Le dichiarazioni del tecnico biancorosso Giovanni Stroppa al termine della sfida tra Monza e Torino, terminata 1-2 per i granata

Un gol all’ultimo che non è bastato al Monza per compiere l’impresa all’esordio assulo in Serie A. ad avere la meglio ci ha infatti pensato il Torino grazie a Miranchuk prima e Sanabria poi. Il tecnico biancorosso Giovanni Stroppa, commenta così la prestazione dei suoi: “C’è rammarico. I gol che abbiamo preso sono figli di errori. Dobbiamo migliorare in queste cose. La squadra a tratti mi è piaciuta soprtattutto nel primo tempo quando ha tenuto campo. Dovevamo essere più bravi nel palleggio. Il Torino è una squadra fisica e nei duelli sapevamo che poteva metterci in difficoltà. Finche abbiamo retto nella condizione e nella concetrazione siamo stati in partita. È normale prender equalche contropiede di troppo sul 2-0 ma abbiamo avuto qualche occasione anche noi.

Stroppa: “Pensavo che avremmo avuto più difficoltà”

Sul match e le aspettative: “Bisogna lavorare sui chili che a volte mancano. Il Torino ha gente di 1.85 di 85 kg. Questo sport ti mette di fronte a duelli di contrasto. Poi bisogna essere più bravi nel gestire la palla per ovviare o sopperire a qualche mancanza. I nuovi? Gli ultimi sono arrivati negli ultimi due giorni. Per quello che potrebbe essere la voglia di mettere equilibrio, idee e identità ci va tempo. che non c’è perchè non ci sono amichevole. Le amichevoli sono il campioanto. Di volta in volta cresceremo. La squadra è competitiva. Bisogna metterla insieme. Bisogna darle identità e lavorare. Pensavo che avremmo avuto più difficoltà ma la squadra soprattutto quando ha retto l’impatto fisico e ha giocato come sa, ha retto bene, creando anche occasioni. Anche il Monza poteva meritare qualcosa in più“.

Giovanni Stroppa
Giovanni Stroppa
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 13-08-2022


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
torofab
torofab
5 mesi fa

confermo, 3-4 pere in più le meritavate tutte.

Jones
Jones
5 mesi fa

ma smettila che 3 o 4 pere ci stavano comode e anche come gioco

Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
5 mesi fa

Non bastano i soldi del nano che pianta alberi per vincere , se continuano così tornano da dove sono venuti.
Comunque grande juric.

Monza-Torino, un 1-2 che sta stretto. Il caso Lukic non influenza i granata

Sanabria: “Oggi torno a casa felice. I nuovi hanno qualità importanti”