Bologna-Torino, i precedenti tra granata e rossoblù 19-20

Bologna-Torino, nel 2008 una manita con Mihajlovic sulla panchina rossoblù

di Veronica Guariso - 2 Agosto 2020

I precedenti di Bologna-Torino / I rossoblù sono favoriti sulla carta, con 34 vittorie al Dall’Ara su 62 sfide totali. L’ultima volta è finita in pareggio

Ancora un ultimo sforzo per il Toro, che ha sofferto in questo finale di campionato. L’ultima tappa prima della fine della stagione è al Dall’Ara di Bologna, contro Mihajlovic ed i suoi. I rossoblu, reduci da una stagione positiva tirando le somme, sono reduci però da una brutta socnfitta rimediata contro la Fiorentina, che li segrega temporaneamente in dodicaesima posizione, con 46 punti. Spulciando nel passato, i rossoblù sono favoriti sulla carta: tra le mura amiche hanno infatti vinto per ben 34 volte, contro le 12 dei granata su 62 sfide totali. I pareggi sono invece 16. Se si guarda invece il quadro generale degli scontri tra i due club, il Toro è in vantaggio di poco: su 125 precedenti di Serie A, 46 sono a favore dei granata, che hanno segnato in totale 166 gol, contro i 157 dei rossoblù, che hanno portato a casa i punti massimi per 43 volte.

Bologna-Torino, nel 2008 manita rossoblù con Mihajlovic in panchina

Tra le sfide che hanno visto più gol totali realizzati dalle due formazioni, c’è la partita del 13 dicembre 2008, terminata per 5-2 come quella del 25 aprile 1950. Anche 12 anni fa sulla panchina rossoblù un Mihajlovic motivato a far vincere i suoi. La durata del tecnico alla guida del club è però di circa 8 mesi, perchè verrà sostituito ad aprile da Papadopulo. Anche nel Toro diversi giri di valzer in panchina, con la sfida che vede Novellino presiedere la sfida con il Bologna. Un match ricco di occasioni da gol e diverse reti, che vedono Mihajlovic guadagnare la sua prima vittoria dall’arrivo nel club emiliano. Il primo gol è di Barone al 7′ che porta in vantaggio al squadra ospite. Al 48′ arriva però il pareggio con Volpi, che costringe il Toro a dover ricominciare tutto da capo. L’autogol di Britos riporta alla situazione iniziale, ma be presto Di Vaio rimedia al danno, dando vita ad una tripletta memorabile, intervallata dal gol di Bernacci. La superiorità numerica dopo l’espulsioe di Pratali favorisce i rossoblù, che portano a casa una manita.

Bologna-Torino 2016, l’ultimo anno di Ventura in granata ed il primo del Gallo

L’ultima vittoria granata al Dall’Ara risale invece al 16 aprile 2016. É una delle ultime sfide con Ventura alla guida del Toro, che verrà poi sostiutito nella stagione successiva con l’attuale tecnico rossoblù. Il Bologna fa invece affidamento su Donadoni, subentrato a Delio Rossi. É il primo anno di Belotti in granata, che trova l’exploit nella seconda parte di campionato, consacrandosi tra i migliori attaccanti italiani di Serie A. Il Toro, in crisi, riesce a risalire la china con 3 vittorie consecutive, l’ultima proprio contro i bolognesi, che invece arrivano da 7 sfide senza i 3 punti. Il match si risolve al 93′, con Rossettini che commette un fallo ai danni del Gallo, concedendo il rigore. Belotti dal dischetot non sbaglia centrando l’angolino basso sinistro della porta e portandosi in doppia cifra.

Bologna-Torino, l’ultimo precedente vede il recupero in rimonta dei rossoblù

L’ultimo precedente tra le due formazioni a Bologna è del 21 ottobre 2018. Il Toro di Mazzarri contro i rossoblù di Pippo Inzaghi, in una sfida che si chiude in modo equilibrato su 2-2, dopo qualche peccato di sufficienza di troppo da parte della squdra ospite, che confermano la mancanza di una mentalità vincente. Si parte con un gol spettacolare di Iago Falque al 13′, il primo della stagione per lui: Meité serve lo spagnolo che, da solo, scatta in avanti disturbato però da Helander. Con un guizzo riesce a calciare prima di cadere a terra, dando alla sfera una traiettoria a parabola che spiazza Skorupski, facendo finire la palla all’incrocio dei pali. A pochi minuti dall’inizio della seconda metà di gioco, ecco che c’è il raddoppio targato Baselli: il numero 8 del Toro viene servito da Falque e crea il tap-in vincente. Proprio quando i granata sono convinti di avere i tre punti i tasca, il Bolgona non ci sta e si risveglia. Ci pensa Santander ad accorciare le distanze su sviluppo da corner dopo un palo di Palacio. É però Calabresi a riportare poi tutto in parità: anticipato Bereguer, scatta in avanti e dopo il dai e vai con Orsolini calcia, realizzando la sua prima rete in Serie A.