Torino-Sampdoria 2-2: voti e tabellino

237
diretta live serie a 2017 2018 torino sampdoria cronaca prepartita pagelle commenti

Torino-Sampdoria, Serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Quarta partita del campionato di Serie A 2017/2018. Si gioca quest’oggi Torino-Sampdoria, valida per il girone di andata della stagione. Ad affrontarsi sono due squadre con grandi ambizioni europee, è il primo impegno veramente importante per il Toro, come anche affermato da Sinisa Mihajlovic nella conferenza stampa della vigilia. Ecco la diretta live di Torino-Sampdoria, con le formazioni, il tabellino e le pagelle della gara.

 

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DI TORINO-SAMPDORIA

Torino-Sampdoria 2-2: il tabellino

Marcatori: pt. 1′ Zapata, 13′ Baselli, 15′ Belotti, 36′ Quagliarella

Ammoniti: st.: 14′ Strinic, 15′ De Silvestri, 46′ Moretti

TORINO (4-2-3-1): Sirigu 6; De Silvestri 6, N’Koulou 6.5, Moretti 5, Barreca 6; Rincon 6.5, Baselli 7 (st 26’Gustafson 6); Falque 5.5, Ljajic 6.5, Niang 5.5, Belotti 6.5. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Ansaldi, Burdisso, Lyanco, Molinaro, Valdifiori, Boyé, Edera, Berenguer, Sadiq. All. Mihajlovic 6

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni 6; Sala 5 (st 1′ Bereszinski 6), Silvestre 5.5, Regini 6, Strinic 6.5 (st 20′ Murru 6); Barreto 6, Torreira 6, Praet 6.5; Ramirez 6 (st 36′ Linetty sv); Quagliarella 7, Zapata 7. A disp. Hutvagner, Tozzo, Ferrari, Andersen, Capezzi, Verre, Alvarez, Caprari, Kownacki. All. Giampaolo 6

 Torino-Sampdoria: diretta live

49′ Triplice fischio di Tagliavento: 2-2 il risultato finale tra Torino e Sampdoria

48′ Conclusione dalla distanza di Zapata: alta sopra la traversa

46′ AMMONIZIONE per Moretti per trattenuta su Zapata

TRE MINUTI DI RECUPERO

44′ Fallo di Boyé: punizione per la Sampdoria

43′ Erroraccio di Tagliavento: fermato Belotti in fuorigioco invece di Ljajic che si disinteressa del pallone

42′ Rincon perde palla a centrocampo, recupera Quagliarella che si invola ma Sirigu blocca

41′ Bravo Moretti in chiusura su Zapata

39′ Sirigu salva il risultato sul tiro da lontano di Quagliarella

37′ Gustafson serve benissimo Ljajic che passa a Belotti che si sposta sulla fascia sinistra e lancia Edera. Il giocatore conclude ma la palla viene deviata. L’arbitro non concede il corner

36′ SOSTITUZIONE Sampdoria: Esce Ramirez e entra Linetty

36′ Fallo di Rincon su Torreira: punizione per la Sampdoria

35′ SOSTITUZIONE: Mihajlovic cambia Iago Falque con Edera

31′ Punizione per il Toro per un fallo su Belotti: batte Ljajic lungo sul secondo palo, arriva il Gallo che colpisce mandando sopra la traversa

29′ Occasione sprecata dal Toro: Belotti serve Iago che non arriva alla conclusione

28′ SOSTITUZIONE: Mihajlovic richiama Niang e inserisce Boyé

27′ Moretti lancia Niang, pescato in fuorigioco

26′ SOSTITUZIONE: Mihajlovic cambia Basellli con Gustafson

25′ Angolo per il Toro: Barreca batte corto per Niang che crossa direttamente sul portiere

23′ Prova a manovrare il Toro ma la Sampdoria chiude bene tutti gli spazi

21′ SOSTITUZIONE per la Sampdoria: dentro Murro, fuori Strinic

18′ Proteste in campo per un presunto fallo di reazione di Niang su Bereszynski: per Tagliavento non c’è nulla

15′ AMMONIZIONE per De Silvestri

14′ AMMONIZIONE per Strinic per aver trattenuto Baselli per la maglia

12′ Toro tutto nella metà campo avversaria: conclusione al volo di Belotti alta sopra la traversa

10′ Lancio di De Silvestri per Falque pescato in fuorigioco

5′ Fallo di Regini su Belotti: punizione Toro

4′ Altro angolo per la Sampdoria, è sempre De Silvestri a respingere

3′ Corner per la Sampdoria: dalla bandierina Torreira, De Silvestri chiude di nuovo in angolo

