Benassi sulla Coppa Italia: “Un’emozione giocare a Torino”

di Giulia Abbate - 8 Gennaio 2019

L’ex granata Maco Benassi parla della sfida Torino e Fiorentina di Coppa Italia: “Sarà un appuntamento fondamentale”

Domenica 13 gennaio il Torino e la Fiorentina torneranno in campo per gli ottavi di finale di Coppa Italia e a commentare l’appuntamento è stato Marco Benassi. Il giocatore, che dopo aver vissuto tre anni in granata si è imposto con la maglia viola, ha infatti parlato del suo imminente ritorno al Grande Torino che l’ha visto protagonista per tre stagioni e soprattutto dell’importanza del match in programma il prossimo 13 gennaio alle 15: “Personalmente è sempre un’emozione giocare a Torino dopo tre anni passati lì. L’appuntamento poi è fondamentale per la squadra”.

Benassi sull’Europa: “Serve più concretezza: portiamo avanti il percorso di Davide”

Torino e Fiorentina non saranno però avversarie solo in Coppa Italia. Le due formazioni, infatti, si stanno sfidando a distanza anche in campionato per conquistare un posto in Europa League. Obiettivo che l’ex capitano granata dedica a Davide Astori, il cui 31° compleanno sarebbe ricaduto proprio nella giornata di ieri 7 gennaio: “Portiamo avanti il suo percorso, come lo scorso anno, cerchiamo di farlo nel migliore dei modi. erve più concretezza e lucidità negli ultimi metri, buttato via partite in cui avremmo meritato di più ma stiamo lavorando anche su questo”

 

più nuovi più vecchi
Notificami
fuser90
Utente
fuser90

In ogni caso Benassi a me piaceva, ma faceva tanti di quelli errori tattici e di testa che baselli al confronto è Albertini…
Non lo rimpiango anche perché alla viola son due anni che parte bene i primi due mesi e poi sparisce

tore110
Utente
tore110

A parte che ci ha già purgato l’anno scorso è un giocatore che mai mi è piaciuto ed entusiasmato , anzi, spesso mi ha fatto parecchio incaxxare. Che poi sia uno che non si lamenta e un buon professionista , beh … rientra nella normalità delle cose

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Ciao @tore110. Certo che sì, rientra nella normalità delle cose come scrivi bene te. Infatti la sciarpa in mano, e la bandiera sul balcone ce le abbiamo solo noi Tifosi. Loro arrivano, passano, raccontano perlopiu la solita storiella imparata a memoria quando arrivano, e ci salutano con affetto “professionale”. (… Leggi il resto »

Alberto (Nge)
Utente
Alberto (Nge)

Mi permetto di segnalare il sito del CIES football observatory per avere dei giudizi oggettivi sul rendimento dei giocatori. Si possono confrontare anche due giocatori e paragonare le loro abilità effettive. Tutti i dati sono creati su base statistica e ci sono dei risultati interessanti. Per esempio qui sono confrontati… Leggi il resto »

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Grazie @Alberto, interessante.
Vado a curiosare👍

Robin
Utente
Robin

Mi ci sono fiondato appena lo hai suggerito però sono rimasto un po basito…ho confrontato N’koulou con Zapata del Milan e il colombiano ha ottenuto un punteggio migliore, ho provato il confronto fra Sirigu e Olsen della Roma e ha vinto il danese…mah?!

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Infatti, forse ho sbagliato qualcosa, ma me lo dava con punteggio basso, inferiore a Rossettini…. boh

fuser90
Utente
fuser90

Guarda basterebbe avere 4/5 ragazzi a stipendio che “giocano a football manager” visto che gli osservatori di FM, come fanno molte squadre in europa tra la Bundes la Premier e l’Eredivise

fuser90
Utente
fuser90

Cioè che oggi molti osservatori di FM segnalano a squadre giocatori dal grande potenziale vedasi Firmino all’hoffenheim Goretzka allo Schalke, Romero al Psv, Locadia al Brighton etc