Torino-Sassuolo, Serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Dopo la prima contro il Bologna, il Torino può finalmente esordire anche in casa. Si gioca infatti alle 18.00 Torino-Sassuolo, valevole per la seconda giornata del campionato di Serie A 2017/2018. Per il Toro, si tratterà di una gara molto importante, con Mihajlovic che punta alla prima vittoria stagionale in attesa della chiusura del calciomercato che potrà regalare qualche altra sorpresa. Ecco la diretta di Torino-Sassuolo.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE DI TORINO-SASSUOLO

Torino-Sassuolo 3-0: pagelle e tabellino

Marcatori: pt 45′ Belotti, st 39′ Ljajic, 43′ Obi

Ammoniti: st 35′ Ragusa (S), 46′ Obi (T)

Torino (4-2-3-1): Sirigu 6; De Silvestri 7, N’Koulou 7.5, Moretti 6.5, Barreca 6; Rincon 6.5 (st 35′ Acquah sv), Obi 7; Falque 6.5 (st 40′ Zappacosta sv), Ljajic 6.5, Berenguer 5.5 (st 26′ Edera 6), Belotti 8. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Lyanco, Bonifazi, Molinaro, Gustafson, Parigini, De Luca, Sadiq. All. Mihajlovic 7.

Sassuolo (4-3-3): Consigli 5.5; Lirola 5.5, Cannavaro 5, Acerbi 6, Gazzola 4.5 (st 20′ Adjapong 5.5); Missiroli 5 (st 15′ Ragusa 5.5), Magnanelli 6 (st 30′ Sensi sv), Duncan 5; Berardi 5.5, Falcinelli 4.5, Politano 5. A disp. Pegolo, Goldaniga, Letschert, Mazzitelli, Biondini, Cassata, Pierini, Ricci, Scamacca. All. Bucchi 5.

Arbitro: sig. Mazzoleni di Bergamo 6 (assistenti: Tonolini-Gori; IV Uff.: sig. Martinelli; VAR: Rocchi-Pinzani)

Torino-Sassuolo: diretta live

51′ Triplice fischio di Mazoleni: il Toro batte 3-0 il Sassuolo grazie alle reti di Belotti, Ljajic e Obi.

51′ Tentativo di Belotti dalla distanza: palla alta!

48′ Intanto sono sei i minuti di recupero assegnati da Mazzoleni.

45′ Mazzoleni assegna un rigore al Sassuolo! La VAR annulla tutto: Ragusa era in fuorigioco al momento del passaggio, poi era arrivato il fallo di De Silvestri.

43′ GOL DEL TORO!!!! La chiude Obi: tap in del nigeriano su cross basso di Belotti.

40′ SOSTITUZIONE nel Toro: esce Iago, in campo Zappacosta.

39′ GOL DEL TORO!! Falque approfitta di un errore di Duncan e si lancia solo davanti a Consigli: passaggio a Ljajic che insacca a porta vuota.

35′ SOSTITUZIONE nel Toro: Acquah per Rincon, ma Mihajlovic è infuriato con Castellazzi! Sarebbe dovuto uscire Obi.

35′ AMMONIZIONE nel Sassuolo: punito Ragusa per una trattenuta su Rincon a centrocampo.

31′ Nervosismo in campo: piccolo capannello, Ljajic e Acerbi al centro di un duro faccia a faccia. Mazzoleni riesce a calmare gli animi.

30′ Dopo il break acqua, SOSTITUZIONE nel Sassuolo: fuori Magnaneli, dentro Sensi.

27′ Ci Prova subito Edera! Corridoio centrale lasciato aperto dal Sasuolo, l’esterno si inserisce bene ma calcia a lato dall’interno dell’area.

26′ SOSTITUZIONE nel Toro: in campo Simone Edera, esce Berenguer.

24′ Rientra in campo Belotti: botta assorbita bene dal bomber granata.

23′ Contrasto Belotti-Acerbi nella metà campo neroverde. Il Gallo rimane a terra e richiede l’intervento dei sanitari: sembra comunque un problema non grave, solamente una botta al torace.

