Ruslan Malinovskyi è finito nel mirino del Torino, alla ricerca di un nuovo trequartista: ecco chi è l’ucraino

Dall’Ucraina al Belgio, prima di arrivare a dominare in Italia con l’Atalanta di Gian Piero Gasperini: ecco chi è Ruslan Malinkovskyi, il trequartista tecnico dotato di un gran tiro da fuori.

Chi è Ruslan Malinovskyi

Trequartista ucraino nato il 4 maggio 1993 a Zhytomyr, Malinovskyi ha mosso i primi passi nella squadra locale, prima di completare il processo di maturazione allo Shakhtar Donetsk, la prima squadra della nazione. Inizialmente il mancino viene aggregato alla squadra B, prima di venire ceduto in prestito al Sevastopol e allo Zorja. Il giocatore non vede però le proprie qualità venire apprezzate nel paese natale, per questo decide di “emigrare” in Belgio, dove firma con il Genk. Lì l’ucraino passa tre anni da top player, riuscendo a mettersi in mostra con ottime cifre realizzative. 30 gol e 32 assist in 135 partite, numeri che attraggono l’Atalanta, sempre abile nel fiutare colpi del genere. Malinovskyi, allora, arriva a Bergamo nell’estate del 2019, entrando piano piano nelle gerarchie di Gasperini, il quale lo aiuta a sgrezzarsi e lo modella a proprio piacimento. Il classe ’93, nel 3-4-2-1 del tecnico piemontese dimostra di poterci stare alla perfezione, e lo dimostrano anche i numeri. Tiri da fuori, imbucate e presenza tra le linee gli permettono di giungere a quota 30 gol e 28 assist in 143 presenze, niente male per un giocatore alla prima esperienza in un top campionato. Rendimento che, però, cala all’inizio della scorsa stagione. La voglia di Malinovskyi di andare via si scontra con la tenacia di Gasperini, e i due iniziano ad avere delle frizioni. Risultato? Panchina fino a gennaio, quando arriva la chiamata del Marsiglia. In Francia ci si aspettava che Ruslan potesse dare il meglio di sé, ma così non è stato. Solo 2 gol e 1 assist in 23 presenze, con l’ucraino finito poi ai margini della rosa.

Le caratteristiche tecniche

Malinovskyi è un trequartista che fa della tecnica l’arma migliore, oltre che della forza fisica. Giocatore molto duttile, può anche essere in grado di svolgere i compiti da mezzala. La specialità della casa è, come noto, il tiro da fuori. L’ucraino ha un sinistro davvero potente, che negli anni gli appassionati della Serie A hanno imparato ad ammirare. Tantissimi, infatti, sono stati i gol da fuori area con la maglia della Dea. Calci d’angolo, punizioni, e rigori, inoltre, sono un suo punto forte.

Ruslan Malinovsky
Ruslan Malinovsky
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-08-2023


22 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tarzan_annoni
8 mesi fa

A conclusione del mio post di pochi secondi fa, ritengo che tutto il mondo del calcio sia consapevole delle manovre di mercato di cairo. Qualcuno dice che non sta scritto da nessuna parte che bisogna pagarli i giocatori. Vero, come vero è che con questo sistema arrivano solo giovani da… Leggi il resto »

T9
T9
8 mesi fa
Reply to  tarzan_annoni

Ero troppo piccolo per sapere come fu costruita la squadra dal ’75, certo è che dall”80 in poi i campioni che son arrivati erano già a fine carriera e l’eccezione Lentini fece presto a trovarsi casa a Milano.

tarzan_annoni
8 mesi fa
Reply to  T9

La squadra del 75/76 iniziarono a costruirla nel 1969, acquistando Claudio Sala dal Napoli per 470 mln di lire. In itinere inserirono e/o fecero crescere gli altri. Negli anni 80 i giocatori venivano spesso dalla primavera.

BiriLLo
8 mesi fa
Reply to  tarzan_annoni

..primavera…parola meravigliosa…

Scimmionelli
8 mesi fa
Reply to  BiriLLo

Meravigliosa come le maledizioni che gli zerotreini di 40 anni fa tiravano ai vari Marco Masi e Agatino Cuttone?

Scimmionelli
8 mesi fa
Reply to  tarzan_annoni

Si’, ma se nel 1975 non avessimo avuto il gran chiulo di pescare Caporale in uscita dal Bologna, col cavolo che avremmo vinto lo scudetto! E non mi dire che Caporale arrivo’ perche’ chissa’ quale pianificazione o perche’ chissa’ quali osservatori del Toro avevano visto in lui il libero con… Leggi il resto »

Last edited 8 mesi fa by Scimmionelli
tarzan_annoni
8 mesi fa
Reply to  Scimmionelli

Non racconto storie. Esprimo il mio pensiero. Con te, mai più

giorgione
giorgione
8 mesi fa
Reply to  tarzan_annoni

E il progetto dei miserabili

Scimmionelli
8 mesi fa
Reply to  giorgione

Quello che dici tu e’ il VOSTRO progetto, grasso giorgio.

tarzan_annoni
8 mesi fa

L’ offerta della squadra di cairo non è arrivata…se fosse arrivata sarebbe stata il prestito con diritto di riscatto. Sarà sufficiente che i turchi mettano 2 mln , sempre con diritto di riscatto ed è spiegato l’arcano

Charlie66
8 mesi fa
Reply to  tarzan_annoni

ma neanche i turchi hanno ancora fatto niente, e rimane la preferenza del giocatore, ma si sa dobbiamo risparmiare, quindi se ne parla a fine agosto e hai risparmiato un mese di stipendio… 🤡

granata13
granata13
8 mesi fa

Magari arrivasse..per me sarebbe un bel colpo..peccato che ho appena letto che il bes8ktas pare in pole, perché l offerta che aspettava il Marsiglia dal Toro non è arrivata..mah

T9
T9
8 mesi fa
Reply to  granata13

Mica lo devono pagare. Proporranno in ogni caso il diritto di riscatto quindi possono tenersi alti. Se veramente è stato preso Vlasic potranno pure dire che non è vero, come accaduto l’anno prima, che non abbiamo riscattato nessuno.

Torino-FeralpiSalò, i biglietti: prezzi e info

Juric e la valutazione di Vlasic: per il tecnico può fare meglio dello scorso anno