Confermato da Agnelli però comunque in bilico: Allegri col Toro si gioca la faccia e forse pure la panchina

Confermato anche ieri dal presidente Agnelli, che ha escluso che da qui a giugno possano esserci dei ribaltoni. Massimiliano Allegri è ancora l’allenatore della Juventus nonostante il tonfo in Israele e sarà lui a guidare la squadra sabato contro il Toro nel derby. Non ha mai pensato di dimettersi, come da lui stesso sottolineato ieri a Sky dopo il ko in Champions ma è il club che nei prossimi giorni farà delle riflessioni. Quel che è certo è che in un senso o nell’altro, in modo lieve o al contrario in maniera più pesante, la partita contro il Torino sarà per Allegri importantissima. Ad oggi è in sella ma ogni partita è in grado di cambiare il futuro di qualcuno, in questo caso quello di un allenatore che in campionato ha raccolto appena due punti più dei granata.

Allegri e il Torino

Due sconfitte di fila, contro il Milan a San Siro domenica scorsa e poi ieri in Israele: compromesso il percorso in Coppa, pure in Serie A la squadra bianconera è in forte ritardo da chi lotta per lo scudetto e per arrivare tra le prime quattro. La sfida con un Torino a caccia di una svolta dopo tre sconfitte e un pareggio arriva certamente nel momento peggiore della Juve. Mentre per il Toro resta un’occasione ghiotta contro una squadra che ha tutto da perdere: che smacco sarebbe essere artefici dell’esonero di Allegri dopo un derby vinto.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 12-10-2022


34 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Rob70
Rob70
1 mese fa

Sicuramente, da esonerato quasi certo oggi, a confermato, dopo i 3 punti nel derby , sabato sera. Ormai ci ho fatto l’abitudine.
Spero tanto di sbagliarmi ma sono rassegnato..

James71
James71
1 mese fa

Beh se davvero dipendesse dal derby (e non dal megastipendio che ha per altri due anni… perché son riusciti a fare mooolto peggio di noi con zaza e verdi…) tutti i gobbi sabato dovrebbero tifare per il Toro… ahahahah

Pedric
Pedric
1 mese fa

Per le mente non c’è avversario più malleabile della cairese sull’intero globo terracqueo, manco a cercarlo col lanternino.
Io cmq mi fido di Juric.

Scimmionelli
Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  Pedric

Io, fossi in te, dopo aver visto Seck e Buongiormo in campo in certe partite non mi fiderei neanche di Juric… Sii uno zerotreino coerente, Pedric

Pedric
Pedric
1 mese fa
Reply to  Scimmionelli

😂😂😂😂il mio unico idolo è carie, fidati!! 😂😂😂

Aina-Lazaro e Singo-Vojvoda: il gioco delle coppie

Il Mondiale porta un tesoretto: la Fifa stanzia oltre 200 milioni per i club, una parte anche al Toro