22′ Bella azione del Sassuolo: proprio Adjapong centra un pallone insidioso, Falcinelli gira in porta ma calcia alto.

20′ SOSTITUZIONE nei neroverdi: Adjapong in campo al posto di Gazzola.

17′ SOSTITUZIONE nel Sassuolo: Ragusa subentra a Missiroli.

14′ TUTTO ANNULLATO: Mazzoleni al VAR ha deciso di smentire la sua precedente decisione: Cannavaro ha toccato il pallone prima con la testa che con il braccio.

13′ Rigore assegnato al Toro per un fallo di mano di Cannavaro! Deciso Mazzoleni, ma ora si aspetta il responso della VAR.

12′ Occasione Toro! Ljajic conclude dall’interno dell’area di rigore: è bravo Consigli a respingere con i piedi.

9′ Miracolo di Sirigu! Tiro cross di Duncan: il portiere granata deve ricorrere agli straordinari per impedire alla sfera di entrare in rete.

8′ Pericoloso Rincon: sinistro del centrocampista granata dai 20 metri; il sinistro a giro si spegne di poco sul fondo.

7′ Occasione Toro! Ci prova Falque con il sinistro, Consigli mette in angolo.

5′ Sassuolo pericoloso: cross teso dalla sinistra, spizzata di Missiroli a centro area e intervento determinante di Barreca che mette in angolo.

1′ Parte la ripresa al “Grande Torino”. Torino-Sassuolo riparte con il pallone in possesso dei granata.

SECONDO TEMPO

SINTESI PRIMO TEMPO

Nel caldissimo pomeriggio dell’ultima domenica agostana, a Torino va di scena Torino-Sassuolo. La gara comincia subito forte per i granata, che si dimostrano padroni del campo e che provano a più riprese a rendersi pericolosi davanti a Consigli: al 2′ già tra i piedi di Berenguer potrebbe esserci la possibilità di passare in vantaggio, ma il cross di Falque viene mal intercettato dallo spagnolo che manda fuori. Dopo un avvio piuttosto caldo, i ritmi calano. Il Toro continua a dominare, subendo poco. Al 30′ Mazzoleni decide di sospendere per qualche minuto, per permettere ai giocatori di prendere fiato e bere, a dimostrazione del fatto che difficilmente i ritmi potevano essere più alti. Ma al 44′ cambia tutto: N’Koulou è bravissiom ad adnare via a un avversario in difesa, con un sombrero che crea superiorità numerica, permette il passaggio a De Silvestri che arriva sul fondo e crossa benissimo per Belotti. La rovesciata del numero 9, che si era visto finora molto poco, è vincente: un colpo di classe fantastico che permette al Toro di andare in vantaggio per 1-0 al termine del primo tempo. Un vantaggio tutto sommato meritato.

 

47′ Dopo 2′ di recupero Mazzoleni manda le squadre negli spogliatoi: Toro in vantaggio grazie all’eurogol di Belotti in chiusura di tempo.

46′ E’ rimasto a terra Belotti dopo un contrasto con Berardi: il Gallo si rialza.

45′ GOOOOOOOL SUPERBO DI BELOTTI: cross dal fondo di De Silvestri e semirovesciata del Gallo che batte Consigli. 1-0 Toro, ha colpito il capitano.

42′ Movimento a rientrare ancora di Berardi: il 25 neroverde si libera della marcatura e calcia alto con il sinistro.

39′ Tentativo anche di Berardi: destro debole dalla distanza che Sirigu blocca in presa alta.

36′ Sassuolo in controllo dopo la pausa: conclusione di Politano dai 25 metri, palla deviata da Moretti in angolo.

34′ Dopo un breve time-out concesso visto il grande caldo la gara riprende.

32′ Sul’ennesimo angolo conquistato negli ultimi minuti ci prova anche Magnanelli dalla distanza: palla alta.

