La quarta miglior difesa del campionato giocherà sul terreno in cui ha incassato 16 gol negli ultimi 7 incontri

Il Torino si presenta al Gewiss Stadium alla sfida da dentro o fuori in chiave europea con l’Atalanta, come una vera eccellenza per quanto riguarda il reparto difensivo. La squadra di Juric ha incassato solamente 31 reti in 37 partite. Il miglior dato del triennio con il croato in panchina, se non addirittura di un trentennio a questa parte. Con i conseguenti 18 clean sheet accumulati da Milinkovic-Savic, il miglior dato dopo Sommer dell’Inter a 19. Nessuno ha fatto poi meglio dei granata nei primi 45 minuti con soltanto 7 reti subite. Una squadra la cui crescita sul piano difensivo è andata progredendo, con i soli 15 gol incassati nel girone di ritorno contro i 18 dell’andata. Numeri che dimostrano come il Torino sia una squadra solida. Una formazione che ora ha la possibilità di chiudere un ciclo al meglio, con la qualificazione in Europa, proprio contro una squadra che fuori casa ha messo in grande difficoltà i granata in termini di reti incassate, ovvero l’Atalanta.

Torino-Atalanta: il dato

La squadra di Juric è chiamata a una vera e propria prova di maturità. Non solo perché i granata dovranno vincere a tutti costi contro la squadra vincitrice dell’ Europa League, per accedere alla terza competizione continentale, ma anche per un dato non proprio gratificante maturato dalle ultime sfide in casa della Dea. Contro Gasperini infatti, dalla stagione 2016-2017, il Torino ha incassato 16 gol in 7 dei confronti lontano dal Grande Torino. Una media dunque superiore ai due gol a partita, che non può più essere sostenibile in questo frangente così determinante nelle proiezioni future dei granata.

I precedenti con Gasp in panchina

Si parte dalla gara dell’11 settembre 2016, la data tra l’altro della prima vittoria di Gian Piero Gasperini sulla panchina della Dea. 2-1, con i gol di Masiello e Kessie dopo il momentaneo vantaggio di Iago Falque. L’anno seguente stesso risultato, firmato però da Freuler e Gosens, Toro in gol con Ljajic. Il 29 settembre 2018 l’ultimo clean sheet, prima che la gita a Bergamo diventasse luogo da cui tornare a casa con almeno due, tre, se non quattro reti sul groppone. Il 1° settembre 2019 il Toro vince ma subisce una doppietta da Zapata nel 2-3 finale. Pirotecniche poi le due successive sfide. Il 6 febbraio 2021 Atalanta-Torino finisce 3-3, con Ilic, Gosens e Muriel a prendersi gioco dei granata prima di un’insperata rimonta. Il 27 aprile 2022 finisce invece 4-4, con Muriel autore questa volta di una doppietta, a cui si aggiungono i timbri di De Roon e Pasalic. L’ultimo precedente disputato al Gewiss ha visto infine il Torino subire tre reti, tutte da un solo giocatore: uno scatenato Teun Koopmeiners, a decidere il match conclusosi sul 3-1.

Toro, a Bergamo occasione anche per l’attacco

Serviranno dunque nuove risposte dai granata in fase difensiva. La trasferta di Bergamo questa volta deve essere al limite dell’impeccabile, per quanto possa essere difficile contro una squadra che ha detto la sua eccome in campo europeo, a coronamento di un percorso lungo quasi otto anni. Per il Toro è l’ultima chance per quanto meno provare a seguire la scia di Atalanta e Fiorentina, squadre che sono arrivate a una finale continentale e che il Toro spera di poter provare a imitare dall’anno seguente. Di certo molto dipenderà dalla difesa, come da un attacco quest’anno sterile, ma capace a Bergamo di segnare 11 volte negli ultimi 4 incontri e che cercherà di riscoprirsi prolifico.

Antonio Sanabria of Torino FC scores a goal from a penalty kick during the Serie A football match between Torino FC and Atalanta BC. Torino FC won 3-0 over Atalanta BC.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 23-05-2024


3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James 75
James 75
22 giorni fa

Giochiamo con 1-8-2,e poi contropiede,l’uno e Savic 8 ha fare il pullman in difesa e Zapata e Pellegri in attacco, a già ma in contropiede con chi? va be lanciamo sempre e solo Bellanova magari una volta ci va bene 😂😂😂😂😂

Tiramolla
Tiramolla
22 giorni fa

Non dipende da noi ma dall’Atalanta.
Purtroppo noi non segnamo

carlettocrippa
carlettocrippa
23 giorni fa

Poveri noi !!!!!! Ogni volta che serve una prova di maturità giochiamo partite indecenti. Speriamo piuttosto che gli atalantini abbiano festeggiato alla grande.

Buongiorno, Bellanova e Ricci tra i pre-convocati dell’Italia

Gineitis, difficile il rientro a Bergamo. Futuro a Torino o in prestito?