Sintesi e commento di Torino-Parma, posticipo della trentaquattresima giornata: dopo il primo tempo risultato in parità

Tre punti servivano, tre punti sono arrivati. Dopo lo stop contro il Napoli, il Toro batte il Parma 1-0 e raggiunge in classifica lo Spezia, lasciando così il Benevento da solo, terzultimo, a -3, e il Cagliari a meno due. Un successo che permette di pensare alle prossime partite con più serenità, nonostante ancora la scalata verso la salvezza non sia affatto finita.

Primo tempo con poche emozioni

L’undici di Nicola è quello annunciato tranne che per la fascia destra, dove a sorpresa Singo lascia il posto a Vojvoda. Per il resto il tecnico conferma la solita difesa, ormai collaudata nel bene e nel male, e davanti si affida al tandem Belotti-Sanabria. Poche emozioni nel primo quarto d’ora: nessuna delle due squadre costruisce occasioni tanto che per la prima si deve attendere il 14′. Cross di Ansaldi dalla sinistra, preciso per la testa di Sanabria in area: l’attaccante non impatta bene e spedisce fuori. Dalla parte opposta, un paio di minuti dopo , su schema da calcio di punizione Brugman prova la conclusione da fuori area, troppo debole per impensierire Sirigu. Decisamente più pericoloso il colpo di testa di Cornelius al 23′: palla che finisce alta sopra la traversa. Un minuto dopo la risposta del Toro: Ansaldi non ci pensa due volte ad approfittare della corta respinta di Sepe per lasciare partire una conclusione potente che sbatte contro la parte esterna della traversa. Al 32′ il Parma perde Brugman per infortunio: al suo posto l’ex Kurtic. Si abbassa l’intensità nell’ultimo quarto d’ora, diminuiscono le occasioni, ma è il Toro che col passare dei minuti prende sempre più campo. Dopo un minuto di recupero si va al riposo sullo 0-0.

La sblocca Vojvoda: è un gol da tre punti

Si riparte con lo stesso undici granata, mentre D’Aversa richiama Dierchx per inserire Gagliolo. Resta a terra al 4′ Cornelius dopo un contrasto con Izzo: l’attaccante gialloblù sembra non farcela, tanto che viene chiamata la barella ma poi sulle sue gambe esce ripresosi dal colpo al volto, rientrando in campo poco dopo. La partita si sblocca al 23′: Ansaldi batte velocemente una rimessa laterale, scambia con Sanabria e dopo un doppio dribbling serve Vojvoda tutto solo in area che non può che battere Sepe. Abbraccio che coinvolge, come spesso accade nell’ultimo periodo, calciatori in campo e panchina intera. Forte del vantaggio il Toro non si accontenta e spinge: al 27′ gol annullato per fuorigioco a Belotti, che due minuti dopo al termine di una conclusione delle sue coglie il palo alla destra di Sepe. A dieci minuti dalla fine il Gallo viene richiamato in panchina: al suo posto Zaza. Esce anche Rincon, sostituito da Linetty. Brivido in area granata, a cinque dalla fine, perché il Parma non si arrende alla sconfitta che sancirebbe la B aritmetica e spinge. Si immola Izzo, determinante nello sventare una pericolosa azione. Tre i minuti di recupero concessi da Aureliano: il Toro prova a chiudere in attacco e ci riesce,

Christian Ansaldi, Torino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-05-2021


14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
8 giorni fa

non vola da nessuna parte…. tre punti valgono zero. e non vola neanche nella prestazione nonostante fosse una partita difficile e cmq la si sia vinta meritatamente….

tore110
8 giorni fa

Va ricostruita una squadra da tutti i punti di vista , compreso nei dirigenti . Si può partire da questo allenatore e 7/8 giocatori … la cosa incredibile è che il mandrogno sembra non avere la più pallida idea di cedere . Vedere lui e Comi in tribuna ha un… Leggi il resto »

odix77
odix77
8 giorni fa
Reply to  tore110

ricostruire in un anno che ha segnato un passivo di xxxx milioni non sarà per niente banale…. prepariamoci a qualche cessione sgradita dopo un paio di anni di non cessioni (per assurdo che hanno sancito lo sfascio) quest’anno accadrà di sicuro…..io non so se venderanno belotti, nel caso spero solo… Leggi il resto »

Ivan Groznyj (El Terrible)
8 giorni fa

Oltre alla vittoria sono molto contento per aver mandato in B i parmigiani.

ardi06
ardi06
8 giorni fa

Tra l’altro gemellati coi gobbi di mare

Torino-Parma 1-0: il tabellino

D’Aversa: “Il Toro non ha mostrato superiorità in campo. Club e città non meritano la B”