Torino-Lecce: la probabile formazione di Mazzarri. Zaza recupera

Verdi verso la panchina: Mazzarri non cambia la squadra del “Tardini”

di Francesco Vittonetto - 16 Settembre 2019

La probabile formazione del Torino contro il Lecce: Mazzarri prepara il 3-5-1-1 ed elogia Berenguer. Aina in vantaggio su Laxalt, Djidji al centro della difesa

La debolezza di ieri, da tramutare in pregio di domani, la spiega Mazzarri in conferenza stampa, presentando Torino-Lecce: “Dobbiamo fiutare il pericolo e dimostrare di essere cresciuti proprio con le squadre che sembrano più abbordabili”. Occhi aperti, avvisa WM. Perché vincere, contro i pugliesi, è un imperativo. Anche per la classifica, inutile negarlo. Incamerare altri tre punti significherebbe infatti agganciare l’Inter al primo posto, ma pure replicare la partenza record del ’76/’77. Mica male. Il Toro ci proverà. Ma con quali uomini? Gli stessi che a Parma hanno battuto l’Atalanta 3-2. Dunque niente Verdi, per ora – “Deve trovare un po’ la forma”, ha spiegato Mazzarri. Almeno dall’inizio.

Berenguer, poi Zaza e Belotti: l’idea di Mazzarri

L’altra esclusione eccellente potrebbe essere quella di Simone Zaza, comunque ristabilito dall’infortunio al polpaccio che gli aveva fatto saltare il viaggio al “Tardini” e pronto eventualmente a subentrare per tornare in tandem con il Gallo Belotti.

E così il trequartista del 3-5-1-1, in attesa di Verdi, sarà Alex Berenguer, lungamente elogiato alla vigilia dal tecnico granata (“E’ un giovane che sul campo sta dando garanzie anche più di altri”).

Torino-Lecce, la probabile formazione granata

Il centrocampo, ora. Con Lukic acciaccato, nessun ballottaggio: Rincon, Meité e Baselli si prenderanno le tre maglie disponibili. Sulle fasce pronti De Silvestri – che toccherà le 100 presenze nel Torino – e Ola Aina, in netto vantaggio su Laxalt, tornato solo giovedì dagli impegni con l’Uruguay.

Anche in difesa pochi dubbi. Nkoulou tornerà ad allenarsi con i compagni solo martedì e poi dovrà sudare la titolarità. Allora veleggia verso la conferma Djidji, al centro del reparto, con Izzo alla sua destra e Bonifazi alla sua sinistra.

Probabile formazione Torino (3-5-1-1): Sirigu; Izzo, Djidji, Bonifazi; De Silvestri, Rincon, Baselli, Meité, Aina; Berenguer; Belotti. A disp. Rosati, Ujkani, Lyanco, Bremer, Laxalt, Lukic, Falque, Edera, Millico, Verdi, Zaza. All. Mazzarri
Indisponibili: Ansaldi, Parigini

più nuovi più vecchi
Notificami
giogranata
Utente
giogranata

Partita ostica, soprattutto perchè possiamo ritenerla più facile di ciò che sarà.
Anche io confermerei Berenguer, con Zaza o Verdi pronti a subentrare in caso di difficoltà nell’aprire la difesa leccese.
Chissà che Lollo De Silvestri possa festeggiare con una vittoria le sue 100 presenze in maglia Granata.

Granata_da_Legare
Utente
Granata_da_Legare

Berenguer nell ‘ultima partita ha girovagato per il campo come un personaggio in cerca d’autore (a parte nell’ azione del gol in cui comunque parte dall’esterno ) . Non è di sicuro una 2° punta . il 3-5-1-1 ha senso solo con Falque o Verdi poi vabbè col Lecce si… Leggi il resto »

Sergio (Plasticone69)
Utente
Sergio (Plasticone69)

per me uolter ci percula e domani mette 3 punte.