Torino, torna Giacomelli: dopo il rigore negato a Belotti, la vittoria sul Frosinone

di Redazione - 9 Maggio 2019

Sarà Piero Giacomelli ad arbitrare Torino-Sassuolo: nell’ultimo precedente il 2-1 contro il Frosinone e la doppietta di Belotti

Per la seconda volta in questo campionato, ad arbitrare il Torino torna Piero Giacomelli, fischietto della sezione AIA di Trieste che in stagione ha diretto, nell’ultimo precedente, la sfida tra i granata e il Frosinone. Una sfida, quella del Benito Stirpe, filata tutto sommato abbastanza tranquillamente per il direttore di gara che non è stato protagonista di errori grossolani. Nella vittoria per 2-1 sui ciociari, ottenuta grazie alla doppietta di Belotti, Giacomellisi è reso protagonista di una direzione non sempre uniforme e con qualche cartellino di troppo ma senza tuttavia incidere sul risultato finale. Nel complesso, il Torino è stato diretto ben 17 volte da Giacomelli, ottenendo 7 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte.

Giacomelli, con la Roma il rigore negato a Belotti e l’unica sconfitta esterna stagionale

Al momento, in questo campionato il Torino ha subito una sola sconfitta in trasferta, quella dell’Olimpico contro la Roma nella prima giornata del girone di ritorno: 3-2 il risultato finale in favore dei giallorossi. Ad arbitrare quella partita fu Piero Giacomelli che, nei minuti finali, non fischiò un calcio di rigore ai granata per un fallo di Olsen su Belotti. Questo è il primo precedente di questo campionato del Torino con l’arbitro triestino. Nella scorsa stagione Giacomelli ha invece arbitrato la partita in casa della Lazio vinta per 3-1 dalla squadra di Mihajlovic. In quella partita molte furono le polemiche, soprattutto dalla parte dei biancocelesti che chiedevano a gran voce un rigore per un fallo di mano di Falque. Proteste anche per la successiva espulsione di Immobile.

Giacomelli e il derby Juve-Toro: 4-0 allo Stadium con il fischietto triestino

Giacomelli è anche l’arbitro che ha diretto il Toro in occasione del 4-0 rimediato allo Stadium nella stagione 2017-2018. Si tratta della stracittadina in cui Daniele Baselli fu espulso dopo solo mezz’ora per un doppio giallo che fece saltare su tutte le furie il mister serbo Mihajlovic, allontanato dalla panchina – ennesimo allontanamento in un derby – e da cui poi partì la goleada bianconera.

Il Torino protestò e tanto soprattutto per come si era arrivati a quel rosso: la prima ammonizione a Baselli fu ritenuta eccessiva, mentre la seconda sacrosanta; ma questo condizionò – e non poco – la gara dei granata sul piano del gioco e della testa.

Giacomelli, gli altri precedenti con il Toro

Tornando indietro di una stagione, si ritrova Giacomelli a dirigere Fiorentina-Torino del 27 febbraio 2017. Più lamentele viola che granata, in quel caso, con il presunto fallo da rigore di Lukic ai danni di Chiesa sul quale il Toro aveva rischiato non poco, in pieno recupero.

Altra direzione di quella stagione ancora con la Lazio: Giacomelli assegnò un rigore al Toro  per un tocco col braccio da parte di Parolo. In quel caso, però, era servito l’intervento dell’assistente, perché Giacomelli non aveva ravvisato il fallo.

Nel 2014/2015 e nel 2015/2016 Giacomelli ha diretto due partite del Toro, entrambe contro la Sampdoria. Nel 20015/2016, infatti, il Toro si impose per 2-0 mentre nella stagione precedente il risultato fu addirittura un netto 1-5 per i granata allora allenati da Ventura, in casa.

Nella stagione 2013/2014, Giacomelli si distinse nella sfida contro il Sassuolo vinta grazie alle reti di Immobile e di Brighi. Sassuolo che terminò in dieci per il rosso a Sansone per doppia ammonizione, la seconda volta per simulazione.

più nuovi più vecchi
Notificami
Troposfera Granata
Utente
Troposfera Granata

Certo che 2 punti in meno alla roma e 1 punto in più a noi…

Benvenuti
Utente
Benvenuti

Tutti uguali

Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)
Utente
Giankjc (La tragedia non è morire, ma dimenticare.)

Ben 2 articoli sulla terna di sabato, ovviamente bisogna coprire i buchi lasciati dal non mercato.
Però sarebbe più interessante una notizia sulla media dei tatuaggi pro capite tra i giocatori.