staff medico. Lo svizzero non ce la fa: e così Juric a pochi minuti dall’intervallo effettua la prima sostituzione. Esordio per Masina che va a sistemarsi nella stessa zona di campo del campo del capitano granata. Nel frattempo c’è una nuova interruzione e nonostante i tre minuti di recupero concessi non si gioca quasi più: si va al riposo sullo 0-0.

Secondo tempo: la Salernitana regge

Si ricomincia senza cambi, da una parte e dall’altra, e il copione è quello del primo tempo, almeno nelle fasi iniziali. Il Toro che cerca spazi, la Salernitana che si difende, anche nei piazzati. Il primo a modificare l’assetto è Inzaghi, che richiama Boateng e Tchaouna per Pellegrino e Dia al quarto d’ora. Poco dopo anche Juric effettua un doppio cambio, rendendo più pesante l’attacco: c’è Pellegri al posto di Vlasic mentre Djidji prende il posto di Tameze. Ci sono però continue interruzioni di gioco, specialmente a causa della Salernitana. Come quando al 24′ un giocatore dei campani rimane a terra a due passi da Ochoa mentre il Torino è sulla trequarti avversaria: risultato, 4 minuti senza giocare, tra le proteste del pubblico, spazientito. Al 35′ fuori anche Sazonov e Ricci per Ilic e Lovato. Non serve a cambiare l’inerzia della partita, al contrario proprio su quell’angolo successivo al cambio Milinkovic-Savic deve distendersi per intercettare la conclusione di Dia, destinata all’angolino. Nei cinque minuti di recupero il Toro spinge a caccia del gol e si avvicina all’1-0 quando Zapata va a spostarsi al centro e controlla per Linetty che trova però la difesa avversaria pronta.

Ricardo Rodriguez
Ricardo Rodriguez

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 04-02-2024


30 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James 75
James 75
18 giorni fa

3 cos’è decenti della partita, il cross sulla testa di Ricci di MASINA,che poveretto non è il suo forte, anche se non ho capito quale è il suo forte,il tiro di MASINA di controbalzo, almeno lui ha capito che per fare goal bisogna tirare, e il tiro di Linetty molto… Leggi il resto »

mavafancairo
18 giorni fa

ma il ciarlatano cuntabale che dirà, che dirà ? sqvadra difficilmente migliovabile o le ambizioni non si sbandievano ?

mavafancairo
18 giorni fa
Reply to  mavafancairo

comunque ancora 8 punticini ed è salvezza, divei bene

TRAPANO
18 giorni fa

Io non accetto chi dice che per segnare con la Salernitana ci voleva qualità, questi hanno preso gol da chiunque, hanno perso anche a Empoli, ma di cosa stiamo parlando ? La colpa è solo dell’atteggiamento della squadra, mille passaggetti, Tiki taka inutile, mentre sarebbero serviti i cross in area… Leggi il resto »

mavafancairo
18 giorni fa
Reply to  TRAPANO

il nulla mischiato al niente, appunto … ovvero lo specchio della pseudosocietà cairese (o cairiso) fc, ridicola e offensiva produttrice di aria fritta da ben 19 anni

mavafancairo
18 giorni fa
Reply to  mavafancairo

offensiva nei confronti di una Storia ed INoffensiva in campo sportivo

TRAPANO
18 giorni fa
Reply to  mavafancairo

Che il principale colpevole dei 20 ultimi anni sia uc lo sanno anche i sassi, ma se limito il commento al campo, anche Juric ha le sue, è un integralista estremo, non modifica mai l’assetto, non dà mai una sferzata

mavafancairo
18 giorni fa
Reply to  TRAPANO

avanti il prossimo allora, vedrai che faville !

TRAPANO
18 giorni fa
Reply to  mavafancairo

Non mischiare le cose, non ho detto che voglio un altro allenatore, ma se vuoi te la dico tutta, tutti dicono che Juric è il nuovo Gasperini, io invece ti dico che il croato gli può solo portare la borsa a Gasp

mavafancairo
18 giorni fa
Reply to  TRAPANO

io dico che dipende anche da che società hai alle spalle e da che giocatori hai …

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
Reply to  TRAPANO

Onore al commento onesto (e tutt’altro che filo-cairo) di

Solito 0.3mavafa zerotreino GOBBO

mavafancairo
18 giorni fa

qualcuno ti ha interpellato koglione ?

Casao92
Casao92
18 giorni fa
Reply to  TRAPANO

Chi fa’icross? Secondo me Zapata gioca a sinistra petche’salta l’uomo crea superiorità numerica.

Torino-Salernitana 0-0: il tabellino

Le pagelle di Torino-Salernitana: Sanabria un fantasma, per Masina esordio ok