Gol, verticalità e pressing: Josip Brekalo ha lavorato al Filadelfia con Juric ed è pronto a calarsi nella parte. Così può cambiare il Torino

Ritorno con sorpresa: Ivan Juric lo ha studiato e ha iniziato a capirlo. Ora medita di lanciarlo, fin dal primo minuto, contro la Salernitana. Josip Brekalo potrebbe essere la grande novità nell’undici del Torino, dopo la sosta per le Nazionali. Il croato, da quando è sbarcato sotto la Mole, non ha perso un’occasione per mettersi in mostra agli occhi del suo nuovo allenatore. Il tecnico ha preso appunti e si è convinto: l’ex Wolfsburg ha tutte le caratteristiche per fare il titolare, bisogna solo stabilire se già da domenica o più avanti.

Juric è pronto a lanciare il nuovo acquisto

Ma cosa può aggiungere al Toro, uno come lui? Per capirlo ci danno una mano le statistiche di Fbref.com e Calcio Datato, raccolte nel corso della stagione scorsa, nella quale Brekalo ha messo assieme sette gol e quattro assist in trentatré presenze totali. Se si confrontano i suoi numeri con quelli di tutti i pari ruolo dei cinque maggiori campionati europei, si osserva che Josip ha in media una maggior propensione a tentare il tiro verso la porta e a trovare il gol. Per Juric, che dai trequartisti del suo 3-4-2-1 si aspetta un apporto realizzativo costante, è un ottimo punto di partenza.

Brekalo sa pensare in verticale

Non è un dribblatore funambolico (ha avuto successo nel 57,8% dei dribbling tentati), ma in compenso sa pensare in verticale: ha buoni numeri, nel confronto con i pari ruolo, sia nei passaggi progressivi – quelli che spostano la palla di almeno nove metri verso la porta avversaria dal centrocampo in su -, sia nelle corse progressive con la palla al piede, quelle che un giocatore compie per avvicinarsi alla zona pericolosa. E non è finita qui. Da lui, Juric guadagnerà qualcosa anche in fase difensiva, che è da sgrezzare ma è nella sua indole, visto che ha buoni numeri nel pressing e discreti nei contrasti.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 10-09-2021


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
WGranata76
WGranata76
15 giorni fa

Un altro esempio di quanto sia fondamentale analizzare i numeri dandogli una interpretazione basata su differenti aspetti. Non si possono analizzare i numeri senza aver visto le prestazioni del giocatore o peggio guardando pochi stralci di video dove si mettono le migliori giocate in pochi minuti, questo errore è tipico… Leggi il resto »

Mikechannon
Mikechannon
15 giorni fa

una carta in più per smuovere un po questa squadra di lumache , ma il giudizio va dato alla fine della stagione e non al primo pallone sbagliato

Filippo Bull
Filippo Bull
15 giorni fa

Spero che lo faccia giocare già domenica senza esitazioni arrivato allenato,giocava in Bundesliga,cosa bisogna ancora aspettare?

Juric, l’attacco è da sbloccare: il suo Torino (fin qui) segna poco

Toro, riecco Ansaldi: con la Salernitana tocca a lui