Il difensore del Torino Emiliano Moretti commenta a caldo la sfida contro il Frosinone vinta per 3-2: “Siamo partiti bene, peccato per i gol subiti”

Dopo la vittoria contro il Frosinone, è Emiliano Moretti a commentare la prestazione del Torino e soprattutto la sofferenza contro un avversario che ha rischiato di pareggiare al Grande Torino: “Siamo partiti bene, col piglio giusto, peccato per i gol subiti, siamo stati costretti a rincorrere per mettere in piedi la partita. Se ci siamo rilassati? Quando si è in campo è difficile rilassarsi, si pensa soprattutto a quello che si deve fare. Il primo gol loro è stato casuale ma ha cambiato l’inerzia. Siamo stati bravi a riprendere in mano la situazione facendo il terzo gol e rischiando il quarto: volevamo portare a casa i tre punti e continuare la striscia“.

Moretti: “350 partite in Serie A? Il calcio mi ha dato tanto”

Quella contro il Frosinone è stata la 350ª partita di Emiliano Moretti in Serie A: “Come mi sento? Vecchio. Quando uno fa 350 partite vuol dire che son passati tanti anni. Fa piacere perchè poi alla fine noi calciatori quando sia arriva alla fine tendiamo a guardare quello che si è fatto. Il calcio è uno sport che mi ha dato tanto”.

Torino-Frosinone, Moretti: “La cosa positiva è che abbiamo ripreso la situazione”

Moretti ha poi analizzato la partita: “Il primo gol è stato casuale, avevamo già sofferto su altri calci piazzati perché Ciano calcia molto bene e ci aveva messo un po’ in difficoltà, Abbiamo lasciato qualcosina e ci siamo ritrovati sul 2-2. Certamente è una cosa che dovremo andare a riguardare e a correggere. Detto questo l’aspetto positivo è che la squadra dopo il 2-2 ha reagito alla grande e ha ripreso la situazione”. 

Torino-Frosinone, Moretti su Sirigu: “A noi sembrava fallo”

Sul primo gol del Frosinone il dubbio del fallo su Sirigu, i granata, l’hanno avuto come ci conferma lo stesso Moretti: “A noi sembrava di sì. Poi c’è l’arbitro, ci sono i collaboratori e c’è la Tv. Noi guardiamo le nostre cose: se era fallo lo guarderanno e correggeranno il tiro. Adesso? Continuiamo a fare quello che abbiamo fatto fin ora: giochiamo una partita e dal giorno dopo ci buttiamo su quella successiva guardando quello che abbiamo fatto e cercando di correggere quello che abbiamo sbagliato. La cosa bella del nostro lavoro è che si chiude la domenica e si riparte il lunedì: è l’unica strada che può portare un gruppo a crescere e migliorare e portare qualche risultato”.

Torino-Frosinone, Moretti: “Belotti? Dispiaciuti per lui. Adesso deve dare il 110 per cento”

La notizia di giornata è anche la non convocazione di Belotti in Nazionale: “Credo che siano solo scelte: il ct fa il suo lavoro e si prende le sua responsabilità. Il Gallo? Ha lavorato come sempre. Pensava solo alla partita. Non credo che sia felice e non lo siamo nemmeno noi per lui. Le scelte nel calcio ci sono: credo che lui adesso debba fare solo quello che ha fatto fin ora, dare per noi e per la nostra maglia il 110 per cento”.


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
3 anni fa

Beh…x come sta giocando in questo periodo….ci sta la non convocazione….anche stasera la sua partita è finita….sul palo…troppo poco….

mas63simo
mas63simo
3 anni fa

Abbiamo anche rischiato di subire il 3a3 su caxxata di Nkoulu che tenta il dribling in mezzo a 3 come ultimo uomo.

R2D2
R2D2
3 anni fa

vallo a dire a Parigini…..

Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa
Reply to  R2D2

????

Torino-Frosinone, Berenguer: “Tre punti importanti. Contento del mio livello”

Longo: “Continuo a lavorare a testa bassa. Contento per Parigini”