Simone Edera è sempre più invisibile agli occhi di Mazzarri, che poteva inserirlo con la Fiorentina. Un altro segnale dell’imminente partenza

La partenza di Simone Edera si sta rivelando una realtà sempre più concreta. La giovane ala granata, cresciuta nelle giovanili del Torino, sembra essere del tutto invisibile agli occhi di Mazzarri che contro la Fiorentina avrebbe potuto inserirlo, ma gli ha preferito il compagno Berenguer. Nonostante le continue allusioni alla sua volontà di restare nella squadra che lo ha visto crescere, contribuendo a renderlo il giocatore che è attualmente, non c’è apertura da parte del mister, che probabilmente non lo giudica ancora abbastanza maturo da poter militare nel club torinese. La rassegnazione da parte di Edera arriverà presto, con la fortuna che si sta dimostrando controversa al suo volere. Il suo destino si sta colorando di altre sfumature che non contemplano il granata: ha ancora gli occhi puntati addosso di molti club, tra cui Chievo ed Udinese, che cercano rinforzi. Un altro prestito potrebbe fargli bene, magari facendo poi cambiare idea a Mazzarri che si ritrova con troppi giocatori per lo stesso ruolo.

Edera a segno con entrambe le romane con Mihajlovic

Non si conoscono ancora del tutto le volontà del Torino, ma una cosa è certa: Edera non è in cima alle gerarchie di Mazzarri, che si ritrova con troppi giocatori in lizza per lo stesso posto. Il mister aveva infatti affermato di aver bisogno di una rosa sfoltita, ma anche per poter dare più spazio ai giovani. Sembra che siano numerosi i granata in tenera età, soprattutto per quanto riguarda l’attacco. Tra questi presenzia anche il numero 20, nato e cresciuto in granata, che però non riesce a scalare le gerarchie. Con Mihajlovic aveva invece fatto colpo con i gol contro la Lazio in campionato e la Roma in Coppa Italia, rivelando una predilezione per le romane. Il Torino sfiderà i giallorossi sabato alle 15.00 nel primo match del girone di ritorno, ma è remota la possibilità di vederlo in campo dopo quanto accaduto con la Fiorentina.

Edera, un gol in 3 presenze. Resta molto ambito

L’apporto di Edera al Torino di Mazzarri resta in fase di stallo. Doveva poter dimostrare il proprio valore con il nuovo anno, ma la situazione si è complicata. Restano infatti soltanto 3 le presenze per lui tra campionato e Coppa Italia, con 151 minuti sulle spalle. Nonostante ciò però è riuscito comunque ad andare a segno: ha infatti fatto gol all’81’, chiudendo il match con la seconda rete per i granata. Probabilmente in questa sessione di mercato sarà costretto a cambiare maglia e colori, perchè in fondo, data la giovane età, restare in panchina non porta frutto.

Le interessate al giovane restano il Parma con il quale ha dei trascorsi e che sembrava in vantaggio, ma no ha ancora affondato il colpo; il Frosinone che ha mantenuto aperta la pista nonostante l’esonero di Longo; l’Udinese e la Spal, spuntate da poco; il Chievo che ha iniziato a corteggiare il giovane da inizio sessione; infine l’Hellas Verona. L’asta resta aperta: verrà valutata la piazza migliore per far crescere Edera.


51 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
2 anni fa
Walter75
Walter75
2 anni fa

I risultati ante-Cairo sono quelli che tutti conosciamo. Dopo Calleri un sali-scendi dalla A alla B con il “vertice” del fallimento. Post Pianelli si parla di finali di Coppa italia (1 vinta), un secondo posto una finale UEFA diversi giovani lanciati dalla Primavera..diversi Viareggio/Campionati/Coppa Italia vinte. A quei tempi si… Leggi il resto »

GranataDentro
GranataDentro
2 anni fa
Reply to  Walter75

L’ultima frase è quella che qualifica te come tifoso sparamarrone del Toro. Che insulti un fratello di tifo solo perchè non allineato alle tue idee. Poi avrei da ridire su almeno il 70 % delle tue affermazioni ma cosa importa? La tua ultima frase sancisce il fatto che non accettio… Leggi il resto »

Walter75
Walter75
2 anni fa
Reply to  GranataDentro

Sarò piccolo ma almeno non cambio nick ogni 4 mesi.
Addio pagliaccio al soldo di chi sta uccidendo il Toro.
Ripeto la mia ultima frase
Tu con IL TORO non ci azzecchi un CAXZO

Robin
Robin
2 anni fa
Reply to  Walter75

Infatti è Garnet solo di nome..😂😂😂

Walter75
Walter75
2 anni fa

Visto che siamo una società sportiva: 3° in B 17° in A 15 in A 18 in A (retrocessi) 5 in B 8 in B 2 in B 16 in A 7 in A 9 in A 12 in A 9 in A 10 in A Non è il curriculum… Leggi il resto »

AleGRANATAale
AleGRANATAale
2 anni fa
Reply to  Walter75

Uguale uguale al suo curriculum da imprenditore

GranataDentro
GranataDentro
2 anni fa
Reply to  Walter75

Bravo. Adesso per favore fai lo stesso per gli anni pre Cairo e post Pianelli. comunque l’ho sempre deto e lo conefermo chje il cairo prima di Petrachi è stato una maledizione continua. Dopo si è cresciuti indfubitabilmente. E’ questo Cairo che dovresti paragonare con gli anni che ti ho… Leggi il resto »

Robin
Robin
2 anni fa
Reply to  GranataDentro

Petrachi……sei un comico nato😂😂😂

Pedric
Pedric
2 anni fa
Reply to  GranataDentro

Ì

Zaza, il cambio che è mancato: l’attaccante tenta il recupero per sabato

Djidji, a Roma per cancellare l’errore nello stadio in cui si è esaltato