Ola Aina dopo la parentesi al Fulham è tornato al Toro mettendosi subito a disposizione di Juric, il giocatore sta convincendo

Ola Aina dopo una parentesi positiva al Fulham, nonostante il club inglese sia retrocesso in Championship, ha voglia di continuare a vestire la maglia del Toro. Il giocatore sta stupendo Juric in positivo sul campo attraverso tanta corsa e sudore. Ma anche altre qualità sono state messe in mostra dal numero 34 del Toro, come l’ottima lettura dei movimenti che gli vengono richiesti dal tecnico croato. Juric già durante la conferenza stampa di presentazione aveva voluto confermare Ola Aina con la curiosità pian piano di conoscere meglio il giocatore. Infatti il neo allenatore granata aveva dichiarato: “Al Toro c’è una buona base, non serve fare una rivoluzione, tra i giocatori da ripartire metto dentro anche Singo, Vojvoda e Aina”.

Ola Aina: buona la prova nella prima amichevole

Ola Aina ha fatto molto bene anche nella prima amichevole stagionale del Toro contro l’Obermais Merano. Il giocatore ex Chelsea è sceso in campo dal 1’ minuto nel ruolo di terzino sinistro preferito ad Ansaldi, con l’argentino che poi è entrato nel secondo tempo e anche lui ha portato a casa una buona prestazione. Ola Aina è riuscito a trovare la via del gol, segnando al 19’ minuto del primo tempo la rete del momento 3-0. Una prova che ha soddisfatto Juric, che ora si gode un’Ola Aina rigenerato. Il giocatore nigeriano fin dai primi giorni di lavoro a Santa Cristina è partito con il piede giusto e sicuramente non si vuole fermare, ci saranno altre amichevoli nelle quale il giocatore ex Fulham potrà continuare a stupire in positivo.

Juric sempre pronto a spronare Ola Aina

La scorsa stagione il numero 34 del Toro lasció il club granata destinazione Inghilterra in prestito dopo l’arrivo di Marco Giampaolo sulla panchina granata. Ora Ola Aina sta crescendo molto, Juric lo sprona molto. Lo ha fatto anche durante l’amichevole vinta 11-0 dai granata e continuerà a farlo perché il giocatore gli sta piacendo e non poco. Infine bisogna sicuramente segnalare anche che il nigeriano oltre agli incitamenti si porta a casa spesso dei complimenti da parte di Juric che lo reputa un giocatore molto importante sul quale poter contare in vista della prossima stagione.

Ola Aina
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-07-2021


20 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tore110
10 giorni fa

Aina se rimane con la testa giusta per una squadra come la nostra è un up- grade

Troposfera Granata
Troposfera Granata
10 giorni fa

Aina ha strapotere fisico, con lui e Singo potremmo avere due locomotori che arano le fasce a mille. E, una volta stanchi, ci sarebbe la possibilità di sostuirli con Ansaldi e Vojvoda che hanno molta più visione di gioco e capacità di dialogare coi compagni.

MondoToro
MondoToro
10 giorni fa

Vojvoda???in campo i compagni gli dicono “vai lì, stai là” come fosse un bambino, due piedi quadri e la visione di gioco di un pulcino. In estate tutti campioni, poi il campo dice altro.

odix77
odix77
10 giorni fa
Reply to  MondoToro

anche bremer all’inizio era piu spaesato, sono abbastanza giovani tutti singo compreso.. hanno margine o almeno si spera abbiano margine….detto questo è sempre lo stesso discorso mi chiedo chi vogliate in panchina al Toro come alternative.

Troposfera Granata
Troposfera Granata
10 giorni fa
Reply to  MondoToro

Vojvoda è un buon giocatore che sa fare le due fasi bene e ha anche un bel piede per mettere cross interessanti (chiedere al Gallo). Non so dove ti sei visto il pulcino spaesato.

MondoToro
MondoToro
9 giorni fa

Ma dai, non salta l’uomo, gioca con un piede solo e pure male perché ha la sensibilità nei piedi di un orso polare. Avrà messo un cross per sbaglio perché basta guardare mezza partita per capire che non può fare l’esterno in serie A. Non ha nulla, piede, velocità, cross,… Leggi il resto »

odix77
odix77
10 giorni fa

concordo anche se su entrambi persistono molti dubbi …. aina palesa grandi amnesie e assenteismo nel corso della gara simil meite….. singo si infila a testa bassa in mezzo a due tre giocatori salvo poi dopo averli saltati sbagliare quasi sempre il passaggio e questo perchè ripeto corre a testa… Leggi il resto »

giogranata
giogranata
10 giorni fa

Sicuramente Juric sa il fatto suo. Penso anche che Aiana possa dare una mano maggiore rispetto al Rodriguez che in maglia Granata non ha mai convinto. Ma Aina convinse, quasi, sempre.Certo, ha bisogno di aumentare il minutaggio in fattoi di attenzione. In questo, Mister Juric sarà fondamentale. Sulle fasce con… Leggi il resto »

Serie A, anticipi e posticipi: il Toro debutta sabato 21 agosto con l’Atalanta

Buongiorno, l’allievo di Moretti: “I suoi consigli mi sono stati molto utili”