30′ Cannavaro ci prova dai 30 metri: palla ampiamente sul fondo.

28′ Su un angolo dalla destra, il Toro si dimentica di Politano: tentativo di girata e palla nuovamente in angolo.

27′ Bel cross di Barreca dalla sinistra: Ljajic non riesce a raggiungerlo e Consigli blocca.

25′ Conclusione di Belotti all’interno dei 16 metri: palla sul fondo di poco!

24′ Ancora Ljajic pericoloso sulla punizione: palla tagliata in area, Consigli smanaccia in angolo.

23′ Buon iniziativa di Obi sull’out mancino, Missiroli lo stende e il Toro guadagna una punizione dal lato corto dell’area.

21′ Va Ljajic: cross in area e tentativo di scorpione di De Silvestri con il pallone che si perde alto sulla traversa.

20′ Fallo di Politano su Falque a ridosso del vertice sinistro dell’area: punizione Toro.

19′ Finte di Ljajic al limite, palla a Berenguer il cui cross è messo fuori dalla difesa neroverde.

15′ Sassuolo più propositivo negli ultimi minuti: la squadra di Bucchi sta prendendo coraggio dopo l’avvio di marca granata.

13′ Fase molto spezzettata del match: numerosi interventi fallosi segnalati da Mazzoleni.

8′ De Silvestri scatenato sulla destra: ancora un cross basso dal fondo, la palla perviene a Ljajic dalla parte opposta, ma la conclusione a giro del serbo è bloccata da Consigli.

6′ Brutta palla persa dai granata a ridosso dell’area di rigore: la conclusione di Missiroli è murata dalla retroguardia del Toro.

3′ Occasione Toro! Caparbia azione di De Silvestri che sfonda sulla destra, sfera a Falque che crossa basso in area, ma Berenguer non è cattivo sottoporta e la sfera gli resta sul sinistro a pochi metri dai pali di Consigli.

1′ Partiti! Calcio d’inizio battuto dal Sassuolo.

Si osserva in questo momento un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime del terremoto di Ischia, osservato con compostezza dal pubblico dell’impianto torinese.

Risuona l’inno della Serie A: tra poco al “Grande Torino” il fischio d’inizio di Torino-Sassuolo, esordio casalingo dei granata di Mihajlovic.

Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo: Torino nella consueta tenuta granata, con calzoncini bianchi, Sassuolo in bianco con calzoncini verdi.

Lo speaker del Torino Stefano Venneri sta annunciando le formazioni di Torino-Sassuolo. A breve, le squadre entreranno in campo per giocare l’anticipo domenicale nel caldo torinese.

Torino-Sassuolo: probabili formazioni e prepartita

Si prepara al debutto casalingo il Torino di Sinisa Mihajlovic. Fra poco meno di due ore andrà di scena sul terreno del “Grande Torino” la sfida Torino-Sassuolo, valevole per la seconda giornata del campionato di Serie A 2017/2018. Si attende ancora l’arrivo delle due squadre presso l’impianto, così da poter cominciare con il consueto riscaldamento prepartita. L’attesa è tanta: nonostante sia l’ultimo finesettimana di agosto, si prevede una discreta affluenza di pubblico sugli spalti, per assistere alla prima in casa di Belotti e compagni. Il monito di Mihajlovic è stato chiaro: lo stadio dovrà essere, come già l’anno scorso, il punto di forza della squadra. Per questo motivo, il tecnico giocherà d’attacco, schierando un offensivo 4-2-3-1. I dubbi sono due: Obi o Acquah a centrocampo e, in difesa, Zappacosta o De Silvestri. Esordio dal primo minuto, invece, per Tomas Rincon. Per Bucchi, invece, si continuerà sulla solita strada: 4-3-3 per il suo Sassuolo, con Falcinelli al centro del tridente completato da Berardi e Politano. In attesa dell’arrivo delle squadre, ecco le probabili formazioni di Torino-Sassuolo.

