Sirigu analizza lucidamente la stagione del Torino con un salto indietro a quel Torino-Atalanta che ha cambiato le sorti della squadra granata

Sirigu analizza così la partita con la Lazio ma in generale la stagione: “Normale che ce la stiamo godendo. Io cerco di razionalizzare, oggi ero molto teso prima della partita, ma dal riscaldamento in poi sono stato razionale, sono ancora dentro la partita. Ho detto a fine partita che forse a noi ha tradito la parte mentale, quella che è mancata, probabilmente è subentrata paura. Dovremmo cercare di analizzare bene tutto, dopo aver metabolizzato e poi ripartire. Siamo andati incontro a diverse difficoltà, ce ne siamo assunti le responsabilità, quando una squadra come il Toro si ritrova a doversi salvare a due partite dalla fine devi capire cosa è andato storto e come migliorare le cose che non sono andate”.

“Dall’Atalanta in poi è subentrata paura”

“Io analizzo molto a bocce ferme, l’anno scorso abbiamo fatto bene all’andata. Poi c’è stato il 7-0 con l’Atalanta. Dopo quella partita, ci siamo sentiti vulnerabili, perché la paura di non prendere gol entra nelle gambe, è successo lo scorso anno dopo la sconfitta con l’Atalanta e questo ha portato all’esonero di Mazzarri. Tutto è iniziato dall’Atalanta, prima entravamo in campo in modo diverso, Quando abbiamo ripreso ci siamo resi conto che dovevamo salvarci assolutamente, è successo, ci siamo salvati abbastanza tranquillamente. Poi non abbiamo avuto il tempo materiale, abbiamo avuto 14 giorni e poi siamo ripartiti con un allenatore nuovo. Ho stima in Giampaolo ma non eravamo pronti per lui, eravamo una squadra malata che aveva bisogno di essere curata da queste paturnie. La prima parte di stagione è stata difficile, ad un certo punto ti guardi in faccia, devi pensare da piccola squadra, tanti giocatori forti non sanno come ci si salvi in A”.

“Il rigore? Ciro dice di essere scivolato…”

“Il rigore? Ciro mi ha detto che è scivolato, lui ha sempre una scusa (ride, ndr). Non mi prendo il merito, per la prima volta quest’anno ho pensato, se è gol ce la giochiamo la prossima partita. Ho pensato ad una cosa semplice, altre volte non sono stato così sereno. Oggi è andata così. Vero che avevamo paura, è andata bene e siamo contenti così, ce la godiamo. Poi ci sarà il tempo per fare le valutazioni”.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 18-05-2021


20 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
4 mesi fa

Manco avessero affrontato la seconda guerra mondiale con sindrome post traumatica

oldbull
oldbull
4 mesi fa
Reply to  ardi06

o il Vietnam

Mondo
Mondo
4 mesi fa

Stasera ha risposto a tutti quelli che avevano messo addirittura in dubbio la sua onestà, gli è stato dato del venduto, del mercenario, quello che volontariamente si faceva segnare, non si è tenuto conto che è un umano con tutti i suoi limiti e come tutti gli umani può passare… Leggi il resto »

odix77
odix77
4 mesi fa

bah tante palle psicologiche a mio avviso… detto questo dissento con chi vorrebbe sirigu lontano dal Toro, a parte 3-4 profili che non credo siano alla nostra portata non penso ci sarebbe tutto questo miglioramento….

Le pagelle di Lazio-Torino: super Sirigu, Sanabria fermato dal palo

Nicola: “Contenti della salvezza, dispiace esserci arrivati così tardi”