Andrea Belotti, le curiosità sull'attaccante del Torino

Belotti rassicura sul futuro: “Torino è la mia città preferita”. Le curiosità sull’attaccante

di Andrea Piva - 12 Aprile 2020

Andrea Belotti si è raccontato al sito del Torino: “Indimenticabile il 3-2 al Sassuolo, cosa farò dopo aver smesso di giocare? L’allenatore”

Resterà o andrà via? Una domanda questa che, quando si parla di Andrea Belotti, si ripropone di anno in anno. Per il momento il Gallo è sempre rimasto volentieri al Toro, squadra che è entrata nel suo cuore e non solo per via di quella fascia da capitano che porta al braccio. Il presidente Urbano Cairo sta ora pensando a rinnovargli il contratto per metterlo sempre più al centro del progetto granata, l’attaccante si legherebbe così sempre più alla squadra ma anche a Torino, che ha definito “la mia città preferita“.

Andrea Belotti: le curiosità

Andrea Belotti, come in precedenza avevano fatto altri suoi compagni di squadra, si è raccontato al sito del Torino, parlando anche di quelli che sono i suoi hobby e le sue passioni fuori dal campo. Si scopre così un gallo legato alle sue origini: “il mio piatto preferito sono i Casoncelli alla bergamasca (una pasta ripiena tipica della zona, ndr), Don Sergio, il parrocco del mio paese (Calcinate, ndr), è invece l’eroe della mia vita”. La fede del centravanti è testimoniato, oltre che dal tatuaggio con la croce che ha sul collo, anche dal fatto che consideri Papa Giovanni Paolo II “l’eroe nella storia”.

A Belotti piace seguire anche il basket, il suo campione dello sport preferito è infatti la stella americana Lebron James. Tornando al calcio, il Gallo ha raccontato di aver sempre sognato di diventare un calciatore, sin da bambino: “Perché mi faceva stare bene e sentire vivo”. Andriy Shevchenko è il suo idolo mentre la partita che porta nel cuore è Torino-Sassuolo 3-2 del 12 maggio 2019, partita vinta in rimonta dai granata e decisa proprio da una splendida rovesciata del Gallo. La delusione più grande è invece legata a Italia-Svezia e alla mancata qualificazione al mondiale del 2018. Cosa farà Belotti quando avrà appeso le scarpette al chioso? Il Gallo ha le idee chiaro: “L’allenatore”. Per un buon tecnico, secondo il capitano granata, bisogna essere onesti intellettualmente.

Quando non gioca e non si allena, a Belotti (che ha un account Instagram e Twitter, ma non è presente su Facebook) piace leggere, guardare film e serie Tv. I suoi preferiti? 12 anni schiavo è il libro preferito, Tre uomini e una gamba la pellicola che ama di più e Prison Break la serie che porta nel cuore.

La rovesciata di Andrea Belotti in Torino-Milan 2-1, serie A 2019/2020