Il tecnico della Fiorentina si presenta ai microfoni di DAZN dopo il pareggio per 0-0 contro il Torino e la lite con Juric

Vincenzo Italiano si presenta ai microfoni di DAZN per commentare il match conclusosi sullo 0-0 tra la sua Fiorentina e il Toro di Ivan Juric. Proprio tra i due al termine dell’incontro è scoppiata la scintilla, dopo la ricca somma di episodi che ha influenzato l’esito dell’incontro.
“E’ importante parlare della partita. Noi nel secondo tempo potevamo sfruttare la superiorità numerica, ma con un Torino chiuso era difficile. Potevamo fare di più e c’è rammarico. Ci abbiamo provato. Mancano undici partite e tutti vogliamo vincere, raggiungere gli obbiettivi che ci eravamo prefissati. Si sa cosa poi succede in campo. Alla fine ci si stringe la mano e se e successo ci si chiede anche scusa”. Tutto finito quindi, sia con Juric che con Cairo, sceso in panchina nei minuti conclusivi dell’incontro, quando tutto è cominciato a precipitare: “Con Ivan non ci siamo ancora stretti la mano, ma con lo staff si. Finita la partita discorso chiuso e si riparte. Con Cairo io l’ho visto vicino alla telecamera e l’ho salutato. Qualcuno mi teneva, ma non so perché. Io volevo solo salutarlo, ho una stima esagerata. Finita qui”.

Italiano: “Potevamo fare di più”

Dopo le polemiche spazio a un’analisi di un incontro che la Fiorentina ha disputato per l’intera durata della seconda frazione col vantaggio della superiorità numerica. La vittoria non è arrivata, a confermare le difficolta lontano dal Franchi: “E’ un qualcosa che dobbiamo migliorare. La classifica è bella, ci permette di stare dietro le grandi, non dobbiamo perdere terreno. Diamo continuità, diamo valore alla vittoria con la Lazio. Ma fuori casa è vero, dobbiamo essere più intraprendenti, iniziare con più furore come in casa. Oggi potevamo fare di più, abbiamo mosso piano la palla in superiorità numerica. Ma nonostante tutto abbiamo creato tre azioni da gol, se la sblocchi la vinci. Siamo rammaricati, dovevamo cercare di portarla a casa. Ma mancano 11 partite, dobbiamo cercare di restare attaccati”.

Vincenzo Italiano
Vincenzo Italiano
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-03-2024


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
madde71
madde71
1 mese fa

di lei come tecnico ho stima,m’impressiono’ gia dai tempi di trapani,poi con lo Spezie fece davvero un gran lavoro che a Firenze pur con alti e bassi ha confermato,Anche lei è un maniacale nel lavoro,ma venisse qui,credo che l’esagerata stima possa evaporare in tempi brevissimi,se poi si dovra confrontare col… Leggi il resto »

notu
1 mese fa

“Ho una stima esagerata “ nel senso che anche la più piccola dose di stima è già un’esagerazione riferita al presinientissimo nostro.

Sunnapunna
Sunnapunna
1 mese fa
Reply to  notu

Si, non riesce a capire xche’ e’ cosi’ esagerata. Lo schifa e lo considera, come tutti noi, sterco, ma poi, improvvisamente, ECCO che la ” stima esagerata” arriva ed ECCO fatto IL becco all ‘ oca

notu
1 mese fa
Reply to  Sunnapunna

Che un biennale milionario nella vita…. Si sa mai.

Sunnapunna
Sunnapunna
1 mese fa
Reply to  notu

😱

madde71
madde71
1 mese fa
Reply to  notu

forse si sta proponendo,vai a sapere

Le pagelle di Torino-Fiorentina: Buongiorno annulla Belotti, Sanabria sbaglia tutto

Lite Juric-Italiano: la tensione in campo, poi l’abbraccio in diretta tv