Sono arrivate le squadre allo stadio Grande Torino. Primo e consueto giro di ricognizione per le due compagini. A breve comincerà il riscaldamento. Fa molto caldo oggi a Torino.

I primi a entrare in campo per il riscaldamento, quando manca circa un’ora all’inizio della partita, sono i portieri del Sassuolo che hanno già iniziato i propri esercizi di riscaldamento. Nel frattempo sono state annunciate le formazioni ufficiali: Mihajlovic ha scelto di schierare De Silvestri e non Zappacosta come terzino destro, a centrocampo sarà invece Obi ad affiancare Rincon. Cinque minuti dopo i portieri neroverdi, anche Sirigu, Milinkovic-Savic e Ichazo hanno iniziato a svolgere il loro riscaldamento.

A circa quaranta minuti dall’inizio della partita, anche i calciatori di movimento delle due squadre sono entrati in campo per il riscaldamento. Belotti e compagni sono stati accolti dagli applausi dei tifosi presenti: in questo momento la curva Primavera si presente più piena rispetto alla Maratona ma molti tifosi stanno ancora entrando nell’impianto. Solo una decina invece i tifosi del Sassuolo presenti nel Settore ospiti.

Continua il riscaldamento delle due squadre e degli arbitri. I titolari granata si esercitano nei tiri. Le riserve invece giocano al consueto torello. Il Sassuolo, invece, lavora con il pallone. I titolari ora simulano alcune situazioni di gioco, che devono portare, partendo dalla difesa, al tiro degli attaccanti. La squadra granata rientra negli spogliatoi. Continua ad allenarsi invece il Sassuolo.

Belotti porta una corona di fiori sotto la Maratona, in memoria di Luca Russo.

Rientrano negli spogliatoi anche i giocatori del Sassuolo. A breve, comincerà la partita.

Torino-Sassuolo: formazioni ufficiali

TORINO (4-2-3-1): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Moretti, Barreca; Rincon, Obi; Falque, Ljajic, Berenguer, Belotti. A disp. Milinkovic-Savic, Ichazo, Zappacosta, Lyanco, Bonifazi, Molinaro, Acquah, Gustafson, Edera, Parigini, De Luca, Sadiq. All. Mihajlovic.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Lirola, Cannavaro, Acerbi, Gazzola; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Falcinelli, Politano. A disp. Pegolo, Adjapong, Goldaniga, Letschert, Mazzitelli, Biondini, Sensi, Cassata, Ragusa, Pierini, Ricci, Scamacca. All. Bucchi.

Torino-Sassuolo: i precedenti del match

Pochi precedenti tra Torino e Sassuolo, solo tre in serie A: la squadra emiliana torna al Grande Torino a soli tre mesi di distanza dall’ultima volta, dato che era stata proprio la sfida tra granata e neroverdi a chiudere l’ultimo campionato. In quella occasione, era il 28 maggio scorso, si è registrata l’unica vittoria del Torino in A in casa contro il Sassuolo. Il 5-3 finale, frutto delle reti di Boyé, Baselli, De Silvestri, Falque e Belotti, ha segnato l’addio di Hart, salutato dallo stadio Grande Torino, e del primo gol in campionato dell’argentino Boyé. Si tratta, come detto, dell’ultimo successo del Toro sul Sassuolo sul proprio campo: nei due precedenti due vittorie degli avversari. Nella stagione 2014-2015, con Ventura in panchina, il Sassuolo espugnò l’Olimpico grazie alla rete di Flore Flores, mentre l’anno successivo fu di 3-1 la vittoria degli ospiti, con reti di Sansone, Peluso e Trotta e quella, inutile, di Bruno Peres. Era il 24 aprile del 2016: una data importante per l’impianto torinese, visto che quella fu la prima volta con la nuova denominazione di Olimpico Grande Torino. In totale, nei quattro incontri, due le vittorie granata e due quelle del Sassuolo. Quattro precedenti in Serie A, quattro in B, compresi i playoff della stagione 2009-2010, chiusi con la sconfitta per mano del Brescia nella doppia finale. Anche in cadetteria il bilancio in casa del Toro pende in favore del Sassuolo: due vittorie degli emiliani (nella prima assoluta, con Beretta in panchina, 1-0 di Noselli), un pareggio e una vittoria, il 3-0 del 15 maggio del 2012, con reti di D’Ambrosio, Basha e Meggiorini.

