Mazzarri riparte dalle certezze: torna Rincon, Soriano in panchina

9
Falque, Torino
Falque, Torino (ph Campo)

La probabile formazione del Torino / Mazzarri pronto a confermare il 3-5-2: per Baselli si aspetta l’ok definitivo, ballottaggio Ansaldi-Aina

“Più forti, tutti insieme”, questo chiede Mazzarri al suo Torino dopo il sospiro di sollievo e il ritorno commosso al Filadelfia. Sensazioni nuove, carica rinnovata: per WM sono stati giorni intensi. Papabile il coinvolgimento umano da parte di tutto l’ambiente, ora andrà convogliato verso il campo per la sfida contro il Genoa. “Al momento c’è l’imbarazzo della scelta”, evidenzia subito Mazzarri. E allora meglio dell’undici c’è ancora una volta il quattordici, “perché chi non gioca deve essere pronto a subentrare”. Tutti sull’attenti, da Parigini fino a Zaza, passando per Berenguer. Loro tre sembrano ancora indirizzati verso la panchina, dal momento che dall’inizio non sembrano alle viste grossi stravolgimenti.

Torino, Zaza ancora fuori. Soriano in ballottaggio con Baselli

Tridente ancora rimandato alla ripresa, dunque. O almeno queste sono le suggestioni che arrivano dal Filadelfia. L’ipotesi è stata lungamente provata in settimana, come già durante la sosta, ma per il momento si insisterà sul rifinitore meno offensivo alle spalle di Falque e Belotti. Alla Baselli per intenderci, anche se l’8 dovrà fare i conti con gli acciacchi al ginocchio riportati a Cagliari. Al momento è lui il favorito per una maglia, più su Soriano – indirizzato altrimenti verso la panca -, che su Parigini, comunque lungamente elogiato da Walter Mazzarri in conferenza.

Torino, la probabile formazione: contro il Genoa torna Rincon

In mezzo al campo Rincon si riprenderà il posto al fianco di Meité dopo la squalifica, mentre sulle fasce potrebbe rivedersi Ansaldi dopo il ritorno in campo alla “Sardegna Arena”: Aina non è al meglio e l’argentino ha convinto alla prima dopo l’infortunio, ma tra i due permane il ballottaggio. Dietro dubbi ve ne sono pochi: davanti a Sirigu ci sarà Djidji, fresco ventiseienne, con Nkoulou e Izzo. Ma mai come nell’abbondanza conteranno alternative e mosse a gara in corso. Anche perché al “Grande Torino” serve un cambio di marcia. Qualche accorgimento in tal senso Mazzarri lo ha già approntato al Filadelfia, qualcun’altro lo si vedrà in scena nelle ore immediatamente precedenti alla sfida: coesione e attenzione doppia per tornare ai tre punti.

Probabile formazione Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Meité, Rincon, Baselli, Ansaldi; Falque, Belotti. A disp. Ichazo, Rosati, Moretti, Lyanco, Bremer, Aina, Lukic, Soriano, Edera, Parigini, Zaza, Berenguer. All. Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: nessuno

più nuovi più vecchi
Notificami
bertu62
Utente
bertu62

Vediamo se gli accorgimenti psicologici apportati miglioreranno la concentrazione dei nostri giocatori: non si possono più leggere alcune dichiarazioni (Belotti….) dove dicono di essere scesi in campo ” Non concentrati..”! Verrebbe da chiedersi a cosa pensavano allora, visto che sono calciatori e che devono SOLO pensare a giocare al pallone!… Leggi il resto »

mas63simo
Utente
mas63simo

Non avevo il minimo dubbio !

io
Utente
io

per testa di ghisa il tridente non esiste , non conoscendolo ! cosa voglia difendere oggi vs il Genoa non lo capisco proprio !! Assurdo aver preso lui invece che Nicola !