2′ Angolo per il Toro, respinge la difesa della Sampdoria

1′ SOSTITUZIONE: la Sampdoria inserisce Bereszynski al posto di Sala

1′ Ricomincia la partita

SECONDO TEMPO

Un avvio lampo della Sampdoria: bastano 17 secondi a Duvan Zapata per mandare in tilt la difesa granata. E dire che il calcio d’inizio lo aveva battuto proprio la squadra di Mihajlovic. L’1-0 al pronti-via impedisce al Toro di entrare subito in partita mentre la Sampdoria sfiora addirittura il 2-0. Serve una giocata di Baselli per destare il Toro: gran tiro da fuori area del centrocampista granata che trova il sette e riporta tutto in parità. Non è finita qui, perché passa un minuto e mezzo e il Gallo porta il Toro avanti: azione di Ljajic che apre a sinistra per Belotti. Il Gallo punta al secondo palo, colpisce il legno e il pallone entra in rete. Ora i granata hanno il controllo della partita ma poi al 40′ Quagliarella, tutto solo appostato sul secondo palo, devia un cross di Strinic. Il Toro va al riposo sul 2-2.

SINTESI PRIMO TEMPO

45′ Termina il primo tempo

44′ Azione insistita del Torino: Belotti prende palla con spalle alla porta, si gira e sfiora il palo

39′ Falque sbaglia l’apertura per Ljajic che si era proposto sulla sinistra

36′ GOL della Sampdoria con Quagliarella che agguanta il pareggio. L’ex granata, appostato sul secondo palo, devia il cross di Strinic dalla sinistra e riporta la Samp sul 2-2

35′ Grande occasione per il Toro: N’Koulou esce dall’area palla al piede, serve Ljajic che vede Belotti alla sua sinistra. Il Gallo arriva sul fondo mette in mezzo un pallone sul quale Falque non arriva per un soffio

33′ Ci prova Belotti dalla distanza, Puggioni blocca a terra

32′ Fallo di Ramirez su Niang: punizione in favore del Toro

30′ Tentativo di Ljajic che conclude fuori

28′ Pericolosa la Sampdoria con un tiro di Quagliarella che controlla la palla e lascia partire un tiro da fuori area che sfiora il palo alla sinistra di Sirigu

26′ Tentativo di Iago Falque che va al cross in area: nessun problema per Puggioni che blocca

25′ Corner Sampdoria: Sirigu sbaglia l’uscita, fortunatamente la difesa granata rinvia

24′ Continua a pressare la Sampdoria: buona questa volta la difesa del Toro che chiude con N’Koulou

20′ Ci prova la Sampdoria con Sala. Il traversone del blucerchiato non viene però intercettato da nessuno e finisce in fallo laterale

17′ Ancora in avanti il Toro che sembra essersi ritrovato dopo l’avvio tragico del match

15′ Uno due del Toro che con il Gallo Belotti trova il vantaggio. Errore della difesa blucerchiata che perde Ljajic che punta il difensore e serve Belotti. Il Gallo in diagonale batte il portiere

15′ GOOOOOOL di Belotti

13′ L’azione del gol: Niang riceve palla sulla sinistra, vede Baselli fuori area e lo serve. Il centrocampista controlla e lascia partire un tiro dai 30 metri che si insacca alla sinistra del portiere

13′ GOOOOOOOL del Toro

11′ Altro corner per gli ospiti: nessun problema per la difesa granata che conquista anche un calcio di punizione per il fallo di Zapata

10′ Calcio d’angolo in favore della Sampdoria: Moretti anticipa Sirigu e allontana

7′ Primo tentativo granata: cross di De Silvestri che viene però intercettato facilmente dal portiere blucerchiato

6′ Grandissime difficoltà per il Toro che non riesce a salire. La Sampdoria continua a spingere e creare molti problemi alla difesa granata

5′ Pallonetto di Quagliarella dalla trequarti campo: di poco alto sopra la traversa

4′ Ci prova il Toro a ripartire ma a Rincon viene fischiato fallo e per i blucerchiati è calcio di punizione

1′ Gol Sampdoria: lancio errato di Moretti che si fa intercettare. La Sampdoria parte in contropiede con un lancio lungo per Barreto che serve Zapata che conclude a rete dopo appena 20 secondi dall’inizio del match

