Le parole di Walter Mazzarri in conferenza stampa dopo Torino-Lazio 0-1 del 29 aprile 2018: ecco il commento del tecnico granata

Non può certamente essere contento, Walter Mazzarri. Il suo Torino perde ancora e, dopo il 2-1 subito a Bergamo, esce sconfitto per 0-1 nel confronto interno contro la Lazio. Ecco le parole del tecnico in conferenza stampa. “I giovani a questi livelli non li puoi provare tutti assieme, sennò prendi quattro gol. Sul futuro sto valutando tutti. La Lazio è forte, gioca bene e ha grande morale. Noi abbiamo cercato di opporci, ma abbiamo meritato di vincere. Noi speravamo di ottenere il risultato nonostante la sofferenza”. Sulle motivazioni: “Abbiamo dato il massimo per quanto potevamo. Eravamo in emergenza, abbiamo giocatori che hanno tirato la carretta fino ad ora. E nelle ultime partite abbiamo incontrato squadra che stavano meglio di noi. Ma questo non deve essere un alibi”.

Torino-Lazio 0-1, la conferenza stampa di Mazzarri: “Ljajic corre come un centrocampista”

Su Ljajic, ecco le parole di Mazzarri: “Da quando è rientrato a giocare con me è riuscito a fare entrambe le fasi. Oggi lo ha fatto un po’ meno, ma bisogna vedere anche la caratura dell’avversario. Oggi come avete visto abbiamo concluso con lui, Belotti, Iago e Niang. Lui corre come un centrocampista e forse di più”. Sulla stagione del Toro: “Sui giocatori valuterò con la società tra tre settimane. A Watford ho fatto anche il 4-3-3, dipende tutto dai giocatori. E anche qua siamo partiti così, poi io ho messo le mie idee. Dopo cinque partite questa squadra ha dimostrato che con le grandi soffriva, poi ci siamo messi a tre ed è andata meglio. Ora abbiamo incontrato squadri in forma. Per vedere la squadra di Mazzarri mi servono certi giocatori, esterni di un certo tipo eccetera. Preferisco anche avere meno giocatori ma con più qualità possibile, ovviamente nelle possibilità della società”.

Torino-Lazio, Mazzarri in conferenza stampa: “Probabilmente siamo meno brillanti”

Siamo meno brillanti” ha continuato Mazzarri. “E credo di sapere perché. Hanno giocato praticamente sempre gli stessi, e sappiamo perché è successo, tra squalifiche e infortuni. Con tutte le variabili che si conoscono. Queste sono le attenuanti, anche se a me non piace parlare così. La Lazio ha meritato di vincere: secondo me sullo 0-0 c’era un fallo netto su Rincon, che andava forse fischiato, e che avrebbe impedito la ripartenza. Purtroppo è andata così, pensiamo alla prossima“. Su Belotti: “Quando una stagione, dal punto di vista personale, è storta, ci sono delle ricadute. Penso che sia questo il vero motivo: a volte ci sono segnali, a volte la condizione va giù, e quindi perde fiducia. La condizione non è al top. Ho cercato di farlo giocare, fargli acquisire fiducia“. Di nuovo sulla Lazio: “Può mettere in difficoltà chiunque. Nelle ultime due gare abbiamo affrontato squadre molto fisiche, che ci hanno messo in difficoltà. La Lazio è davvero una bella squadra“.

Mazzarri dopo Torino-Lazio: “Le motivazioni? Ecco su cosa mi concentrerò”

Sulle motivazioni, Mazzarri ha ulteriormente parlato. “Martedì ho preparato la correzione dell’Atalanta all’insegna nel dire che c’erano 12 punti in palio, dicendo che oggi doveva essere per noi una finale, che avremmo dovuto trovare le motivazioni. Prima di tutto per la matematica, ma poi per noi stessi, per mentalizzarci a ogni partita. Cercando di dare il massimo sempre. Questa è la mentalità che ho voluto creare. Sono convinto che oggi i giocatori erano motivati quanto la Lazio, ma purtroppo abbiamo fatto peggio” ha detto l’alleantore del Torino in conferenza stampa. “Lo faremo anche nelle prossime gare, sperando di recuperare le energie e qualche giocatore che ci serve“.


93 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
brigolo
brigolo
3 anni fa

Il prox anno c’è da rifondare un intera squadra !!! Per Cairo sarà dura !!!

Mauri80
Mauri80
3 anni fa

Stagione vergognosa. Con recidivita’. Ad ogni giro si perdono tifosi che stufi e consapevoli del nulla che ci attende scendono dalla giostra. Lo stadio semivuoto di ieri sera e’ la perfetta immagine di cio’ che siamo. Del Toro resta una piccola fiamma accesa nei ragazzi della primavera, gli unici DEGNI… Leggi il resto »

Mauri80
Mauri80
3 anni fa
Reply to  Mauri80

Lo sfacelo e il menefreghismo della dirigenza e di tutta la prima squadra sono un fatto oggettivo, come l’esclusione dal Fila, che i tifosi hanno contribuito a costruire e che considero la cosa piu’ grave in assoluto: tagliare le radici, sistematicamente. Le spolliciate negative, sempre che siano vere, non cambieranno… Leggi il resto »

granatina
granatina
3 anni fa

Ah beh, c’era bisogno di pagare un tizio due milioni l’anno per appurare che per ottenere risultati “c’è bisogno di qualitá”. In tanti lo sosteniamo a gratis da anni. Che genio! Nel frattempo, va in archivio l’ennesima miserabile stagione urbano’s style. E bravo, presiniente, vivissimi complimenti. Clap Clap Flap Flap

Burdisso: “Volevamo l’Europa. Futuro? L’anno prossimo voglio essere qui”

Torino-Lazio 0-1, gli highlights: basta Milinkovic-Savic, ma Sirigu è un muro