I granata colpiscono all’inizio, con un fulmine di Brekalo da fuori area, poi raddoppia Bremer. Ma il finale è di sofferenza: Torino-Udinese finisce 2-1

L’equilibrio lo rompe una saetta. Torino-Udinese resta sullo 0-0 nemmeno per dieci minuti: rinvio di Milinkovic-Savic sulla testa di Belotti, che fa la sponda per l’accorrente Brekalo, piattone destro quasi dai trenta metri, gol. Silvestri manco la vede partire. E’ il gol più veloce, fin qui, del campionato del Toro, forse anche il più bello, perché il croato mette – in un amen – precisione e velocità d’esecuzione. Da lì in poi si profila, per la squadra di Juric, una partita di retroguardia. I granata aspettano e provano a risalire il campo appoggiandosi su Belotti, i friulani si affidano a Beto, per creare: il 9 ospite – alla mezz’ora – va via caparbio a Bremer e serve Pussetto, che calcia trovando la risposta di Milinkovic. Il Toro c’è e da angolo avvicina il raddoppio due volte: prima dopo una torre di Belotti, poi direttamente dalla bandierina, con un tiro-cross beffardo di Brekalo. L’Udinese spinge ma non affonda, il Torino si vede anche nel finale, quando prima Brekalo lancia Belotti e il Gallo tira ma viene rimpallato, poi quando Vojvoda manda fuori di testa su cross di Aina.

Torino-Udinese, il racconto del secondo tempo

La ripresa parte con un pallone riconquistato dal Gallo, che si incaponisce nell’azione personale e guadagna solo l’angolo dopo il tiro di sinistro in area. Poco male, perché sugli sviluppi arriva il raddoppio: il Gallo colpisce il palo di testa, poi Bremer insacca dopo un batti e ribatti infinito. Il Toro cresce: Pobega calcia di poco a lato da fuori, poi Brekalo alza troppo la mira e non inquadra la porta. Dopo una girandola di cambi (nel Toro dentro Singo e Linetty, fuori Aina e Praet), l’Udinese sfiora il gol: Deulofeu centra per Beto, il cui tiro a botta sicura viene rimpallato da Djidji. Il Toro si rivede quasi alla mezz’ora, quando Bremer sfiora la doppietta sugli sviluppi di una punizione. Poi, d’improvviso, i friulani accorciano con una punizione chilometrica di Forestieri, che sorprende Milinkovic. E così inizia un finale di apprensione: Arslan chiama Milinkovic alla parata dopo un bell’inserimento, poi il portierone si supera nel recupero, alzando il gol un destro di Samardzic. Finisce con sofferenza, ma il Toro in casa continua a vincere.

Josip Brekalo
Josip Brekalo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-11-2021


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ilmondoelaradice
ilmondoelaradice (@ilmondoelaradice)
12 giorni fa

Aina e Linetty inguardabili. Praet malino ma si vede che non é in forma. Grande Milinkovic, sorpreso positivamente da Vojvoda a sinistra.Molto bravi Brekalo, Bremer e Lukic. Comunque se soffriamo cosí con l’Udinese la nostra dimensione attuale é da centro classifica e niente piú.

max
max (@max)
12 giorni fa

Lukic è veramente cresciuto. Si inserisce meno ma fa un lavoro “sporco” incredibile. Recupera mille palloni a partita, ragiona sempre. Se riuscirà a verticalizzare di più diventerà un fenomeno

max
max (@max)
12 giorni fa

Linetty = palla persa
Aina = fastidioso in tutto

odix77
odix77 (@odix77)
11 giorni fa

mah…. l’udinese quest’anno ha perso con le grandi pareggiando con atalanta e juve (delle grandi) e perdendo qualche punto qua e la… è di sicuro una nostra competitor e ha molti giocatori di qualità, Delofeu (che vedrei bene nella trequarti di Juric, come anche pereira) su tutti…la rosa non è… Leggi il resto »

Guevara2019
Guevara2019 (@guevara2019)
12 giorni fa

Battuta una buona Udinese, bene così, pure Vanja il portiere che non fa rimpiangere Sirigu.
Un altra musica con Juric, non c’è che dire!

Gigi Meroni
Gigi Meroni (@taurinorum)
12 giorni fa

Titolo da correggere: partita sofferta e bruttina, sin dall’inizio. Ma per fortuna abbiamo 3 punti.

Gigi Meroni
Gigi Meroni (@taurinorum)
12 giorni fa
Reply to  Gigi Meroni

E Savic l’ha salvata!

Torino-Udinese, la moviola in diretta: arbitra Pezzuto

Torino-Udinese 2-1: il tabellino