Bremer, le opportunità non arrivano: il futuro si deciderà a giugno

di Francesco Vittonetto - 24 Marzo 2019

Per Bremer solo due presenze in Coppa Italia e uno spezzone contro la Roma: il Torino e Mazzarri aspetteranno giugno per valutare il futuro

L’ultima volta in campo risale al 6 dicembre scorso: gara di Coppa Italia, 90′ in Torino-Sudtirol. Per Bremer, da lì in poi, la realtà è stata quella – mai veramente mutata, a dire il vero – vissuta già nei primi mesi in granata: tanto lavoro al Filadelfia, ma nessuna occasione. Tanto che in Serie A bisogna tornare al 19 agosto scorso per trovare notizie di una sua apparizione. Si giocava Torino-Roma, alla prima giornata, e il difensore brasiliano subentrò all’infortunato Moretti negli undici minuti conclusivi. Mai una parola fuori posto, però: il lungagnone di Itapitanga mai si è esposto per criticare le scelte di Mazzarri. All’inizio della scorsa settimana, poi, l’ex Atletico Mineiro ha festeggiato il suo ventiduesimo compleanno a Parigi, tra scatti social e gli auguri degli amici.

Bremer, vacanze a Parigi per il compleanno

Una due giorni da turista nella Capitale francese per staccare la spina, prima di rituffarsi nel granata del Filadelfia. Ancora in attesa di un’opportunità che, però, difficilmente potrà arrivare da qui al termine della stagione. “Io ho bisogno di giocare, ma qui a Torino sto trovando molte cose positive”, diceva a dicembre, al termine della sua ultima uscita in granata.

Erano i giorni che precedevano il mercato. Che qualche proposta la portò, sì, ma senza convincere più di tanto le parti. Tanto più che, con la partenza di Lyanco in direzione Bologna, WM rischiava di rimanere con la coperta troppo corta in retroguardia. E allora Bremer non si è mosso.

Il Torino deve scegliere il futuro di Bremer

Tre mesi ancora per completare l’apprendistato, poi arriverà il momento delle decisioni. Impensabile, un’altra stagione di panchina. Mazzarri, la società e il ragazzo saranno chiamati a trovare un accordo proficuo per il futuro. Che sia un’avventura in prestito o la promessa (suffragata dai progressi che eventualmente Bremer mostrerà al Filadelfia) di un posto più alto nelle gerarchie del tecnico.

più nuovi più vecchi
Notificami
Bagna cauda
Utente
Bagna cauda

ColorG o Torino Granata

Bagna cauda
Utente
Bagna cauda

DSR buona la terza.

Bagna cauda
Utente
Bagna cauda

Color se fossi in te cambierei il nickname in “il prossimo anno” tutto quanto riguarda il Toro per te accadrà the next year e arriveremo fra vent’anni a giocarci l ingresso in El. Secondo me la tua canzone preferita è l anno che verrà.