1′ Pariti: è il Torino a battere il calcio di inizio

PRIMO TEMPO

Torino-Sampdoria: probabili formazioni e prepartita

Seconda partita casalinga per il Toro di Sinisa Mihajlovic, e primo vero banco di prova con ambizioni europee. Ieri, in occasione della conferenza stampa di presentazione di Torino-Sampdoria, il tecnico granata è stato chiaro: per la difesa del Toro sarà davvero importante riuscire a fare bene oggi, vorrebbe significare un grande passo avanti verso quella solidità che potrebbe portare quei punti decisivi per il sesto o settimo posto. Di fronte al Toro, quindi, la Sampdoria, gara che i granata proprio non possono sottovalutare. Per questo motivo, Mihajlovic darà poco spazio al turn over, schierando Baselli titolare a centrocampo al fianco di Rincon, anche per assenza di altri centrocampisti. In difesa, ballottaggio tra De Silvestri e Ansaldi, oltre che quello tra Molinaro e Barreca. Davanti, esordio casalingo per i “Fantastici 4”, impiegati tutti insieme anche contro il Benevento. Nella Sampdoria, invece, spazio a Zapata e Quagliarella. Si attende l’arrivo delle squadre nell’impianto “Grande Torino”, dove verso le 14 comincerà il consueto riscaldamento. Alle 15.00, invece, il calcio d’inizio. Le squadre sono arrivate nell’impianto di gioco. A breve comincerà il riscaldamento.

Entrano in campo i portieri delle due squadre, seguiti a ruota dai giocatori della Sampdoria. Poco dopo ecco il Toro fare il suo ingresso in campo e prepararsi per il riscaldamento.

Oltre mille i tifosi della Sampdoria che occupano il settore ospiti: il resto  dello stadio deve invece ancora riempirsi.

Anche il presidente Cairo segue a bordocampo il riscaldamento della squadra granata. Con lui il presidente della Sampdoria, Ferrero. Intanto anche l’arbitro e i suoi assistenti si riscaldano sul terreno di gioco del Grande Torino.

Nel frattempo la Curva Maratona si è riempita: i giocatori del Toro sono rientrati negli spogliatoi, ancora in campo quelli della Sampdoria. Lo speaker annuncia le formazioni: tra poco il fischio d’inizio di Torino-Sampdoria.

Torino-Sampdoria: formazioni ufficiali

Il Torino ha diramato le formazioni ufficiali della partita. Tra le fila dei granata, giocherà Barreca e non Molinaro. Per il resto, escluso l’infortunato Obi, è confermata la formazione che è scesa in campo contro il Benevento.

TORINO (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Barreca; Rincon, Baselli; Falque, Ljajic, Niang, Belotti. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Ansaldi, Burdisso, Lyanco, Molinaro, Gustafson, Valdifiori, Boyé, Edera, Berenguer, Sadiq. All. Mihajlovic

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Strinic; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Zapata. A disp. Hutvagner, Tozzo, Bereszynski, Murru, Ferrari, Andersen, Capezzi, Verre, Linetty, Alvarez, Caprari, Kownacki. All. Giampaolo.

Torino-Sampdoria: i precedenti del match

Risale allo scorso aprile l’ultima gara che la Sampdoria ha dovuto affrontare contro il Torino. Precisamente, tra le mura del “Grande Torino”, andava di scena una partita tra due squadre che avevano poco da dire al campionato, ma con dei giocatori che necessitavano di mettersi in mostra, per meritarsi una conferma o per poter ottenere il trasferimento in una nuova squadra. Era già tempo di esperimenti in casa granata: Mihajlovic puntava sul 4-2-3-1 che aveva deciso di adottare per la stagione successiva (questa), e Iturbe sperava di poter convincere per poter rimanere in granata. Effettivamente, quella gara fu l’unica in cui riservò davvero qualche gioia ai tifosi piemontesi: l’ex Roma, entrato al posto di Falque, dopo pochi minuti dal suo ingresso realizzò la rete dell’1-1, dopo il gol siglato da Schick, fissando il risultato in parità. Era un Torino diverso, pieno di dubbi e con pochi stimoli. Ora, la squadra che si appresta ad affrontare la Sampdoria ha ben altre aspettative. Per la gara numero 101 in Serie A tra granata e blucerchiati, si prevedono colpi e classe, da parte di entrambe le compagini. Che nella storia si sono affrontate diverse volte, non senza difficoltà per i granata. In generale, infatti, i piemontesi hanno sfidato la Sampdoria ben 129 volte, vincendo 47 volte e perdendo 39. Ma in casa, il Torino ha avuto molte volte la meglio. Su 63 gare, infatti, i granata hanno trionfato 35 volte, contro le 11 sconfitte. Tante partite, tanta storia. Ora, si ricomincia da capo. Con lo sguardo, per entrambe, rivolto al futuro.

