Concluso il calciomercato invernale, ecco come cambia la rosa granata tra titolari e alternative per Ivan Juric

Archiviata un’altra sessione di calciomercato, è ovviamente tempo di bilanci. Il Torino ha concluso il mese delle trattative con 4 acquisti, tutti effettuati nelle ultime ore, e 6 cessioni. Rosa numericamente diminuita, quindi, ma questo non può che giovare a qualche talentino della Primavera di Scurto, che può meritarsi la convocazione in prima squadra partita dopo partita. I nuovi arrivati Lovato, Okereke, Masina e Kabic non cambieranno di molto gli equilibri della rosa, considerato come Juric nelle ultime partite abbia trovato in linea di massima un vero e proprio 11 titolare. Questi quattro giocatori, però, modificano e non di poco le gerarchie in panchina e per quanto riguarda le sostituzioni ruolo su ruolo.

Chi avrà più spazio in difesa

Come detto, la squadra titolare del Toro è definita e nessun punto cardine ha salutato nella sessione invernale di calciomercato. Considerando l’infortunio di Buongiorno, però, l’unico arrivato che può avere spazio sin da subito è Lovato. Il centrale ex Salernitana ha giocato sempre nelle ultime sfide con i campani, e sarebbe già pronto per sostituire il vice capitano. Da vedere se già contro la sua ex squadra sarà titolare o meno, con Sazonov che lo insidia. Acquisto molto duttile, invece, è Masina. L’italo-marocchino ha dimostrato di poter giocare sia in difesa che in fascia; per questo motivo, può essere il rimpiazzo di Soppy, rappresentando così l’esterno mancino che mancava, o anche il ricambio di Ricardo Rodriguez ora che il numero di difensori è diminuito.

Cosa cambia in attacco

Gli altri due nuovi arrivati, come detto, sono Okereke e Kabic. Entrambi esterni d’attacco, ma soprattutto il nigeriano è in grado di giocare da punta nell’attacco a due. Partirà dietro Pellegri inizialmente come sostituto del duo Zapata-Sanabria, ma alla lunga può essere lui il primo ricambio. Il serbo, invece, è un ala destra di piede mancino, in grado di svariare su tutto il fronte d’attacco. Tutti sanno che Juric non usa gli attaccanti esterni, ma in questo caso il talento classe 2004 può anche essere il sostituto naturale di Vlasic. Tanti giocatori sono stati adattati al ruolo di trequartista da inizio stagione, e nessuno ha fatto bene. Ora che Karamoh e Seck sono andati via, l’ex Stella Rossa può essere provato lì.

David Okereke
David Okereke
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-02-2024


27 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
andrepinga
andrepinga
27 giorni fa

che spasso ragazzi…

soloiltoro
soloiltoro
27 giorni fa

Con questi rincalzi si sente aria di coppa…del bilancio.
Un altro calciomercato all’ insegna degli amanti del risparmio

Last edited 27 giorni fa by soloiltoro
Fabio75
27 giorni fa

Non cambia nulla… le gerarchie restano quelle: Lovato (forse quello che potrebbe migliorare di più, visto il livello più che buono della nostra difesa e ciò potrebbe giovarli) resta una riserva, Okereke è la riserva di Sanabria e Masina di Rodriguez / Lazaro. Curiosità per il giovane serbo.

Verso Torino-Salernitana: il Grande Torino sarà una bolgia

Chi è Uros Kabic, il nuovo talentino serbo del Torino