L’esterno granata si è espresso in merito alla sua permanenza nella prossima stagione. Ancora un anno di contratto e non c’è nulla di deciso

Ola Aina, dal ritiro della nazionale nigeriana, ha rilasciato alcune dichiarazioni relative sia al suo percorso con la selezione del proprio paese che per quanto riguarda la sua esperienza al Torino, ancora in bilico in termini di prospettive future. Aina, in questa tornata di gare internazionali, ha subito due sconfitte contro Messico ed Ecuador e di fronte a sé ha ancora le sfide in programma con Sierra Leone e Sao Tomé e Principe. E’ stata una stagione non proprio fortunata per Aina. La Nigeria dopo 16 anni non prenderà parte ai Mondiali. Queste le parole rilasciate al portale nigeriano OwnGoalNigeria.com: “Penso che la mia stagione sia iniziata bene. Stavo giocando al meglio, iniziavo sempre dal primo minuto, poi da gennaio tutti sanno che ho giocato poco. Penso comunque di aver finito la stagione davvero forte – continua – Bisognerà vedere cosa accadrà durante l’estate. Non sono sicuro. Mi rimane solo un anno e non sono sicuro di cosa accadrà”.

La stagione di Aina

Un duro colpo, che fa il coro alla poca considerazione che gli riserva l’ambiente granata. Dall’iniziale fiducia di Juric, è passato da gennaio in poi (dopo il suo ritorno dalla Coppa d’Africa) a figurare con costanza in panchina, per poi disputare qualche partita nel finale di annata. Ora le considerazioni sul proprio futuro sono attualità, soprattutto quando alla scadenza del contratto mancano soltanto dodici mesi.

Ola Aina
Ola Aina
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-06-2022


20 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
suoladicane
suoladicane
3 mesi fa

duro colpo, come no! ma per favore………..

tric
tric
3 mesi fa

Con gli acquisti che abbiamo fatto sinora e con i nomi che si fanno, meglio tenere una buona alternativa che almeno ha gambe per correre e braccio per i falli laterali.

Scimmionelli
Scimmionelli
3 mesi fa
Reply to  tric

Gambe e braccia forse le ha. La testa per coordinarle e seguire i dettami di Juric probabilmente no. Se vuole andare vada.

ale_maroon79
ale_maroon79
3 mesi fa

26 anni, esperienza in Premier League, serie A e in campo internazionale con la Nigeria…si troverà pure una squadra in Inghilterra (o dove vi pare) che scuce una decina di milioni, o no??

ale_maroon79
ale_maroon79
3 mesi fa
Reply to  ale_maroon79

Rettifico…con un anno di contratto è ben difficile venderlo a quella cifra. Comunque spero se ne vada comunque.

Fabio (febius6)
Fabio (febius6)
3 mesi fa
Reply to  ale_maroon79

Dimentica per un attimo curriculum e scadenza contrattuale e concentrati soltanto sulle sue prestazioni alle quali hai avuto il privilegio di poter assistere in questi anni…spenderesti mai dei soldi per questo calciatore??

Troposfera Granata
Troposfera Granata
3 mesi fa

La speranza è che ci sia chi legge solo il curriculum, con un sapiente montaggio di highlights potrebbe sembrare un fenomeno. D’altronde se in Portogallo si sono presi Meité, perché non dare Aina agli inglesi?!

toro e basta
toro e basta
3 mesi fa

Il ragionamento non fa una grinza, ma la squadra potrebbe non essere inglese

Pellegri lascia il segno in Under 21: primo gol con gli Azzurrini

Pagellone / Brekalo: un finale che ha lasciato l’amaro in bocca