Torino-Sampdoria: l’arbitro del match

Ricordi positivi per i granata quelli associati a Paolo Tagliavento che domenica sarà chiamato a dirigere Torino-Sampdoria. Con il fischietto di Terni, infatti, il Toro ha perso solamente in due occasioni: al Franchi di Firenze per 2-1, stagione 2007-2008, e in Serie B contro il Piacenza nel 2004. Per il resto il bilancio parla di nove vittorie e quattro pareggi, l’ultimo dei quali arrivato nel gennaio scorso, nell’ultimo confronto diretto con la squadra di Mihajlovic. La partita in questione è Torino-Milan, terminata 2-2 dopo un primo tempo totalmente di marca granata – Falque e Benassi stabilirono il doppio vantaggio – e una ripresa di rimonta rossonera. Partita complessa da gestire a livello disciplinare, ma che non offrì particolari episodi controversi. Giusti i due rigori assegnati: quello fallito da Ljajic nella prima frazione e quello decisivo trasformato da Bacca. Nulla da eccepire anche sull’espulsione comminata a Romagnoli nel finale, per somma di ammonizioni. Altri i due i precedenti nella scorsa stagione, entrambi privi di errori clamorosi: il 2-2 della Dacia Arena di Udine e la bella vittoria per 3-1 sulla Roma, in cui i granata offrirono una delle migliori prestazioni stagionali. 3-1 interno è anche il risultato finale di un altro successo arbitrato da Tagliavento, quello sulla Fiorentina della stagione precedente, in cui il fischietto umbro assegnò e poi revocò (giustamente) un rigore alla Viola. Ma è all’annata ancora precedente che risale la gioia più dolce legata alle sue direzioni: il 26 aprile 2015 il Toro di Ventura sconfisse la Juventus dopo vent’anni, grazie alle reti di Darmian e Quagliarella. Doppio 1-0 in altre due sfide interne, rispettivamente del 2013-2014 e del 2012-2013, contro l’Atalanta – con rigore dubbio concesso ai granata – e contro la Lazio. Più datati gli altri precedenti, fra cui si ricorda lo 0-0 contro il Milan a San Siro della stagione 2007-2008 e due successi, sempre per 1-0, in Serie B contro Arezzo e Triestina.

Torino-Sampdoria Streaming: dove vederla

Torino-Sampdoria sarà trasmessa a partire dalle ore 15.00 in diretta satellitare su Sky Supercalcio HD, Sky Calcio 3, canale 253 e in streaming su SkyGo.

237 Commenti

  1. #Nova,

    Samp inferiore tecnicamente ??? Parliamone…

    Avessimo noi Torreira gli faremmo un monumento..Pensalo la in mezzo con Rincon e Baselli…

    Purtroppo ci sono quest’anno 6 squadre molto più competitive della nostra.

    Abbiamo fatto un bel mercato??? Forse. Il migliore possibile? Non credo. Comunque, non basterà per obbiettivi più alti, anche se oggi avessimo vinto!!

  2. Delusissimo , ero straconvinto di vincerla oggi … mi sono sbagliato alla grande . Poco gioco , ricambi di bassissima qualità , incredibile come anche quest’anno che c’erano tutte le prospettive per far bene si siano tenuti tanti tanti soldi nelle casse invece di investirli nei ruoli dove siamo ancora troppo debolì . Le due linee esterne non sono un granché … e poi diciamola tutta , con la cessione di Zappacosta , anche se a condizioni irrinunciabili , ci siamo molto indeboliti sulla destra. In mezzo Rincon non può reggere con uno scarso come Gustavson . Solita eterna incompiuta , il campionato e’ lungo per carità , ma su certi giocatori non vedo futuro , anche Boje’ mi pare che si stia perdendo un po per strada seppur con l’alibi dell’infortunio da smaltire . E poi cazzo , non si possono dinuovo prendere goal come oggi dai … sono davvero deluso .

      • Concordo al 100%, ero sicuro di stravincerla, i terzini o laterali di una volta non ci sono più (Darmian, Peres, Zappacosta), Gustafson non può giocare in un centrocampo a due (leggero come polistirolo) spero che Niang ancora deve entrare nei meccanismi e conoscere i compagni….perché così non ci siamo.

      • C’è da sperare che la preparazione sia stata volutamente incentrata per raccogliere il meglio più avanti, finora al contrario dello scorso anno abbiamo lasciato troppo il pallino alle squadre avversarie e non abbiamo incontrato di certo gobbi e Napoli.

