Cairo ha blindato Belotti con una clausola da 100 milioni: in caso di cessione, il Gallo diventerebbe il terzo giocatore più pagato nella storia del calcio

Nel giorno della vittoria del “No”, in casa granata ha trionfato il “Sì”. Il sì che Andrea Belotti ha detto al Toro firmando il rinnovo del contratto fino al 2021, con adeguamento di stipendio a circa 1,5 milioni di euro a stagione più bonus e l’aggiunta della super clausola da 100 milioni di euro, valida solamente per le squadre straniere. In pratica, se Juventus, Napoli o qualunque altra squadra di serie A volesse provare ad accaparrarsi il Gallo dovrà sedersi al tavolo delle trattative con Cairo, non basterà portare su un vassoio l’assegno da 100 milioni come invece potrebbe bastare a qualunque altro club europeo o extra-europeo.

Il rinnovo del contratto di Belotti era nell’aria da diverso tempo, lo stesso attaccante, Cairo e anche Petrachi avevano più volte dichiarato di come l’accordo fosse ormai raggiunto. Ora sono arrivate anche le firme ad ufficializzare il tutto e l’annuncio è arrivato direttamente dal presidente granata, dal palco del Pala Alpitour dove ha ricevuto, dal quotidiano Cronaca Qui, il premio di “Torinese dell’Anno 2016”. “Sono lieto di dirvi che abbiamo rinnovato il contratto con il nostro Belotti fino al 2021 e gli abbiamo messo una clausola rescissoria, solo per l’estero, di 100 milioni” ha riferito, tra gli applausi dei presenti, Cairo. Con il nuovo contratto, il numero uno della società granata ha di fatto posto Belotti al centro del proprio progetto, almeno per i prossimi anni cinque anni: in Italia una clausola rescissoria così alta non si era mai vista, basti pensare che quella celebre di Higuain con il Napoli era di 90 milioni per i club italiani e di 94,7 per le società straniere.

Se in una delle prossime sessioni di mercato il Torino dovesse cedere Belotti per 100 milioni, il Gallo diventerebbe il terzo giocatore più pagato della storia del calcio: a guidare questa speciale classifica c’è Paul Pogba, passato nella scorsa estate dalla Juventus al Manchester United per 105 milioni, al secondo posto Gareth Bale, ceduto dal Tottenham al Real Madrid per 101 milioni, al terzo Cristiano Ronaldo che Florentino Perez prelevò dai Red Devils per 94 milioni.


62 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bakero
Bakero(@bakero)
5 anni fa

Grande, grandissima mossa del presidente che blinda un buon giocatore, tutto qui, si valuta Belotti per sei mesi di grazia….vediamolo per un paio di anni….anche Immobile sembrava un trattore irrefrenabile poi all’estero dove c’è la qualità abbiamo visto i risultati, ma per noi è oro che cola..e adesso stampiamone tre… Leggi il resto »

poppi1
poppi1(@poppi1)
5 anni fa

Io…veramente….NON HO PAROLE …..se,ma,forse,dove,chi arriva e quando……..e ovviamente,qualsiasi cosa faccia la nostra società fa cagare…….ma vi rendete conto di quello che scrivete .qui sono tutti presidenti ,ds,ad ,procuratori,commercialisti.e tutti farebbero meglio di quelli che abbiamo….zio faaaa….pensiamo al derby che è meglio e soprattutto FACCIAMO I TIFOSI .saluti.

tabela
tabela(@tabela)
5 anni fa

Invito tutti i fratelli ad assistere al film su CICCIO.

Benassi in calo come il Toro: nel derby il capitano deve tornare incisivo

Belotti sul rinnovo del contratto: “Una firma che mi rende orgoglioso”