Nicola: “Sono legatissimo al Toro e non lo vedo in difficoltà”

di Andrea Piva - 9 Febbraio 2019

L’allenatore dell’Udinese, Davide Nicola, ha presentato in conferenza stampa la partita di domani pomeriggio contro il Torino

Davide Nicola domani pomeriggio tornerà a Torino ma lo farà da avversario: alle ore 15 con la sua Udinese affronterà la formazione granata. In conferenza stampa l’allenatore dei friulani ha presentato così la partita: “Non ho visto un Torino in difficoltà. E’ una squadra che ha grande fisicità, è abile a pressare sul controllo degli appoggi, ha giocatori importanti. Mi aspetto una gara in cui loro cercheranno di fare punti come noi. Sarà una battaglia importante sia dal punto di vista fisico e mentale. Mi aspetto schierino Belotti con una opzione tra le tante. L’assenza di Nkoulou è quella che forse crea a loro più problemi ma sono una squadra attrezzata e questo ci deve far scattare un campanello d’allarme se vogliamo fare punti”. 

Nicola: “La cultura del sospetto non mi appartiene”

A Nicola è stato poi chiesto un commento sulla tendenza di Walter Mazzarri a lamentarsi degli arbitri. “Non commento l’operato o le parole di un collega. Non mi interessa quello che fa Mazzarri. L’importante è che l’ambiente non sia condizionato da queste cose. La cultura del sospetto e della lamentela non mi appartengono” ha risposto l’allenatore dell’Udinese.

“Il mio passato al Torino? Risale al paleolitico” ha scherzato Nicola. “Sono molto legato al Toro, in granata ho vissuto momenti fantastici ma ora faccio l’allenatore dell’Udinese: farò di tutto per far valere i miei interessi. Il resto viene dopo”.

Udinese, Nicola sulla formazione: “Behrami in dubbio, Lasagna è importante”

Nicola ha parlato poi della possibile formazione da schierare domani: “Behrami vedremo se ci sarà, si è alternato parte con la squadra, parte differenziato. Vedremo. Okaka è un giocatore importante ma dobbiamo essere bravi a farlo tornare in forma. Lasagna? Se sta bene per noi è importante. Lo riteniamo tale, sta a lui avere più continuità, sa che ha grande considerazione. Deve entrare e determinare. La cosa più semplice ma anche la più difficile del mondo”.

più nuovi più vecchi
Notificami
tulliogrittii
Utente
tulliogrittii

dato per assodato che mazzarri é impresentabile anche il prossimo anno….vista la difficoltà di agganciare gasp…NICOLA sarebbe tra i miei preferiti, subito dopo il mio preferito in assoluto DE ZERBI.

mcmurphy
Utente
mcmurphy

Concordo con te Tullio,De Zerbi o Nicola anche se il mio sogno rimane Nagelsmann dell’Hoffenheim,un fenomeno,oggi ha recuperato 3 gol al Dortmund fuori casa,gioca in maniera splendida e il suo primo credo ê fare gol,cosa a noi sconosciuta…

rotor
Utente
rotor

Tra i convocati dell’Udinese c’e’ anche l’attacante Micin,sono convinto che qualora scendesse in campo l’allenatore pragmatico lo farebbe marcare da un cagnaccio della difesa,a bordo campo oltre al medico sociale ci sara’ anche un veterinario…

Granata_da_Legare
Utente
Granata_da_Legare

Pare che Mazzarri per “farlo sfogare” abbia preparato un gomitolo di lana rossa

rotor
Utente
rotor

Qusto articolo e’ gia’ superat, in quanto Behrami non figura tra i convocati dell’ Udinese.

X