Torino, Valdifiori spera in una maglia: ballottaggio con Obi

6
Valdifiori Spal
CAMPO, 15.4.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 32.a giornata di Serie A, TORINO-CROTONE, nella foto: Mirko Valdifiori

La probabile formazione del Torino / Rincon mezzala, Valdifiori al centro. Mihajlovic pensa a un cambio a centrocampo. Dietro è ancora favorito Burdisso

Alla ricerca della continuità. Sinisa Mihajlovic è stato chiaro, e non ha nessuna intenzione di vedere un Torino distratto, o troppo convinto delle sue qualità. Ma Sinisa Mihajlovic può anche sorridere: escluso Barreca, infortunato, ed escluso Sadiq, che lo stesso allenatore ha deciso di non chiamare per la sfida contro il Chievo, tutto il gruppo è a disposizione, e ci sarà l’imbarazzo della scelta per tutti i reparti, partendo da una certezza che è il nuovo-vecchio modulo, cioè il 4-3-3. In settimana, con il rientro di tutti i Nazionali, il tecnico granata ha potuto valutare diverse soluzioni e qualche cambiamento rispetto alla gara contro l’Inter ci sarà, per diversi motivi.

Il primo ha a che fare con la difesa. Davanti a Sirigu, se Burdisso è comunque in vantaggio su Lyanco (non ancora al 100%) per giocare al fianco di N’Koulou, sulle fasce agiranno De Silvestri a destra e uno tra Molinaro o Ansaldi a sinistra. La scelta non è tecnica, ma di natura… logistica: arrivato da un viaggio intercontinentale, il terzino argentino avrà bisogno eventualmente di rifiatare. Solo domattina verrà sciolta l’ultima riserva, ma le chances dell’ex Parma non sono così ridotte.

Giocheranno a centrocampo, di sicuro, Baselli e Rincon, ma in posizioni da capire. Se il primo agirà con ogni probabilità come mezzalasinistra, il venezuelano potrebbe invece essere messo a destra, con Valdifiori in centro, come avvenuto contro il Cagliari. Obi e Acquah, in questo caso, partirebbero dalla panchina, pronti a entrare a partita in corso. La scelta di schierare l’ex Napoli dal primo minuto deriverebbe dalla voglia di imporre il proprio gioco all’avversario: schierare Rincon nuovamente da metodista potrebbe difatti togliere qualcosa alla manovra granata.

In attacco, invece, dubbi non ce ne sono: Niang non è al meglio e partirà dalla panchina. Il tridente sarà composto da Ljajic, Falque e Belotti, che ora potrà concentrarsi solo e soltanto sul campionato. E sul ritorno al gol che manca da tanto tempo.

Probabile formazione Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, Burdisso, N’Koulou, Ansaldi; Rincon, Valdifiori, Baselli; Falque, Belotti, Ljajic. A disp. Ichazo, Milinkovic-Savic, Bonifazi, Moretti, Lyanco, Molinaro, Obi, Acquah, Edera, Niang, Berenguer, Boyé. All. Mihajlovic

Squalificati: nessuno

Indisponibili: Barreca

più nuovi più vecchi
Notificami
Marchese del Grillo
Utente
Marchese del Grillo

Finché Obi dura, per me è imprevedibile. A Baselli e Rincon per ora non si può rinunciare e il centrocampo è bello che fatto. Qualità e muscoli.

Marchese del Grillo
Utente
Marchese del Grillo

era “imprescindibile”, naturalmente!

petacchi
Utente
petacchi

Per carità no…

Alberto (Lovi)
Ospite
Alberto (Lovi)

Valdifiori non mi ha mai entusiasmato, lo vedo solo come una possibile soluzione per risparmiare la precarietà muscolare di Obi