Torino-Sassuolo: l’arbitro del match

Una serie aperta di cinque sconfitte consecutive. Paolo Mazzoleni si presenterà con questo curriculum domenica al “Grande Torino”, quando dirigerà l’esordio in campionato del Toro di Mihajlovic contro il Sassuolo. Con il fischietto di Bergamo i granata non vincono da più di quattro anni, da un Pescara-Torino 0-2 – deciso dalle reti di Santana e Cerci – risalente al 20 gennaio 2013. Nel mezzo, appunto, cinque sconfitte, alcune delle quali piuttosto pesanti. Come quella della stagione scorsa, quando all’Olimpico di Roma Belotti e compagni caddero sotto i colpi della Lazio: 3-1 firmato Immobile, Keita e Felipe Anderson; vano il pareggio momentaneo di Maxi Lopez. La direzione di gare fu buona, senza particolari episodi da moviola. Altra debacle esterna nella stagione precedente, quando gli uomini di Ventura vennero sconfitti per 2-0 sul campo della Fiorentina, per effetto delle reti di Ilicic e Rodriguez. Sempre a quella stagione risale un pesante 3-0 patito sempre sul campo della Lazio, con rete di Lulic e doppietta di Felipe Anderson. L’annata precedente, Mazzoleni diresse un Sampdoria-Torino 2-0, con i granata a tratti dominati dai blucerchiati di Mihajlovic. Polemiche per la sua direzione nel derby d’andata del 2013-2014, quando convalidò il gol vittoria di Tevez viziato da un precedente fuorigioco di Pogba. Nella prima stagione dei granata di Ventura in Serie A, il fischietto lombardo diresse soltanto la già citata vittoria all’Adriatico di Pescara. Meno recenti gli altri precedenti, tra cui si ricordano una sconfitta patita dal Toro di Colantuono ad Ancona, quando Mazzoleni mostrò il rosso a Loria e Leon, costringendo in nove la compagine piemontese e un 2-0 rifilato al Cagliari nella stagione precedente, con Novellino in panchina. Il bilancio delle partite dirette dall’arbitro classe ‘74 è leggermente negativo: sette vittorie e otto sconfitte nelle quindici gare in cui ha incrociato il Torino.

Torino-Sassuolo Streaming: dove vederla

Torino-Sassuolo sarà trasmessa a partire dalle ore 18.00 in diretta satellitare su Sky Supercalcio HD, Sky Calcio 1, canale 251 e in streaming su SkyGo.


177 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
sbarese
sbarese
4 anni fa

Direi fase difensiva ancora da perfezionare, non solo e non tanto per la difesa vera e propria, ma soprattutto per il centrocampo. I 3 centrocampisti offensivi devono essere più disposti al sacrificio, se no soffriremo sempre, e, se con il Sassuolo può andare bene, non sarà così con squadre più… Leggi il resto »

skitz
skitz
4 anni fa

Bravi finalmente dietro a non concedere quasi nulla. Cosa migliorere i però è la capacità di cambiare tatticamente in corsa. L’iniziativa è rimasta nel secondo tempo troppo in mano a loro. Avrei preferito modificare modulo per irrobustire il centrocampo.

Settimogranata
Settimogranata
4 anni fa

Appena tornato dallo stadio strepitoso il Gallo, bella partita anche di N’Koulou, Obi e Iago. Acquah quando è entrato sembrava un carro armato. Di loro mi è piaciuto Duncan anche se probabilmente è stato lui a regalarci il secondo goal e Politano.

Torino-Sassolo: la moviola in diretta live

Torino-Sassuolo, Falque: “Per Belotti gol importante. Contento per la stima del pubblico”