Le dichiarazioni del tecnico biancorosso Giovanni Stroppa in vista di Monza-Torino, sfida valida per la prima giornata di Serie A

Manca sempre meno all’esordio ufficiale del Monza in Serie A. Per la prima volta nella storia infatti i brianzoli disputano il campionaot in massima serie e la loro prima avversaria sarà il Torino di Juric. Il tecnico biancorosso Giovanni Stroppa, nella conferenza stampa di presentazione del match ha commentato così l’occasione speciale: “Juric mi piace, fa lavorare bene le sue squadre. Sarà una partita difficile, di duelli. Dovremo essere bravi a fare le nostre cose e a regalare il meno possibile. Vedremo se avranno a disposizione i loro acquisti. Metteremo in campo la miglior squadra possibile, vogliamo fare bene. Qui c‘è serenità. È bellissimo pensare ad un anno fa ed essere qui. È stato sicuramente un bel percorso. Realizzerò forse tra qualche anno l’impresa che abbiamo fatto“.

Stroppa: “Stiamo costruendo una squadra molto competitiva”

Sulla Serie A: “Noi cercheremo di mettere in campo quelle che sono le nostre idee e le nostre caratteristiche in considerazione anche degli avversari. In questo momento mi piace pensare che siamo ancora in costruzione, stiamo costruendo una squadra molto competitiva. È chiaro che vorrei avere la squadra subito completa, ma non è stato possibile. C’erano due mesi e abbiamo fatto le cose per bene. Mi piace il mercato che sta facendo la società. Bisogna avere qualità importanti. La Serie A è un altro sport ma l’atteggiamento dovrebbe essere lo stesso. L’impronta la stiamo vedendo“.

Il tencico rossoblu: “Chi tra i pali? Ho tre ottimi portieri. Vedrete domani”

Sulla formazione e il mercato: “Chi gioca in porta? Ho tre ottimi portieri, vedrete domani. Sono molto forti. Sensi è un giocatore molto motivato, c’è stata con lui una programmazione di lavoro per metterlo nelle condizioni giuste. È migliorato molto, non è ancora al completo e spero non abbia più intoppi. Per integrare tutti ci vorrà del tempo e tempo non ce n’è. Non è difficile riuscirci. Noi Vogliamo salvarci, lo ribadirò sempre. Non voglio andare contro le ambizioni della proprietà, ma vediamo cosa ci dirà il campo. Per me il primo obiettivo è mantenere la categoria. Icardi? Non parlo di chi dovrebbe arrivare. Pablo Mari e Petagna? Pablo ha fatto due allenamenti, Petagna ci dà esperienza e fisicità. Vedremo cosa succederà. Sono molto soddisfatto di come ci stiamo muovendo”.

Giovanni Stroppa
Giovanni Stroppa
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-08-2022


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
valter1
valter1
5 mesi fa

Beato lui, per ora, che ha una proprietà che essendo in campagna elettorale, vuole dimostrare che, anche da obsoleti, inadeguati, ecc. si possono ancora reclutare consensi con una squadra di calcio ….. giusto quello di cui ha bisogno questo paese.

dido70
dido70
5 mesi fa
Reply to  valter1

Purtroppo hai ragione

giorgione
giorgione
5 mesi fa

Beato lui che ha tre ottimi portieri

Juric: “Squadra incompleta, buttati 40 giorni di ritiro. La lite con Vagnati? Bellissima”

Tocca di nuovo a Milinkovic-Savic, Miranchuk può partire titolare: la probabile formazione del Torino