Classe ’95, è arrivato in Italia nel 2016 acquistato dalla Juve: qualche problema fisico ne ha impedito l’esplosione

Connazionale di Juric, l’allenatore che ha dato il via libera al trasferimento del calciatore al Torino. Marko Pjaca è una vecchia conoscenza del calcio italiano. Nel nostro Paese è arrivato attraverso la Juventus, nel 2016, e nei cinque anni in bianconero è stato in prestito ben quattro volte. Qualche problema fisico di troppo ne ha impedito l’esplosione ma le sue doti tecniche non si discutono. Ecco la carriera del calciatore in procinto di passare al Torino.

Marko Pjaca: biografia e carriera

Pjaca, nato il 6 maggio 1995 a Zagabria, a 9 anni entra a far parte delle giovanili della Dinamo Zagabria per poi trasferirsi all’Nk Zet, dove rimane soltanto per una stagione. Pjaca poi si trasferisce alla Lokomotiva Zagabria dove, nella stagione 2011-2012 a soli 16 anni, fa il suo esordio in prima squadra. Nella stagione successiva Pjaca colleziona 17 presenze, 2 gol e un assist. Nel 2014 Pjaca passa alla Dinamo Zagabria per circa 1 milione di euro. Qui gioca 4 partite nei preliminari di Champions League senza mai trovare la via del gol, successivamente in Europa League raccoglie 4 presenze e segna 3 reti. Il 4 settembre del 2014 trova l’esordio con la Nazionale maggiore in un’amichevole contro il Cipro. La prima partita con la maglia della Croazia da titolare arriverà pochi mesi dopo, più precisamente a giugno, sempre in un’amichevole questa volta contro il Gibilterra. Le ottime prestazione di Pjaca hanno attirato su di lui l’interesse di due club italiani: Milan e Juventus.

L’arrivo in Italia

Tra i bianconeri e i rossoneri alla fine a spuntarla è stata la Juve che nell’estate del 2016 acquista Pjaca. L’impatto dell’attaccante croato con il club bianconero non è stato molto positivo perché, come anticipato, Pjaca ha accusato diversi problemi fisici. Il primo nel 2017, quando ha subito un infortunio al legamento crociato del ginocchio destro per poi avere lo stesso problema, questa volta però al ginocchio sinistro nel 2019. Pjaca non ha mai convinto appieno alla Juve infatti, il club bianconero ha ceduto in prestito l’attaccante croato per ben 4 volte, allo Shalke 04, poi alla Fiorentina, successivamente all’Anderlecht e infine nella scorsa stagione al Genoa, dove registra il suo migliore campionato in Italia. Per il croato il Toro adesso potrebbe rappresentare la piazza ideale dove consacrarsi una volta per tutte.

Marko Pjaca, Genoa
Marko Pjaca, Genoa
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 28-07-2021


33 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
2 mesi fa

Uno che alla sua età non ha fatto niente se non gironzolare tra squadre di infimo livello, con la propensione agli infortuni e coi genoani che dopo esserselo ciucciato un anno ci perxulano perché ora viene da noi

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa
Reply to  ardi06

magari solo ieri ci perculavano per mandragora. Aspettiamo vediamo come va e poi giudichiamo
Riguardo ai genoani, lasciamoli gracchiare. Hanno i loro problemi per venire a guardare a casa nostra

AT72
AT72
2 mesi fa

Milinkovic, Izzo Lyanco Bremer, Singo Mandragora Amrabat Di Marco, Barak Ljaijc, Sanabria. A disp: Berisha, Dji Dji, Glik, Buongiorno, Vojvoda Baselli Linetty Ansaldi, Warming Agudelo, Zaza. Se solo Vagnati fosse capace a vendere i vari Belotti, Rodriguez, Aina, Rincon, Lukic, Segre, Millico, Verdi e Falque ci sarebbe anche qualche soldo… Leggi il resto »

Troposfera Granata
Troposfera Granata
2 mesi fa
Reply to  AT72

Lyanco a dirigere la difesa, siamo a posto.
Di Marco non lo vendono.
Ljajic, ex giocatore. Juric lo prenderebbe a calci in culo dopo mezza giornata per l’indolenza.
Amrabat, troppo caro per il poco che ha fatto vedere a firenze.

AT72
AT72
2 mesi fa

Pjaca è l’alternativa, dell’alternativa all’obbiettivo. Una mezza pippa con problemi fisici. Con una mediana carente di qualitá e gli adattati sulla trequarti sará un campionato peggiore dei precedenti. L’unico nome buono fatto è Orsolini ma braccino non spende un euro e Vagnati è un incapace a vendere. Si poteva provare… Leggi il resto »

VIDEO / Cairo da Bressanone: “Belotti? Gli abbiamo fatto un’offerta importante”

Lo sfogo di Sirigu: “Addio al Toro? Nessuno mi ha mai difeso. Facile dire che uno voleva andare via…”