L’arrivo di Mazzarri ha cambiato le sorti di Berenguer: l’ex Osasuna ha superato nelle gerarchie Ljajic e ora è un titolare del Torino

È il momento di Alejandro Berenguer. L’arrivo di Mazzarri al Torino ha certamente cambiato le carte in tavola alla squadra granata che, in tre partite con il nuovo tecnico ha ottenuto 7 punti frutto di due vittorie e un pareggio. Difetti ed errori sono ancora lontani dall’essere abbandonati ma la strada intrapresa sembra essere quella giusta.  E per alcuni giocatori, il cambiamento sulla panchina ha giovato in modo particolare. Niang, ad esempio, sembra finalmente aver trovato motivazioni e fiducia, soprattutto in se stesso, per dare la giusta svolta alla sua stagione. Ma a beneficiarne maggiormente della rivoluzione post derby di Coppa Italia è stato di certo Berenguer, appunto.

Con Mihajlovic alla guida del Torino, il giovane attaccante aveva trovato la titolarità in sole due occasioni giocando per lo più scampoli di partita e, nonostante exploit più che positivi come il gol alla Lazio, ha vissuto una prima parte di campionato sostanzialmente ai margini della formazione granata. L’arrivo di Mazzarri, al contrario, ha radicalmente mutato la sua situazione. Nelle ultime tre uscite, infatti, Berenguer ha strappato la titolarità in tutte le partite, venendo sostituito soltanto in occasione della sfida contro il Sassuolo. Contro il Bologna, è autore della punizione che consente al Torino di passare in vantaggio e nel finale sfiora il quarto gol granata mentre, nella sfida di domenica contro il Benevento sforna un assist perfetto per il gol di Iago Falque. Continuità e quantità, certo, ancora mancano ma la qualità messa in campo non solo è evidente ma gli ha concesso di strappare la fiducia di mister Mazzarri. Una svolta facilitata, in verità, anche dall’assenza di Belotti e dalla tanta panchina di giocatori come Ljajic e Boyé. Adesso, però, con tutte le pedine a disposizione del tecnico toscano la concorrenza si inasprisce e mantenere la titolarità, anche per Berenguer, non sarà impresa semplice. Tuttavia, il rendimento del ragazzo sembra aver ben impressionato e i margini di miglioramento, uniti a grinta e impegno, giocano di certo a suo favore. Insomma, i cambiamenti in casa Toro hanno favorito il giovane attaccante che, dopo averla conquistata, dovrà lottare per mantenere la sua maglia da titolare. E per Mazzarri, adesso, decidere chi lasciare in panchina sarà impresa ardua e delicata.


82 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Robertix DS63
Robertix DS63
4 anni fa

Ciao Vannyx, su TN parlano di visite mediche effettuate e superate dall’elefante di Donsah, sarà prossimo anche l’arrivo del giocatore?

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa
Reply to  Robertix DS63

Non vedo l’ora arrivi mezzanotte (ora limite bonifico) non ce la faccio più a portarmi sta X sulle spalle.

Robertix DS63
Robertix DS63
4 anni fa

A me Cairo a proposto il rinnovo della X fino al termine del campionato..???

Robertix DS63
Robertix DS63
4 anni fa
Reply to  Robertix DS63

Ha proposto, maledetto X9

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa
Reply to  Robertix DS63

Ehhh bracciamozze ha fiuto x i champions.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa
Reply to  Robertix DS63

Stanotte ho dormito poco. Mi sento responsabile x e la sua famiglia. Bracciamozze aggiungi sti caxxo di 100 EU e porta Donsah a Torino.

Robertix DS63
Robertix DS63
4 anni fa

Dovresti metterli tu e farlo felice.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa

Come livello di giocatore, per me (per me), ha una certa somiglianza con Martinez. Probabilmente i loro geni risalgono al tempo dei Conquistadores: un progenitore è rimasto a zappare in Spagna e l’altro è andato a fare il maton in Sudamerica.

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa

Non vi preoccupate, tra un paio d’anni petracchio lo plusvalenzera’ all’Houston Cowboys.

Mimmo75
Mimmo75
4 anni fa

Ljajic appartiene a quella categoria di calciatori privilegiati dalla fortuna, dotati di talento immenso ma incapaci di metterlo a frutto appieno. Gente che si culla guardandosi allo specchio e pensando che tutto gli sia dovuto in virtù della loro superiorità. Peccato che chi è chiamato a mettere in campo 11… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa
Reply to  Mimmo75

Piedidighisa ha parlato. Stop.

Robertix DS63
Robertix DS63
4 anni fa
Reply to  Mimmo75

Tatticamente parlando..???

Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
Lewishenry - #conCairononmiabbono (neancheasky)
4 anni fa
Reply to  Mimmo75

Peccato solo che anche Berenguer scompaia dal gioco per lunghi tratti di partita. Per il resto tutto condivisibile, però, personalmente, fra i due Lijaic sempre e comunque, finché starà con noi.

Obi: “Andiamo a Genova per vincere, ci serve per fare il salto di qualità”

Torino, è una giornata di fuoco: Donsah, la Sampdoria e la Coppa Italia Primavera