  3. Con tutto il bene che voglio al Toro non credo che in queste quattro partite abbiamo dimostrato un granchè. Oggi si poteva vincere ma anche perdere e comunque la partita è stata abbastanza equilibrata , settimana scorsa abbiamo vinto a Benevento in zona Cesarini ma quando il portiere prende 8 in pagella hai detto tutto, con il Sassuolo abbiamo vinto bene ma non ci dimentichiamo che il Sassuolo ha 1 punto in classifica (il che è tutto dire) e fino al goal del gallo (un fulmine a ciel sereno) avevamo fatto veramente pena e infine col Bologna un’altra partita modesta che per assurdo potevamo anche vincere senza il pasticciaccio finale.

  4. La partita ha detto che abbiamo raddrizzato subito una partita messa male.

    Ha detto, Che come quest’anno si vedranno partite divertenti e sempre aperte come lo scorso anno..

    Ma come lo scorso anno, mi pare evidente il limite della rosa.

    Non sono d’accordo con chi dice che abbiamo peccato di tattica, nel secondo tempo Giampaolo si è coperto e si è portato a casa il punto. Loro nel 2 T non hanno creato veri pericoli, ma per puntare alla E.L. ci vuole altro.

    Noi è vero che con Niang e pure con Belotti, (la sparata alle stelle e quella arrivato in ritardo) si poteva vincere e adesso saremmo stati tutti qua, a montarci la testa, ma la verità è che la nostra partita è finita con uscita di Baselli.

    Gustafson non lo si può mettere dentro in mezzo a Torreira, Praet e Barreto. Credo sia stata una provocazione di Mihajlovic ALTRO CHE IDILIO per Mercato. Solo i CAIROmani possono credere a questa favola.

    Abbiamo perso di fatto un centrocampista.

    Su Boye , mi lascia sempre più perplesso, lo aspettiamo ancora è appena entrato, ma i movimenti non sono quelli che lasciano pensare che ci cambierà la stagione e Niang sarà destinato a giocare sempre…

    Mihajlovic oggi ha continuato a pensare di fare la sua partita con il solito modulo anche dopo che sono usciti Baselli e Iago Falque, giusto, una grande squadra farebbe cosi, ma devi avere una panchina all’altezza che oggi non abbiamo ancora ed è quindi molto rischioso…

    Su Niang aspettiamolo. Si vede che è veloce, sa saltare l’uomo, è questo è tanta roba, speriamo che Mihajlovic ci abbia visto giusto, anche se oggi ci lascia onestamente molti dubbi.

    Certo è, che con i SOLDI spesi per lui e quelli in cassa, se avessimo preso noi ZAPATA e TORREIRA e messi nella nostra rosa sarebbe stata altra roba questa’ anno.

    Siamo la, insieme a Fiorentina, Atalanta, Sampdoria a giocarci il 7 posto.

    A chi rimpiange Giampaolo per Mihajlovic, dico solo che GIAMPAOLO si è accontentato del pari a Torino pur avendo TORREIRA e Praet in campo, mentre Miahjlovic ha provato a vincere con Gustafson e Boye dentro.

    Sarà incoscienza, ma mi tengo il secondo..

  5. Siamo alla quarta di campionato, quindi non mi sembra nè giusto nè logico dare giudizi definitivi, ma l’impressione è stata di avere davanti le stesse squadre dell’anno scorso, con lo stesso gioco, gli stessi pregi e gli stessi difetti: noi, con un gioco che proviamo a rendere veloce e agressivo, riuscendovi solo a folate; loro, con un gioco molto più strutturato, ma rinunciatario nel momento in cui calano le forze.
    La difesa continua ad essere per noi un optional, ma non puoi volere una squadra votata all’attacco, e non al ripiegamento, e sperare di non pagare dazio. Spero nel ritorno della vecchia versione di Ansaldi, nella crescita di Lyanco e in quella di Niang, ma il suo passo è grosso modo quello, al massimo possiamo sperare che riprenda un pò di velocità nei dribbling. E comunque non farà mai la fase difensiva adeguatamente, così come Falque.

    • I giudizi sono provvisori ma anche definitivi perchè la squadra è così dalla prima giornata dello scorso campionato e non vedo come possa migliorare. Continueremo a prendere goal stupidi in difesa e a non vincere partite che sarebbero alla nostra portata.

    • Se giocare con 3 o 4 attaccanti e’ sinonimo di vincere le partite, Zeman avrebbe vinto fiumi di scudetti.

      Abbiamo 3 giocatori offensivi dietro Belotti, non ci si può stupire del goal di Quagliarella tutto solo..

      Il problema che se giochi con tutti questi esterni, ti devono spaccare la partita, vedi Mertens Insigne Calljeon.

