Sintesi e commento di Lazio-Torino, sfida valida per il recupero della sesta giornata di ritorno del campionato di Serie A

Il Torino è salvo. Il punto conquistato a Roma contro la Lazio, frutto dello 0-0 dell’Olimpico, consente ai granata di andare a più 4 dal Benevento, con una giornata (a questo punto inutile) ancora da giocare proprio contro i sanniti. Brividi nel corso dei novanta minuti, con il palo di Sanabria ma soprattutto quello di Immobile su calcio di rigore, prima di quello al 96′ di Lazzari. Benevento in B con una giornata di anticipo.

Il primo tempo: la Lazio comanda il gioco

La formazione scelta da Nicola è simile a quella di sabato a La Spezia, con l’eccezione di Singo in campo dal primo minuto al posto di Vojvoda. Per il resto gli uomini sono gli stessi: la difesa titolare, Lukic in mezzo al campo al posto di Verdi e Sanabria a far coppia con Belotti. Meglio la Lazio nel primo tempo, anche se pur facendo possesso i biancocelesti non creano tanti pericoli in area granata. Dopo otto minuti Luis Alberto verticalizza per Muriqi che però è in fuorigioco. Al quarto d’ora ancora la Lazio a costruire: Lucas Leiva non sfrutta al meglio un suggerimento di Luis Alberto. Prova a farsi vedere il Torino: Rincon vede Belotti che dalla sinistra dell’area lascia partire una conclusione che non è né un tiro né un cross. Al 26′ l’occasione più pericolosa per la squadra di Nicola: cross da sinistra di Ansaldi in direzione del secondo palo, smanaccia Strakosha che però perde il pallone. Sanabria prova ad approfittarne rubando il pallone dalle mani del portiere, quando quest’ultimo da terra era riuscito ad arpionarla di nuovo. Scintille tra i giocatori, con l’arbitro che va ad ammonire il portiere. Salvifico Izzo al 38′, quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo libera a due passi dalla porta, sul secondo palo, allontanando un pallone potenzialmente pericoloso per la Lazio. Radu aveva girato di testa l’angolo di Luis Alberto. Nei minuti finali doppio brivido sempre con protagonista Immobile: in particolare in pieno recupero l’ex granata va in gol ma spinge via Nkoulou e Fabbri annulla.

Secondo tempo: il palo ferma Immobile

La Lazio parte subito forte: al 3′ c’è la conclusione di Luis Alberto che però Sirigu ben posizionato riesce a deviare sopra la traversa. All’8′ bravo Nkoulou a murare il tiro da dentro l’area di Muriqi. Al 20′ un episodio che fa arrabbiare la Lazio: contatto in area tra Muriqi e Ansaldi, col biancoceleste che lamenta una spinta al momento del salto. Sembra in realtà che non ci siano gli estremi per il rigore, che Fabbri comunque non concede. Un minuto dopo ancora Lazio: Sirigu col piede dice no alla conclusione di Lulic. Al 26′ grandissima occasione per il Toro: tocco morbido di Rincon per Belotti, che di testa in area serve Sanabria alla sua sinistra. Il numero diciannove colpisce il palo per la disperazione dei granata. Ancora brividi in area granata, col Toro costantemente impegnato a difendersi in attesa di un’altra occasione. E al 37′ Fabbri fischia un calcio di rigore per i biancocelesti: Immobile toccato da Nkoulou va giù in area e si presenta sul dischetto, dopo vibranti proteste dei granata che chiedevano un precedente fallo su Izzo. Il palo ferma l’ex Toro e salva la squadra di Nicola, che da lì all’ultimo minuto di recupero difende con le unghie e con i denti il risultato.

Ciro Immobile
Ciro Immobile
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-05-2021


23 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
salacercipersempre
salacercipersempre
5 mesi fa

Deo gratias. Stasera abbiam perso tutti 10 anni di vita con una tale sofferenza e non gioco. Ma il Toro su tutto! Oggi contava solo la Sua quindi la nostra vita. Oggi San Sirigu. Felici davvero soprattutto per Nicola gran cuore. Squadra, società, ambiente da rifondare. Su Sky Cairo è… Leggi il resto »

Filippo Bull
Filippo Bull
5 mesi fa

Belotti va via,mi pare ormai chiaro è sono contento x lui,se lo merita. Sirigu ha parlato molto bene. Del presiniente meglio tacere……

natali giancarlo
natali giancarlo
5 mesi fa

Punto d’oro conquistato con una buona dose di”patè” e quel pizzico di fortuna sempre necessario.Sirigu ed NK,i migliori in campo,se ne andranno con la Ns. gratitudine dimostrando di essere, seppur con alti\bassi,professionisti affidabili.Ora la palla passa a Cairo e vedremo se continuerà a vendere aria fritta come stà facendo da… Leggi il resto »

mas63simo
mas63simo
5 mesi fa

Minky le statistiche ci fanno impallidire …. praticamente non l abbiamo mai vista …ma va bene uguale l importante era fare sto punto di merxa, anche se il peggio sarà un altr’anno se rimane il coxione .

Screenshot_20210518-224626_Google.jpg

Lazio-Torino 0-0: il tabellino

Inzaghi: “Mi spiace non aver vinto. Gli episodi? Le immagini sono chiare”