Le parole di Gleison Bremer in conferenza stampa: il difensore brasiliano si presenta allo stadio Grande Torino

Oggi è il giorno di Gleison Bremer. Dopo essere arrivato all’ombra della Mole per vestire la maglia granata e aver affrontato, insieme ai suoi nuovi compagni, il ritiro di Bormio agli ordino di Mazzarri, tra pochi minuti il difensore brasiliano si presenterà ai media nella consueta conferenza stampa. L’occasione per fare il punto sui suoi primi giorni al Toro e per parlare di futuro. Si presenta il difensore brasiliano, parlando prima di tutto del suo arrivo in granata: “I compagni mi hanno aiutato molto. Non trovo difficoltà in questo momento all’interno della squadra. La tattica? È diversa dal Brasile chiaramente, ma con Mazzarri stiamo lavorando molto, ogni giorno. E mi sta aiutando molto: e sto iniziando a imparare qualcosa“.

Torino, Bremer: “La Chapecoense? Sono emozionato all’idea di affrontarla di nuovo”

Sul suo impiego in difesa: “Devo allenarmi molto per imparare a giocare a tre, ma sto imparando questo, a poco a poco“. Il suo esordio fu proprio contro la Chapecoense: “Sono molto emozionato di giocare contro di loro, di nuovo. Ma non come giocatore, proprio come persona“. E il suo arrivo a Torino: “Sapevo che era una grande squadra, e volevo giocare in Europa. Sono riuscito facilmente a entrare in contatto con loro, tramite il mio procuratore. E sono riuscito ad arrivare“.

Torino, Bremer sul compagno Lyanco: “Ha un grande potenziale”

Chi sono i suoi idoli? “Thiago Silva e Sergio RamosVoglio diventare come loro, ma ci vorrà davvero tanto tempo“. Sulle sue caratteristiche tecniche e su Lyanco: “Lo conoscevo già al San Paolo. Ha un grande potenziale. Su di me? Sono un giocatore che ritiene di avere una tecnica abbastanza buona e di saper ben gestire la palla, con il gioco d’anticipo“.


14 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
2 anni fa

Sti caxxi !!!!!!

Troposfera Granata
Troposfera Granata
2 anni fa

Io mi sarei preoccupato se avesse avuto come idoli Ajeti e Carlao.

brigolo
brigolo
2 anni fa

commenti di una desolazione cosmica

mas63simo
mas63simo
2 anni fa
Reply to  brigolo

Come il mercato : desolazione cosmica

Ichazo-Rosati: Mazzarri ha scelto le gerarchie dietro a Sirigu

Chapecoense, il presidente Plinio: “Emozionato di essere qui, ho invitato il Toro in Brasile”