      Se ciò non accade come oggi, dove Falque e Niang si sono mangiati due goal facili, allora forse sarebbe meglio finire le partite più coperti con un centrocampista in più..

      Peccato che non lo avevano oggi, in quanti hanno detto che Donsah non serviva.???

  6. cmq l’idea che mi son fatto è che quando sbagli i gol, i punti li perdi. lo scorso anno ben difficilmente avremmo sbagliato tanto nelle occasioni da gol. siamo un po’ tornati sulla terra in questo senso.

  7. Per ciò che si è visto fin qui Napoli, juve lassu. Inter, Milan, Lazio e Roma superiori a noi. Lottiamo x ultimo posto europa con Samp, Viola (anche con Benassi), però se mon approfittiamo degli scontri diretti, con gli scarsoni da retro i punti li fanno tutti.

  8. un grande vecchio tifoso granata diceva “carta canta villan dorme” e sulla carta già oggi siamo al 7 8 posto… altro che EL, comunque errori imperdonabili sia in difesa che in attacco e come già dissi giorni fà, se hai il piede buono ok ma cazzarola il calcio è gioco di squadra , PASSA STA PALLA ogni tanto almeno. TORO!TORO!TORO!

  9. Il Toro è questo. Se abbiamo un po’ di culo andremo in EL e se no 9/10.
    Ricordiamoci che l’anno scorso il Gallo ne toccava 3 e 2 erano in rete, quest’ anno non credo anche se lui rimane forte.
    Tutta la vita lui con Duvan piuttosto che con gli altri che abbiamo.

  10. la sufficienza a gustafson fa ridere tantissimo…
    la verità è che, ancora una volta, non abbiamo cambi validi…
    gustafson forse potrebbe farcela in primavera…

    e con 40M in saccocia, bisogna augurarsi che a belotti non venga mai un raffreddore…

  11. Pareggiato contro una signora squadra, con un goal casuale preso dopo 17 secondi per un errore del nostro miglior giocatore… io non la vedrei così nera, a mente semi fredda; di certo a centrocampo ci mancano i ricambi, ma considerato tuttavia che mancavano tre infortunati io sinceramente non sono per niente sfiduciato.

  12. Comunque sono fiducioso, se non si incorre nei soliti errori di protagonismo la davanti e se Niang si riprende in fretta, almeno possimo fare bene. Non si puo’ giudicare troppo alle prime partite. Io aspetterei dopo il derby, troppo presto quest’anno.

  13. Prima della partita pensavo che sarebbe stato dura non perdere, ora è stata quasi sfiorata l’impresa di vincere, nonostante nel secondo tempo si sia giocato senza centrocampo.
    al netto delle scommesse, che i cairoti e ciampornie assortite hanno osannato i primi e scaricato preventivamente al mister i secondi, nel secondo tempo dovevamop crollare contro i palleggiatori riposati della doria, invece con la grinta propria del cambio in panca e sacrificio, temi sconosciuti sino a non molto tempo fa, abbiamo rischiato di vincere proprio con quel Niang bocciato assieme De Silvestri e Lijaic perchè voluti dal mister.
    Dovremmo ricordare tra il novero dei bocciati lo stesso Baselli ( che cambio di personalòità con Miha!) e Belotti esploso col serbo in panca.
    Ma qua il genio è Cairo ( se si vince ) e la sua rosa, e il colpevole ( se si perde ) il mister e le sua rosa, no?

  14. Comunque se Rincon è fondamentale in fase difensiva, lascia a desiderare in regia.
    Barreca ancora acerbo e poco servito.
    Su Niang non sarei così critico, suo l’assist per il primo gol e gli serve un po’ di minutaggio.
    Ljajic egoista? Ma se ha tenuto il pallino del gioco insieme a Baselli, suoi numerosi assisti non sfruttati.

  15. Solito Toro di Mihajlovic: nulla di nuovo.
    La differenza l’ha fatta il Gallo: lo scorso anno ne avrebbe ingrigliati 3, quest’anno uno su tre.
    Pace, sarà per la prossima…forse per il prossimo anno, perché ad oggi la Samp non è inferiore a noi.
    In panchina non c’è alcun valore aggiunto sia a livello di allenatore che di riserve.
    Gustafson è realmente ridicolo.

