Rinasce il Filadelfia e il Toro torna a Casa: il 2017 granata - Toro.it

Rinasce il Filadelfia e il Toro torna a Casa: il 2017 granata

di Giulia Abbate - 31 Dicembre 2019

2010-2019, la storia dell’ultimo decennio del Torino tra gioie e delusioni, speranze e rammarichi / Parte 8: il 2017 è l’anno della rinascita del Filadelfia

E’ l’anno del Filadelfia e non potrebbe essere altrimenti. Il 2017 non può che essere ricordato per il ritorno a casa del Toro, nella sua Casa, rinata finalmente dopo anni di abbandono e incuria. Ma è anche l’anno dell’addio di Beppe Vives, l’anno di Mihajlovic e quello in cui i granata chiudono al 9° posto in Serie A a quota 53 punti e ricominciano la stagione successiva con sei risultati utili consecutivi che proiettano la squadra allenata dal tecnico serbo in zona Europa. In Coppa Italia il Toro chiude l’anno solare raggiungendo i quarti dopo aver eliminato Carpi e Roma. Un traguardo che costerà caro proprio a Mihajlovic. Ma questo è già un altro capitolo della storia del decennio granata.

Il 2017 del Torino: le tre partite

29 gennaio 2017 – Torino-Atalanta 1-1: il campo, con un pareggio siglato grazie alle reti di Falque e Petagna, non ha regalato particolari emozioni ma a quello ci ha pensato Beppe Vives. La sua corsa sotto la Maratona a fine partita per salutare un’ultima volta i tifosi che per 6 lunghi anni l’hanno trattato come uno di famiglia ha fatto commuovere non solo lui ma tutto il Grande Torino.

6 maggio 2017 – Juventus-Torino 1-1: se pareggiare un derby, negli ultimi anni, è stato spesso considerato un risultato positivo, non si può dire la stessa cosa per quell’occasione, con i granata che si sono sentiti derubati di un risultato che poteva essere non solo meritato ma ben più rilevante. Dopo la splendida punizione di Ljajic, con il Toro in grado di imbrigliare una Juventus meno incisiva dell solito, la formazione di Mihajlovic si è vista espellere prima Acquah per una doppia ammonizione più che dubbia e, immediatamente dopo, lo stesso Sinisa visibilmente alterato dalla decisione arbitrale. La beffa di Higuain sul finale, dopo mezz’ora nella quale il Toro ha difeso con le unghie e i denti il risultato nonostante l’inferiorità numerica, ancora brucia.

20 agosto 2017 – Bologna-Torino 1-1: esordio di campionato per i granata, esordio della Var in Serie A. Un esordio non certo positivo per il direttore di gara Massa che ha erroneamente annullato una rete valida a Berenguer all’85 per un fuorigioco inesistente. Per Ljajic, autore della rete del pareggio, arriva il 5° gol consecutivo in altrettante trasferte di Serie A.

Il 2017 del Torino: l’evento

Lontano dal calcio giocato, il 2017 del Toro, come anticipato, non può non essere ricordato per la rinascita del Filadelfia. A distanza di vent’anni dalla demolizione della storica Casa granata, il 25 maggio riapre ufficialmente i battenti quella che per decenni è stata La Fossa dei Leoni. Una rinascita che porta con sè le emozioni e i ricordi di quanti hanno vissuto in prima persona le gesta del Toro degli anni ruggenti ma anche le emozioni di chi ha varcato per la prima volta i cancelli dell’impianto finalmente tornato a vivere. E il Toro è tornato a Casa.

più nuovi più vecchi
Notificami
granatina
Utente
granatina

No, nonostante lunghi anni di attesa e disattese speranze, il Filadelfia non è rinato. Anzi, il “fu” Tempio Granata viene continuamente profanato e mortificato da squallidi mercanti, a partire da quel triste giorno della vergognosa asta dei seggiolini messa in scena dal ciarlatano di masio. CAIRO VATTENE.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Quel giorno ero presente all’inaugurazione, da come fu organizzata già si capiva bene che era “roba loro”.

P@t71 - VIA LA MAGLIA GRANATA NE SIETE INDEGNI!
Utente
P@t71 - VIA LA MAGLIA GRANATA NE SIETE INDEGNI!

Auguri a tutti, ma in particolar modo a chi desidera un 2020 DECAIRIZZATO!