Sintesi e commento di Torino-Salernitana: la sblocca Sanabria, nella ripresa in gol Bremer, Pobega e Lukic

Quattro gol, una vittoria attesa nella giornata in cui esordisce uno dei nuovi acquisti già dal primo minuto e in cui a gara in corsa si vedono anche Praet e Pobega (quest’ultimo in gol). Torino-Salernitana finisce 4-0 e sembra placare una piazza da troppo tempo desiderosa di ripartire. Ci sono i cori contro Urbano Cairo durante tutta la partita, ma anche quelli in favore di Ivan Juric a fine gara. Primi tre punti che ad oggi portano il Toro anche davanti la Juventus, come sottolineato dal boato dei presenti alla lettura della classifica.

Primo tempo

La novità di giornata si chiama Zima: all’annuncio delle formazioni di Torino-Salernitana spicca la presenza del ceco classe 2000, uno degli ultimi tre arrivati nella sessione di mercato estiva. Subito titolare con il rientrante Bremer (al centro della difesa) e Rodriguez, confermato nel terzetto. Il ballottaggio Pjaca-Brekalo è vinto dal primo, alle spalle di Sanabria insieme a Linetty, mentre Juric in mezzo al campo rimane con la vecchia guardia, Mandragora insieme a Lukic. Dalla parte opposta, come prevedibile, Ribery parte dalla panchina. A farsi vedere per prima in area è proprio la Salernitana, che parte molto forte, prima che però il pallino del gioco passi ai granata. Per poco al 12′ Sanabria non supera Belec sfruttando un cross di Ansaldi, poi qualche minuti più tardi è Pjaca a provarci con un tiro-cross che si spegne sul fondo. Al 21′ è ghiotta l’occasione fallita da Pjaca, quando ancora su cross di Ansaldi, prolungato da Sanabria, il croato manca la giusta deviazione. al 35′ va in gol Ansaldi, sorprendendo il portiere con un pallonetto: bandierina alzata da parte del guardalinee, dopo un rapido silent-check arriva anche la conferma del direttore di gara. Doppia occasione degli ospiti tra il 37′ e il 38′: prima Bonazzoli non approfitta per un soffio di un errore di controllo di Milinkovic-Savic, poi su angolo Di Tacchio coglie il palo di testa. La sblocca però Sanabria, al 45′: cross, stavolta da destra, di Ansaldi per la testa di Sanabria. Dopo tre minuti di recupero si va al riposo con il Toro in vantaggio.

Secondo tempo

Nella ripresa Juric presenta lo stesso undici, così come accade con Castori. Il piano partita resta lo stesso: il Toro continua a spingere alla ricerca della rete del raddoppio, continuando a controllare la partita. Subito pericoloso Sanabria dopo 5’, ma la difesa campana si salva. Al 17’ Bremer di testa sfiora il gol: sono solo le prove generali per quanto avverrà poco dopo. Al 20’ sugli sviluppi di una punizione battuta dal solito Ansaldi, va di testa il brasiliano che stavolta non sbaglia. Alla mezz’ora Juric richiama Ansaldi, Pjaca e Linetty per Aina, Praet e Pobega. Il risultato si arrotonda nel finale. Alla festa del gol partecipa anche il nuovo acquisto Pobega, in gol all’87’, mentre al primo di recupero Lukic sigla il 4-0. Cori per Juric nel finale e pubblico che applaude: al Grande Torino prima vittoria stagionale dei granata.

Antonio Sanabria
Antonio Sanabria
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-09-2021


15 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Gigi Meroni
Gigi Meroni
1 mese fa

Solo a Dicembre si potrà dire se è il Toro di Juric…, o meglio, se funziona Juric al Toro.

MondoToro
MondoToro
1 mese fa

Vittoria che fa morale perché se non impazzisce Ribéry, la Salernitana è qualcosa di indecente e si candida come primo nome certo per la B, il che ci fa già ridurre un po’ lo stress.

flofloo
flofloo
1 mese fa

Sig.ra Crocifisso non capisco il suo titolo “finalmente una vittoria. Ma lei se l’aspettava prima contro Atalanta o Fiorentina? Boh.

Torino-Salernitana 4-0: il tabellino

Castori: “Ci siamo disuniti. Dobbiamo tenere alta la tenuta mentale”