Toro, che rammarico! A San Siro uno 0-0 che sta stretto

di Andrea Piva - 9 Dicembre 2018

Il Toro spreca più di un’occasione nel primo tempo e porta a casa un solo punto: contro il Milan è un pareggio che sta stretto ai granata

Il Torino sabato prossimo arriverà al derby con la Juventus forte del suo sesto posto in solitaria, ma con la consapevolezza di potersela giocare con chiunque come fatto questa sera contro il Milan a San Siro. Alla fine, però, i ragazzi di Walter Mazzarri si devono accontentare di uno 0-0 che lascia un po’ di rammarico in bocca per le tante occasioni avute nella prima parte di gara e che Belotti e compagni non sono riusciti a concretizzare. I risultati del pomeriggio e degli anticipi hanno lasciato il Torino al sesto posto in classifica, anche se non più in solitaria. E’ così che la squadra granata può scendere in campo a San Siro senza particolari ansie riguardo al risultato, ma con il sogno di poter avvicinare anche la zona Champions League.

Milan-Torino: un primo tempo arrembante

Fin dai primi minuti la squadra di Walter Mazzarri, schierata con il 3-5-2 con Aina e Ansaldi sulle fasce e la coppia Falque-Belotti in attacco, dimostra di avere tutte le carte in regole per poter sognare e con Iago Falque, di testa, dopo appena cinque minuti sfiora il gol. Solamente una grande parata di Donnarumma non permette ai granata di passare in vantaggio.

Ed è poi Andrea Belotti e sfiorare per due volte la rete: prima con una deviazione di coscia su cross di Tomas Rincon, con la palla che termina di poco alta, poi con un tiro dalla distanza sul quale è nuovamente strepitoso il portiere rossonero. Nel mezzo l’unica palla-gol del Milan nei primi quarantacinque minuti, con Salvatore Sirigu che è attento su Patrick Cutrone.

Milan-Torino: granata in calo nella ripresa

Nel secondo tempo il Torino inizia con lo stesso piglio, spingendo e cercando la via del gol. Ci prova prima Belotti dalla distanza, ma non trova la porta, poi Iago Falque con una girata che termina però alta sopra la traversa. Lo spagnolo questa sera appare però meno ispirato del solito e al 24′ Mazzarri lo richiama in panchina mettendo al suo posto Zaza: l’ex Valencia anche quest’oggi è però un fantasma.

Negli ultimi venti minuti il Milan cresce, il Torino fatica a ripartire, Mazzarri si fa cacciare del campo e alla fine si deve accontentare di uno 0-0 che vale comunque il sesto posto in solitaria.

più nuovi più vecchi
Notificami
fuser90
Utente
fuser90

Risultato giusto, noi abbiamo avuto il pallini del gioco e almeno 3 chiare occasioni da gol come il milan ne ha avute un paio(se il ciccione la passa a suso al 38 è gol) e cutrone che si mangia un gol a porta vuota, la pecca nei cambi togliendo falque… Leggi il resto »

Robin
Utente
Robin

Concordo, al posto di Iago.avrei messo parigini, sia per similitudine sia perché loro nel momento che crescevano potevi colpirli in contropiede

GranataDentro
Utente
GranataDentro

Esame giusto. Avessimo vinto non avremmo rubato. Avessimo perso ci stava. risultato giusto e prestazione ok per me. e si, quando mette soriano o quando mette zaza si gioca in 10. E quando li mette entrambi c’è semplicemente da spararsi. viva i Djidji che non ti aspetti, mentre su certi… Leggi il resto »

eurotoro
Utente
eurotoro

il pareggio puo’ stare stretto ..perche’ il primo tempo poteva finire 1/2 a 0 x noi con la partita che si metteva in discesa

andrepinga
Utente
andrepinga

pareggio giusto, un tempo a testa. Ottima personalita’, tanta fisicita’ che in passato non avevamo, una difesa da urlo. Avessimo pure un centravanti saremmo da europa certa.

eurotoro
Utente
eurotoro

..il bello che quest’anno ne abbiamo due di centravanti….uno non vede piu’ la porta…l’altro non vede piu’ il campo…