  16. Si scontrano due squadre che lotteranno per il 9-10 posto. Che dire. Parliamo di un moretti quasi al soglio della pensione. Di un centrocnampk a due che è ridicolo, soprattutto quando il primo sostituto di giornata è un giocatore da lega pro? Parliamo di boye con i capelli colorati, o di un niang che è talmente improponibile ancora che sarebbe meglio metterlo in panchina. Parliamo di un berenguer bocciato in maniera assoluta da miha e che è costato 6 milioni di euro. Parliamo di un sistema difensivo tattico che fa ridere? Parliamo di un belotti poco voglioso? Fate voi…..io mi sono rotto i maroni di questo torino piccolo piccolo. El, cl, mercato sontuoso….tutte cazzate. Se arrivi a 50 punti è già molto.

    • Non proprio l’unica.
      Belotti e Iago al limite dell’area dopo aver recuperato palla; passaggio sbagliato.
      Belotti libero su punizione sottoporta; non arriva in tempo sul secondo palo.
      Edera con il tiro finito in angolo, non concesso; non so se vogliamo contarla come occasione.
      Ljajic due o tre volte in buona posizione ma tenta di dribblare anche i raccattapalle e fallisce; non certo occasioni ma si poteva fare meglio

  17. Mettiamoci l’anima in pace,questa partita ha certificato che non siamo da Europa,la difesa e’ tutt’altro che ermetica,con Niang abbiamo buttato 20 milioni nel cesso e il glorioso Moretti ha purtroppo inesorabilmente imboccato il viale del tramonto.Dimensione nostra nono posto.

  18. Due goal presi scandalosi , questo Boje sembra tutto tranne che un giocatore di serie A , non parliamo di Gustavo perché non lo sarà mai un giocatore da A , Niang lontanissimo da uno stato di forma accettabile , De Silvestri e’ tornato De Silvestri contro una squadra di livello si dimostra quello che è . Deludentissimo Rincon . Questo evidenzia l’ennesimo mercato al risparmio che ha portato una buona squadra titolare negli 11 ma con rincalzi non all’altezza … non parliamo delle linee esterne anche quelle titolari non da Europa League . Squadra da ottavo decimo posto

  19. Partita molto bella nel primo tempo, ma che dimostra che anche quest’anno non abbiamo cambi.

    Baselli e Rincon e basta fino al rientro di Obi e Acquah..

    Gustarson improponibile, Anche Boye malino…

    Zapata l’ avessimo preso comunque con Belotti ci stava benissimo era l’attaccante che ci serviva.
    A me tutti sti esterni lontani dall’area convincono poco anche se Niang ha avuto la palla per vincere..

    La Samp e’ una signora squadra e se per E.L. ci siamo noi, alloro ci sono anche loro..

    Il problema è che la davanti ci sono 6 squadre molto,forti e quindi rimane solo il 7 posto per,almeno 4 squadre..

  20. Il problema è sempre lo stesso. Siamo una squadra a trazione anteriore e goal ne prenderemo a raffica. Il fatto è che i quattro davanti devono essere più cattivi. Non ci possiamo permettere di sbagliare goal in serie, come è successo anche oggi.

  21. Devo dire che sono un po’ deluso. Non ho capito se la Samp è stata più forte di quello che mi aspettassi o se il Toro è mancato. Probabilmente meritavamo anche di vincere e ci siamo anche andati vicino, sarebbe bastato che Niang facesse gol. Nel secondo tempo sono calati tutti dopo un primo tempo alla Zeman. Però qualcosa è mancato e non mi è chiaro cosa.

  22. Primo tempo pesantemente condizionato da Niang. coinvolto in entrambe i gol avversari. Nella ripresa sembrava di rivedere il Toro di Benevento, con egoismi li davanti e la ricerca della giocata personale piuttosto che a beneficio della squadra. Vero Adem? Ti apprezzo perché giochi con il piglio del leader e ti fai il mazzo. Però cazzo…..

  23. Allenatore solo chiacchiere e distintivo. Con questa difesa ti può andar bene col Benevento ma appena il livello si alza un po’ …Da che mondo è mondo le squadre che vincono sono sempre quelle che subiscono meno goal. Tutti i suoi proclami sul “giocare sempre per vincere” se li può schiaffare N’Koulou , noi non siamo mica il Real Madrid.

  24. Niang oggi sta giocando con la samp però piano con le bocciature tout court. È qui da poco, ha fisico imponente ed è chiaramente indietro di forma, deve entrare negli schemi e nella mentalità. Da in lato capisco il mister che deve farlo giocare per fargli trovare forma e feeling, dall’altro credo debba prendere atto che oggi sta determinando troppo in negativo e forse sarebbe il caso di farlo uscire. Da qui a bocciarlo definitivamente ce ne corre e ce ne corre.

