Ultimo colpo di mercato del Toro con vista sul presente e sul futuro: chi è Kabic, il nuovo attaccante serbo granata

Uros Kabic è stato uno degli acquisti del Torino nella sessione di calciomercato di gennaio 2024. Ala destra, classe 2004, di nazionalità serba: tutto quello che c’è da sapere sulle caratteristiche e sulla carriera del calciatore ex Stella Rossa.

Chi è Kabic

Nato a Novi Sad, città della Serbia, il primo gennaio 2004, Uros Kabic è un talentino proveniente dalla Stella Rossa. Piede mancino e 1,83m di altezza, il 20enne rappresenta uno dei gioielli più emergenti del calcio balcanico. Da sempre nel Vojvodina, squadra della sua città all’interno della quale è entrato ad appena 10 anni facendo faville in ogni categoria del settore giovanile, l’estate scorsa è passato alla Stella Rossa, club di punta del campionato serbo che lo ha acquistato per 800mila euro. Il ragazzo classe 2004 ha esordito nell’ottobre del 2020 nella massima lega serba, ad appena 16 anni. 34 presenze e 2 reti con la maglia della squadra che lo ha cresciuto sin da bambino. Numeri importanti, almeno a livello di presenze se non dal punto di vista realizzativo, con le selezioni minori della Serbia. Partito dall’Under 15, Kabic ha giocato in ogni categoria, raggiungendo l’apice con l’Under 21.

Caratteristiche tecniche

Ala destra con un mancino elegante e raffinato, Kabic è un calciatore in grado di saper fare molto bene entrambe le fasi. Aiuta molto la squadra quando il possesso ce l’hanno gli avversari e, soprattutto, si fa trovare sempre pronto nelle situazioni d’attacco. Nonostante un baricentro non troppo basso – come dimostrato dall’altezza di 1,83m – la sua caratteristica principale è il dribbling. È abile anche nei tiri da fuori, che riesce a crearsi grazie alla sua preferenza nell’accentrarsi piuttosto che nell’arrivare a fondo campo per crossare. Considerato come Juric non usi le ali nel suo nuovo sistema di gioco, il giovane serbo, dopo un periodo di adattamento, può diventare il sostituto naturale di Vlasic o, all’occorrenza, giocare anche in attacco.

Davide Vagnati
Davide Vagnati
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-02-2024


26 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
beruatto55
beruatto55
19 giorni fa

carta a sorpresa, vedremo e inciteremo, sperando almeno in un nuovo Marinelli….

GoBull (Franco) orgoglioso di non essere, secondo tavernello, un vero tifoso del Toro

“il 20enne rappresenta uno dei gioielli più emergenti del calcio balcanico” Dal 30 luglio 2023 al 20 dicembre 2023, 19 partite mai titolare nell’undici iniziale, 8 non convocato, 8 in panchina e 3 subentri. Mi spiegate come questo gioiello sia così emergente? O l’abbiamo capito solo noi e quelli della… Leggi il resto »

Last edited 19 giorni fa by GoBull (Franco) orgoglioso di non essere, secondo tavernello, un vero tifoso del Toro
valter1
valter1
19 giorni fa

Di fatto nessuno sa chi è e nemmeno l’eventuale potenziale, quindi come per il bimbo turco quando venne preso .per ora non abbiamo elementi per valutare, a mio modesto parere.

James71
19 giorni fa
Reply to  valter1

Concordo

James 75
James 75
19 giorni fa
Reply to  valter1

Questo almeno ha fisico e promette bene, Sartori miglior DS italiano lo voleva al Bologna, già da di garanzia, altrimenti si rimanda a casa però deve giocare, farlo sbagliare, incitarlo e non fischiarlo

Come cambiano le gerarchie del Toro con i nuovi arrivati

Occasione per Sazonov: è lui il sostituto di Buongiorno