Per riprendere i lavori si pensa alla possibilità di ritiri blindati nei centri sportivi: sono solo 8 le squadre di Serie A che possono garantirli

La ripresa degli allenamenti, e quindi del campionato di Serie A, continua ad essere una priorità per il mondo del calcio che sta cercando ogni possibile soluzione per permettere alle squadre di tornare a lavoro nella massima sicurezza possibile. Ed è proprio in quest’ottica che si inserisce la nuova proposta fatta dalla commissione medica della FIGC: ritiri blindati per le società. Una soluzione che prevederebbe di far “vivere” i giocatori all’interno dei centri sportivi in modo da limitarne spostamenti e rischio contagio una volta ripresi gli allenamenti (qui le possibili date del rientro). Una soluzione sulla carta certamente ottimale ma che fa sorgere una domanda: tutte le società di Serie A sono davvero in grado di attuare tale misura? E la risposta è altrettanto immediata: No. Basterebbe prendere ad esempio proprio il Torino il cui centro sportivo non è in grado di garantire tale passo.

Filadelfia, manca il Lotto 2 con la foresteria

Un’incompatibilità, quella del Fildelfia, che rischia di far scattare nuovamente le polemiche circa il mancato completamento della struttura. Nella Casa granata, infatti, manca ancora il secondo lotto, proprio quello che, da progetto, dovrebbe comprendere anche la foresteria con le camere a disposizione dei calciatori.

Immaginare, mesi fa, che sarebbe scattata un’emergenza sanitaria di tali proporzioni era obbiettivamente impossibile. Tuttavia, resta evidente che la seconda parte della struttura, se costruita, avrebbe permesso oggi ai giocatori e alla società, in questa difficile situazione, di far fronte alla proposta della FIGC. E il Torino avrebbe potuto affrontare l’idea di un ritiro blindato all’interno del Filadelfia. La realtà, però, è diversa e allora resta da comprendere come andrà affrontato un eventuale ritorno in campo da parte delle squadre che si trovano nella stessa situazione dei granata.

Figc, le soluzioni al vaglio

A poter garantire la vita all’interno del centro sportivo e, quindi, un ritiro blindato e totale sono in Serie A soltanto 8 squadre: Juventus, Inter, Milan, Napoli, Roma, Lazio, Atalanta e Parma. Troppo poche per non pensare a soluzioni alternative.

Per tutte le altre società, infatti, la FIGC sta valutando una doppia strada: una per quelle società che decideranno di far dormire i propri calciatori in alberghi il più possibile adiacenti all’impianto sportivo e una seconda per qui club che permetteranno ai propri calciatori di restare nelle proprie case. Proposte che sono ancora in fase di analisi ma che, già da ora, non sembrano convincere particolarmente l’AssoCalciatori.

Filadelfia
Filadelfia
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 10-04-2020


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
1 anno fa

Trovo veramente tutto troppo prematuro e cmq,dovranno cambiare veramente tante cose prima di poter ricominciare in sicurezza assoluta,sia x i giocatori e staff e anche x il pubblico,ammesso e non concesso che ci sarà..prima o poi….

Casao92
Casao92
1 anno fa

Buongiorno. Si potrebbe finire il Filadelfia?

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 anno fa

ritiro blindato? questa ci mancava. il governo prolunga lo “state a casa” fino ai primi di maggio per fermare le morti e i contagi. il mondo vira verso la prudenza e lo stato i necessità. il calcio? ancora una volta vorrebbe smarcarsi. 99,9% della popolazione italiana deve stare a casa.… Leggi il resto »

Berenguer: “Voglio diventare un imprenditore”. Intanto ascolta Reggaeton e guarda Vikings: le curiosità

Belotti rassicura sul futuro: “Torino è la mia città preferita”. Le curiosità sull’attaccante