Juric ha scelto Rodriguez e Ola Aina per gestire Cuadraro e Chiesa in fascia sinsitra nel derby della Mole

È tempo di derby per il Toro, il primo sotto la guida di Juric. I granata, in cerca di riscatto dopo le occasioni sprecate contro Lazio e Venezia, tenteranno di compiere l’impresa, una di quelle che mancano ormai da sei stagioni. Dal canto suo però la Juventus, reduce da un inizio di campionato sottotono, non lascerà spazio ai convenevoli, anzi. Si prospetta una sfida maggiormente equilibrata rispetto al passato, ma comunque a sè, come ogni stracittadina che si rispetti. Il tecnico granata, che ha già battuto i bianconeri in passato, non si lascia intimorire e cercherà di sfruttare tutte le carte a disposizione per contenere gli avversari. La corsia di sinistra è tra queste.

Toro, tanti pericoli dalla corsia destra della Juventus

Un gioco aggressivo e propositivo, che sfrutta la velocità degli esterni e la fantasia dei trequartisti per assicurare dinamicità ed efficacia alla manovra: questi i punti cardine del gioco di Juric e, dal suo arrivo sotto la Mole, anche del Torino. La Juve si prospetta però un avversario particolarmente ostico per quanto riguarda la fascia destra. Ci sono infatti Cuadrado e Chiesa, due dei giocatori più pericolosi della Juve a fare da perni per la manovra bianconera. Contenerli è una sfida ardua ma il tecnico ex Verona sembrerebbe già avere individuato gli interpreti perfetti: Rodriguez sarà esterno nella difesa a tre mentre per la corsia di sinistra è pronto Ola Aina.

Juric, fiducia rinnovata a rodriguez ed Ola Aina per la fascia sinistra

Da possibile esubero ma aiutato dalla prestazione ad Euro2020, lo svizzero ha sacalato le gerarchie granata, diventando un membro fisso dell’undici titolare di Juric. Aina invece, di rientro dal prestito al Fulham, è stato spesso alternato ad Ansaldi. La sua fisicità e la maggiore velocità lo vedono però in vantaggio rispetto ai compagni di reparto. L’argentino inoltre, rischia di non tornare in tempo per il big match fissato per sabato alle ore 18.00. Toccherà a loro fermare l’avanzata dei bianconeri tra i più efficaci in quel settore di campo. Per compiere l’impresa però questo ed altro, soprattutto da parte di chi come loro ha già avuto modo di tastare con mano il peso del derby della Mole.

Ricardo Rodriguez
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 01-10-2021


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
17 giorni fa

“Rodriguez e Ola Aina per gestire Cuadraro e Chiesa ” mi si accappona la pelle al solo pensarci!

Mikechannon
Mikechannon
17 giorni fa

1) non c’è alternativa, 2)hanno le spalle larghe 3) Contro gente così sono fortunati quello che non giocano

ardi06
ardi06
17 giorni fa

Ora mi sento veramente tranquillo 😅

madde71
madde71
17 giorni fa
Reply to  ardi06

Qui il concetto di Fede è chiaro e nitido

toro e basta
toro e basta
17 giorni fa
Reply to  ardi06

Tranquillissimo

Juric-Allegri, atto V: il tecnico del Toro ha vinto solo una volta. Per ora…

Toro, la carica dei tifosi prima del derby: in 200 fuori dallo stadio