Il terzino granata commenta la gara con il Genoa: “Oggi non abbiamo fatto benissimo, ma era importante vincere”

Al termine della partita, Davide Zappacosta interviene in zona mista, per commentare la vittoria e fare un bilancio al termine del 2016. “È sicuramente positivo per quest’anno. Abbiamo fatto un po’ fatica e abbiamo perso qualche punto per strada. Oggi, per esempio, non abbiamo giocato benissimo ma l’importante era vincere perché venivamo da tre partite con 3 sconfitte consecutive quindi siamo soddisfatti perché siamo riusciti a portare a casa la vittoria contro una squadra forte. La pausa arriva nel momento giusto perché possiamo ricaricare le pile. Alla lunga paghiamo i ritmi alti ma dobbiamo lavorare per non avere questi cali“.

Continua Zappacosta, parlado del suo rendimento: “Come sono cambiato? Sono molto soddisfatto, io penso di non essere cambiato ho sempre cercato di dare il massimo e di farmi trovare pronto. Il mister quest’anno mi sta dando fiducia e io devo lavorare di domenica in domenica per confermarmi perché il posto non è assicurato per nessuno, soprattutto visto che Mihajilovic dice di avere 22 titolari”.

Al 2017 chiedo continuità perchè se non ti confermi rischi di perdere tutto a partire dalla titolarità nel tuo club e io non me lo posso permettere alla mia età. Ho tanta tanta voglia di fare bene quindi continuerò a lavorare“.

Infine, una considerazione sull’Europa League: “La squadra ci crede, quindi ripartiremo subito dal 29 a lavorare per cercare di fare più punti possibile“.

 

 


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
bida
bida(@bida)
5 anni fa

Zap7 che ti sei mangiato alla fine del primo tempo!!! Miiiiinchiaaaa!

bncbrn
bncbrn(@bncbrn)
5 anni fa

Sì, quando si accinge al cross non sai mai se ti alzerai dalla sedia per la gioia o per la delusione (spesso per la seconda). Però da Belotti sta imparando la spensieratezza, è già qualcosa.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)(@vanni)
5 anni fa

No, non sei cambiato…..ma chiedere al Gallo da che ciabattaio ha fatto raddrizzare le scarpe no eh?

Le pagelle di Torino-Genoa

Juric: “Abbiamo dominato, il pari ci stava stretto, figuratevi la sconfitta”