Il commento di Torino-Sampdoria / Poco spettacolo ma tanta sostanza: Radonjic e Vlasic incantano e i granata festeggiano

Era chiamato a rialzare la testa dopo il Ko contro il Bologna, il Torino, e così ha fatto. La sfida contro una Sampdoria non certo nelle migliori condizioni poteva nascondere comunque più di un’insidia ma la formazione di Juric ha saputo gestire al meglio il gioco e sfruttare le occasioni create fino in fondo. Un gol per tempo, firmati Radonjic e Vlasic, e la pratica va in archivio: unico neo, l’infortunio (da valutare) di Schuurs uscito dopo appena una ventina di minuti di gioco. Adesso testa all’impegno di domenica contro la Roma, non prima, però, di essersi goduti tre punti d’oro.

Torino-Sampdoria, il primo tempo

Nessuna sorpresa per il Torino che contro la Sampdoria conferma tutte, o quasi, le sensazioni della vigilia. In un Grande Torino sorpreso dalla pioggia, Juric si affida a Zima e Rodriguez in difesa con Linetty che torna titolare a centrocampo mentre in attacco si rivede Radonjic a fianco di Miranchuk e alle spalle di Vlasic, unica punta. Il Torino cerca di fare gioco da subito, prendendo in mano la partita ma nei frangenti iniziali a regnare è l’equilibrio quasi totale. Pochissimi i lampi, sia da un lato che dall’altro. Il primo sussulto, e non in positivo per il Toro, arriva solo al ’23 quando Schuurs è costretto a lasciare il campo, dolorante, per un probabile infortunio. Al suo posto Buongiorno. Pochi istanti dopo è Radonjic a far sussultare il Grande Torino: il granata si accentra, mira il palo più lontano ma Audero gli nega la gioia del gol.

Ma è solo la prova generale: al 29’ è ancora Radonjic a trascinare i granata con un’azione da manuale. Recupera palla a metà campo, triangola alla perfezione con Vlasic, si coordina e questa volta il portiere blucerchiato non può far altro che guardare la sfera entrare in rete: 1-0 Toro. Al ’34 primi veri brividi per il Toro con Djuricic che ci prova dal limite chiudendo fuori di pochissimo. E’ l’ultima vera azione del primo tempo: dopo qualche incursione per parte e un minuto di recupero il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi con il Toro in vantaggio per 1-0 grazie alla splendida rete di Radonjic.

Torino-Sampdoria, il secondo tempo

Nessun cambio tra le formazioni al rientro in campo, con il Toro che si fa subito vivo dalle parti di Audero, attento e reattivo. Il copione però non cambia: il Toro cerca di fare la partita che resta comunque equilibrata e con poche emozioni. Almeno fino al ’15 quando Vlasic sigla il raddoppio granata. Vojvoda serve alla perfezione il compagno che stoppa, si gira e batte Audero scatenando anche le proteste di Stankovic che viene espulso. Da quel momento i ritmi si abbassano notevolmente. Al ’29, proteste del Toro per un presunto fallo su Linetty in area doriana ma per l’arbitro non c’è nulla e il gioco può proseguire. Girandola di cambi da entrambe le parti, con il Grande Torino che tributa applausi all’ex Rincon al momento dell’uscita dal campo, e la Sampdoria tenta il tutto per tutto in avanti, con scarsi risultati. Qualche incursione in area, un tiro dalla distanza e poco altro. Sul finire, ovazione per Radonjic e Vlasic al momento del cambio con Seck e Ilkhan e nulla più: tre minuti di recupero scorrono veloci e alla fine il triplice fischio fa esplodere l’Olimpico. Il Toro si ritrova e si riprende la vittoria: i granata superano la Sampdoria per 2-0 e possono guardare con più serenità al prossimo turno.

Nemanja Radonjic
Nemanja Radonjic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 09-11-2022


14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mavafancairo
mavafancairo
22 giorni fa

bravi i due trequartistic, due bei gol, per il resto partita alquanto bruttina contro una serissima candidata alla retrocessione, mi dispiace per Schuurs e spero che a Roma almeno uno dei due centravanti sia disponibile

ardi06
ardi06
22 giorni fa

Sarebbe bello riscattare i tre se continueranno così, dare in prestito a gennaio seck, Bayeye Adopo ed il ragazzo turco, prendere praet, un centrocampista alla pobega ed un buon attaccante. Magari vendere singo o aina bene e trovare un terzino sinistro sconosciuto, ma forte tipo il Napoli con kvara, anche… Leggi il resto »

mavafancairo
mavafancairo
22 giorni fa
Reply to  ardi06

appunto, fantascienza

Charlie66
Charlie66
22 giorni fa

Onestamente fatto il minimo sindacale (che sarebbe bastato anche a Bologna) ma va bene così se torniamo da roma con almeno 1 pt

Torino-Sampdoria 2-0: il tabellino

Le pagelle di Torino-Sampdoria: Vlasic e Radonjic incantano, Milinkovic-Savic inoperoso