Contro il Bologna Ivan Juric ha effettuato solo un cambio dei cinque che aveva a disposizione e lo ha fatto all’85’

Nel pareggio in trasferta per 0-0 contro il Bologna i granata sono scesi in campo con la formazione tipo, ad eccezione di Lukic, non convocato per la febbre, che ha lasciato posto al giovane Samuele Ricci. La formazione è rimasta completamente inalterata durante quasi tutta la gara, infatti il primo ed unico cambio è arrivato all’85’ minuto ed è stato quello di Belotti che dopo aver preso una botta e aver giocato una partita di sacrificio è uscito dal campo lasciando il posto a Sanabria negli ultimi 5 minuti più recupero. Scelta particolare, visto anche il risultato, infatti molti si sarebbero aspettati qualche cambio in più per provare a dare uno scossone e provare a vincere la partita nei minuti finali; invece Juric stupendo tutti ha mantenuto la formazione pressoché inalterata per l’intera gara. Durante l’intervista il tecnico ha poi spiegato la sua scelta dicendo che il modo in cui stava giocando la squadra gli piaceva molto e per questo non sentiva il bisogno di fare cambi.

Forse delle forze fresche avrebbero potuto aiutare

Molti errori tecnici e poca lucidità da parte di alcuni giocatori, anche per questo ci si aspettava qualche altro cambio. Un esempio è sicuramente Brekalo che ha faticato parecchio e a parte quel palo colpito non si è visto molto, l’ingresso di Pjaca al suo posto verso la fine avrebbe potuto consentire ai granata di aver maggior precisione nei passaggi e più lucidità, inoltre gli strappi di Pjaca avrebbero potuto essere molto utili alla causa di Juric che però ha preferito lasciare in campo il suo numero 14. Anche al Gallo Belotti è mancata un po’ di lucidità questa volta al contrario delle ultime due gare nelle quali aveva segnato due gol, ma alla fine il Gallo è uscito solo dopo il violento colpo al volto subito in un contrasto. La scelta di Juric di non effettuare sostituzioni, se non obbligato, appare quindi come qualcosa di anomalo, soprattutto ora che siamo entrati nell’epoca delle cinque sostituzioni consentite a partita.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-03-2022


28 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Steppenwolf
Steppenwolf
2 mesi fa

Brekalo non avrà entusiasmato ma io su Pjaca ci metterei una croce sopra. Non fa la differenza in attacco e non copre per niente. Col Cagliari non ha nemmeno provato a dare una mano ad Ansaldi che era in chiara difficoltà. Spettatore non pagante. Con Juric che non vuole allenare… Leggi il resto »

giorgio
giorgio
2 mesi fa

Pur ritenendo Juric un buon allenatore non credo sia lallenatore che ci fara fare il grande salto di qualita. Certo ha dato un gioco ben definito alla squadra e, molto probabilmente ci salveremo in anticipo e, spero senza troppa sofferenza. Il grande limite di Juric e quello di essere un… Leggi il resto »

Cup
Cup
2 mesi fa
Reply to  giorgio

Se dopo Verona, Juric è venuto al Toro invece di andare su una panchina di un club che gioca le coppe, una ragione ci sarà. Forse studia da grande per andarci più pronto, oppure non lo sarà mai e la sua dimensione è quella di mezza classifica.

Steppenwolf
Steppenwolf
2 mesi fa
Reply to  giorgio

Trovo anch’io che Juric sia integralista però ha l’onestà di ammetterlo (“magari sono io che non sono capace a giocare con 2 punte”) e quindi dobbiamo accettarlo. Ci ha fatto vedere partite memorabili (col Sassuolo che citi tu preso a pallate) ma dimostra difficoltà a capire l’inerzia delle partite. Col… Leggi il resto »

Alby68
Alby68
2 mesi fa

Il genio dixit

Da Gemello a Berisha: il Toro torna a fare clean sheet

Pobega, eterna risorsa: funziona anche da trequartista