Sintesi e commento di Torino-Frosinone: del colombiano l’occasione più grande del primo tempo, così come nel finale di gara

Ivan Juric, per la sfida interna con il Frosinone, presenta due novità nell’undici iniziale rispetto alla precedente gara con la Juventus. Una obbligata, con Ilic al posto dello squalificato Ricci, e l’altra per scelta tecnica riguardante Okereke al posto di Sanabria che parte dalla panchina.
Primo quarto d’ora caratterizzato da un maggior controllo del possesso da parte del Frosinone. Il Torino prova a colpire di rimessa, sfruttando il dinamismo di Vlasic e Bellanova. E’ da destra, come di consueto, che il Torino crea i maggiori pericoli. Al 5′ la prima conclusione del match sui piedi di Linetty, servito centralmente da Bellanova. Il polacco svirgola e il pallone va a spegnersi sul fondo. Il Torino man mano conquista zone di campo, ma occhio all’estro di Matias Soulé. Il primo guizzo dell’argentino arriva al 14′. Soulé slalomeggia partendo da destra. Prima si fa beffe di Rodriguez con un tunnel, poi di Buongiorno, finché apre il mancino da fuori area senza però trovare lo specchio difeso da Milinkovic-Savic. Il Toro risponde con Vojvoda, che ci prova da fuori area da posizione defilata. Conclusione potente, ma fuori misura. Al 23′ si rifà vivo il Frosinone attraverso uno schema da corner battuto a sinistra che conduce alla conclusione da fuori di Valeri. Tiro rasoterra dell’esterno ciociaro che non spaventa Milinkovic-Savic, ma dà l’illusione di sfiorare il palo. Toro non fluido nella manovra offensiva. Si opta anche per la soluzione verticale rappresentata dai rilanci del portiere, anche se fuori misura. La curva chiede “11 Leoni” e il Toro allora si rende pericoloso al 31′ con una doppia occasione che nasce ancora da destra. Prima il cross di Bellanova basso per Vlasic. Conclusione rimpallata dalla difesa quella del croato. Tameze allora ripulisce per Zapata che ci prova di prima intenzione. Il tiro del colombiano va oltre la traversa. Passato lo spavento, il Frosinone ha un’occasione per portarsi sul più uno, non sfruttata da Mazzitelli. Ilic scivola a centrocampo e apre l’autostrada al 36 ciociaro. Mazzitelli arriva al limite, calcia, ma il suo tiro è facile da bloccare per Milinkovic-Savic. Nessun problema anche per Turati su una conclusione velleitaria di Zapata dalla lunga distanza. Il primo tempo finisce sullo 0-0.

Torino-Frosinone: il secondo tempo

Nel secondo tempo il Torino conferma la crescita sul piano offensivo cominciata al termine della prima frazione, pur facendo i conti con diverse imprecisioni, anche da parte di un insospettabile come Zapata che all’8’ sbaglia la palla di ritorno nell’uno due proposto da Okereke. Il nigeriano è sicuramente il più intraprendente dei granata. Al 12’ ci prova lui da fuori area con un destro potente che impegna Turati per la deviazione. Sul capovolgimento di fronte è il Frosinone a rendersi pericoloso. Secondo scivolone di giornata per i granata, questa volta di Rodriguez che dà il via libera alla proiezione verso l’area granata di Cheddira. Conclude l’ex Bari, ottima la risposta di Milinkovic-Savic in corner. Continui capovolgimenti di fronte nella parte centrale della ripresa, ma è il Frosinone a farsi più pericoloso in ripartenza. Lancio dalla linea di centrocampo al 22’ all’indirizzo di Zortea inseritosi in area di rigore. Per fortuna del Toro, l’esterno del Frosinone manca l’aggancio. Paro allora inserisce Sanabria al posto di Okereke, senza però ottenere risultati. Sono i ciociari a farsi vivi dalle parti di Milinkovic-Savic. Al 26’ da sviluppi di corner allontanato dalla difesa granata, Soulé calcia al volo di sinistro senza inquadrare lo specchio. Altra ripartenza ospite alla mezz’ora. Soulé gestisce per poi allargare a destra da Zortea. L’esterno lascia partire un cross tagliato per Cheddira che riesce a liberarsi della marcatura di Tameze, si allunga in scivolata per raggiungere il pallone mancando però l’aggancio. Subito dopo Paro inserisce Lazaro al posto di Vojvoda, mentre il Frosinone risponde con Seck per Brescianini. Il Torino si rifà vivo al 39’ con un calcio di punizione guadagnato sul versante destro, a pochi passi dall’area avversaria. Sul pallone si presenta Ilic che col mancino spara altissimo. Stesso esito della conclusione di un minuto più tardi di Bellanova col sinistro. Paro tenta l’ultima mossa sostituendo Ilic (uscito tra i fischi) per Lovato, ma il Toro non crea granché se non al primo minuto dei quattro di recupero con Zapata che gestisce ottimamente un pallone in area di rigore ma sbaglia la conclusione sparando di molto alto rispetto alla porta di Turati.

Raoul Bellanova of Torino FC competes for the ball with Emanuele Valeri of Frosinone Calcio during the Serie A football match between Torino FC and Frosinone Calcio.


TAG:
home

ultimo aggiornamento: 21-04-2024


42 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Robilant1959!
29 giorni fa

Che pena il nostro campionato e che pena la società che risponde al nome di una ex capitale di tante cose, ora ridotta ad un dormitorio di milanesi. Sempre più in basso verso un calcio wrestling tutto paillettes, ballerine e clown. E qualcuno qui ancora a scaldarsi nel cercare il… Leggi il resto »

Folletto.granata
Folletto.granata
29 giorni fa

Guardi la panchina e trovi sicuramente il modo per risolverla….
Gemello, Popa, Lovato, Lazaro, Masina, Ciammaglichella, Silva, Kabic, Sanabria

James 75
James 75
29 giorni fa

Come scritto di là, ma questi deficenti allenatore compreso, tralasciando il bastar#o alla presidenza sanno che indossano la maglia granata, ma da domenica prossima mandate in campo la primavera non ste pippe assurde tutte pippe tranne Buongiorno… Shuurs… Bellanova… Vlasic… Ricci e Gineitis gli altri da vendere ieri allenatore compreso,… Leggi il resto »

Torino-Frosinone 0-0: il tabellino

Le pagelle di Torino-Frosinone: Ilic delude, Zapata l’unico a provarci