Benassi supera Verre: il capitano granata vince il duello a centrocampo

di Francesco Vittonetto - 14 Febbraio 2017

La sfida nella zona nevralgica vede trionfatore il classe ‘94 del Toro: prova finalmente convincente per l’ex Inter, dopo un periodo difficile

Marco Benassi si aggiudica il duello della vigilia contro Valerio Verre. In Toro-Pescara il centrocampista mostra nuovamente molte delle sue qualità, offrendo una prova convincente dopo l’appannamento delle ultime settimane. Come tutto il Toro, l’emiliano dà il meglio di sé nel corso della prima frazione di gara quando unisce un buon contributo in fase di copertura alla consueta propensione agli inserimenti offensivi. Esemplificativa è l’azione che porta all’1-0 granata, quando il classe ‘94 sceglie i tempi giusti e riesce a toccare di testa il cross di Barreca, consegnando a Falque il pallone del vantaggio.

Nel secondo tempo, poi, Mihajlovic gli concede le chiavi della linea mediana dopo l’uscita di Lukic. In questo ruolo inedito Benassi se la cava senza particolari patemi, dimostrando tuttavia poca dimestichezza con l’inusuale posizione. Cala alla distanza come il resto della squadra e, in occasione del secondo gol ospite, non è efficace nel raddoppio su Memushaj, dal cui cross scaturirà la marcatura di Benali. Nel complesso, però, la prestazione del capitano granata è soddisfacente e gli permette di riprendersi dal calo dell’ultimo periodo.

Contro il centrocampo del Pescara non c’è partita: il duellante Verre, poi, è uno dei peggiori nella compagine biancazzurra. Partita anonima per il numero 7 di scuola Roma che non entra mai veramente nel vivo della (pur macchinosa) manovra dei suoi. Anche nel moto d’orgoglio dell’ultimo quarto d’ora, l’ex Perugia non sembra credere alla rimonta e partecipa in maniera molto distaccata ai disperati tentativi abruzzesi. Nessun dubbio, dunque, ad aggiudicarsi la sfida nella sfida è Benassi. L’andamento subito favorevole al Toro ha certamente agevolato il compito del capitano granata; ora il ritorno ai livelli di inizio stagione ha un nuovo, positivo punto di partenza: riprendere da questi 90’ è il diktat alla vigilia di impegni decisamente più probanti.

più nuovi più vecchi
Notificami
61*minuto
Utente
61*minuto

Vorrei dire a chi ha scritto l’articolo : Probabilmente non era presente allo stadio. Probabilmente non ha visto la partita . Probabilmente non sa cosa vuol dire trionfatore . Probabilmente non ha mai giocato a calcio , ma ha solo commentato partite di bocce o bowling . Benassi in campo… Leggi il resto »

AmmaMi
Utente
AmmaMi

Dire che un Nazionale di 23 anni non sia da serie A mi pare una emerita cazzata!
Poi ognuno ha le sue opinioni però…

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Condivido PIENAMENTE ogni parola. Poi aggiungerei alla lista qualche altro nome, oltre ai primi due capitani svizzeri: Baloncieri, Janni e uno dei fratelli Martin. Ma questa è Storia, qui invece siamo alle partitelle di allenamento di tutto il girone di ritorno. Nello specifico contro lo squadrone del PESCARA, una prestazione… Leggi il resto »

FOLAGRA
Utente
FOLAGRA

Ma Benassi era in campo? Non l’ho visto.

Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Articolo, così come il confronto, tra i top 10 dell’anno.