L’allenatore del Verona commenta il pareggio per 2-2 ottenuto sul campo del Toro: grande rimonta dei suoi ragazzi, griffata Kean-Pazzini

Un Fabio Pecchia certamente soddisfatto quello che si appresta a commentare il pareggio per 2-2 maturato al termine di Torino-Verona. Rimonta nel finale per i gialloblù che, grazie a Kean e Pazzini, hanno conquistato il terzo punto in campionato. Ecco le parole del tecnico del Verona: “Un buon approccio alla gara, le migliori occasioni le abbiamo create noi. Abbiamo rischiato anche il terzo gol nel primo tempo, ma la nostra voglia di crederci fino in fondo è stata premiata, il 2-0 era troppo”. Poi ancora: “Questa prestazione deve dare la forza ai miei di migliorare in autostima, ho talmente tanta fiducia nel gruppo che sono contento di questo risultato”.

“Devo recuperare la condizione di molti giocatori, ne ho persi due oggi. Non ho mai avuto la rosa al completo, mi auguro di recuperare tutti nei prossimi giorni. Questa squadra ha bisogno di entusiasmo, è una squadra giovane, con giocatori importanti che come benzina hanno bisogno di entusiasmo”. Sul finale di partita: “Ho sempre creduto di poter recuperare la partita, abbiamo anche rischiato di prendere il terzo gol. Giocare in 11 contro 10 ci ha dato un vantaggio, mi è piaciuto l’animo che ci abbiamo messo. Noi lo scorso anno abbiamo vinto partite così, ad esempio il derby, quei punti ci hanno consentito di andare in Serie A”. 

“Io devo portare il ‘prodotto finito’ a maggio, l’obiettivo è arrivare lì avendolo raggiunto. Vivo dentro da tempo, conosco il giochino, sono felice per i ragazzi, ho più esperienza rispetto a loro e sono orgoglioso che anche loro se ne siano resi conto”.


7 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
bmarco
bmarco
6 anni fa

Se vincevamo 6 a 3 non rubavano nulla, anche giocando male , contro degli zombies che sono resuscitati grazie ad un errore arbitrale nel finale.
Ora vinciamo a Crotone e forza Toro , sempre.

angelo62
6 anni fa

forse dimentichi il tiro di Belotti, quello di Niang, quello di Rincon ostacolato dall’arbitro,quello di Iago. Poi che il verona abbia mostrato più gioco di squadra è vero, ma mancano almeno quattro gialli con un’espulsione almeno mezz’ora prima e, probabilmente, il rigore su Belotti (il VAR per noi mai, vero)

fratelliperungiorno

, il nicknamexhe porti abbinato allo splendido logo non sono degni della stronzata che hai detto. Quella merda mi stava già sul cazzo quando giocava da Noi, figurati adesso che allena quella squadra insignificante.

Torino-Verona 2-2: voti e tabellino

Torino-Verona, Valdifiori: “C’è grande delusione” – VIDEO