  25. Se scommetti su Niang bisogna dargli tempo di rientrare giocando, altrimenti dovevi prendere uno pronto, e allora che l’abbiam preso a fare?
    Se scommetti su Moretti devi metterci che non sarà sempre impeccabile visto l’età, e cmq non possiamo certo fargliene una colpa se le alternative sono acerbe ( Bonifazi ) o rientrati da stop (Lyanco) o Burdisso da inserire ( a 36 anni, eh), altrimenti dovevi prendere altro…
    Se sei costretto a giocare a 2 in mezzo con, sano, il solo Rincon e Baselli ( splendidi entrambi) visto che in panca hai Valdi con 1 settimana di allenamento e un giocatore da Lega Pro perchè ti si è rotto quello sano e hai scommesso su Obi e la sua integrità fisica mai esistita non è colpa di nessuno….o allora dovevi comprare altro…
    Il resto lo ha fatto un generoso Falque, che ha sempre aiutato in difesa, lisciando il 3-1
    Ma a parte Falque, non c’è qualcosa che manca?

  26. De silvestri e niang fanno cagare, soprattuto niang che forse non sa che correre non è vietato.Anche barreca dovrebbe imparare a marcare meglio. Tutti sti retropassaggi a sirigu poi non li capisco. Speriamo ci vada di culo anche oggi

  27. Pessimo primo tempo, a prescindre dal risultato: pallino del gioco in mano a loro con l’eccezione del nostro quarto d’ora “da Toro” con il bellissimo uno/due.

    Se Niang continua cos’ può tranquillamente accomodarsi in panchina e rimanerci. Dopodichè da un giocatore come Iago certe “cazzate” non le ammetto proprio.

    P.S.: lo dico senza polemica e senza voler innescare alcuna discussione in proposito, ma se al posto di Niang ci fosse stato Zapata al fiano di Belotti, a quest’ora la partita era chiusa.

  28. Toglienndo gli altri niang deve svegliarsi e correre inventare ripiegare ecc di la barreca e solo….de silvestri nn copre sui cross moretti ha le sue cose oggi…io avrei messo un centrocampista in piu…se ci fosse….difesa male oggi…niang svegliaaaaaaa

  29. Sicuramente Barreca non difende benissimo, lo sappiamo, ma la sua fascia è a completa disposizione dell’ altra squadra. Quindi sprecato per offendere perchè troppo occupato a difendere, malamente. Altra fascia meglio perchè Iago sempre attento e rientra spesso e volentieri.

  30. Da due mesi mi stò sgolando dicendo che Niang è un calciatore mediocre , scartato dal Milan prima e dal Watford poi. Molti invece erano entusiasti del suo arrivo. E se ricordo bene avevo detto anche che l’abbiamo acquistato con una formula pessima perchè alla fine del campionato , dopo che avrà fatto un’annata penosa, sarai obbligato ad acquistarlo e ti gireranno doppiamente i coglioni.

  31. Male De Silvestri sui 2 gol, nel primo non c’era e nel secondo non intercetta il cross.
    N’Koulou perché attacca, per lasciare la difesa in balia della Samp in occasione del secondo gol?
    Comunque la Samp ci è superiore a centrocampo e anche sulle fasce. Noi siamo lenti e facciamo melina, serve pressing.

  32. Al di la della partenza horror abbiamo messo in campo le palle mangiandoci erba e caviglie avversarie, mettendo i puntini sulle i e raddrizzando una gara che poteva prendere una deriva pericolosa. Ma Niang sta facendo danni ingenti (si, ok, l’assist) non partecipando al pressing, né alla fase difensiva. Nel primo gol lascia calciare tranquillamente Barreto che lancia il contropiede doriano. Il secondo gol della samp è per un buon 70% suo. Il resto ce l’ha messo Barreca valutando male la posizione giusta da tenere, visto che si Zapata c’erano già Moretti e Sirigu. Dentro Berenguer sin da subito: ha le caratteristiche giuste per essere decisivo visto che la samp ci concede molto campo in contropiede. Niang avrà tempo e modo per rifarsi, al momento è deleterio.

  33. per me un gran toro: sei occasioni da gol, tre subite. roba da zeman. niang un po’ meglio, sta reagendo. un grande gallo, un grande baselli. male sirigu. due uscite a vuoto e non ha chiamato una palla (dormendo) a moretti (magari l’ha chiamata e non se n’è accoroto nessuno.

    • e’ proprio cosi’
      oltretutto Niang e’ indietro di preparazione e Zapata era molto meglio da prendere, comunque vediamo se Niang recupera durante l’anno.
      Comunque non siamo per niente irresistibili e la samp ci mette sotto a casa nostra