Come cambia il Toro con Verdi: il giocatore che con Mazzarri può esplodere - Toro.it

Come cambia il Toro con Verdi: il giocatore che con Mazzarri può esplodere

di Ivana Crocifisso - 5 Settembre 2019

Verdi va ad inserirsi perfettamente nei meccanismi del Torino: il 3-4-3 e la variabili 3-4-1-2 provati già a Bormio sono studiati anche per lui

In un Toro che nel corso della preparazione ha sperimentato sia il 3-4-3 che il 3-4-1-2, l’arrivo di Simone Verdi alla corte di Mazzarri non potrà che consentire al tecnico di continuare a lavorare nella direzione intrapresa. Del resto non è un caso che le attenzioni societarie si siano focalizzate su un profilo del genere già dall’inizio della sessione. E così con l’ex Napoli il Torino avrà la possibilità sin da subito di tornare ad un sistema – il 3-4-3 – messo un po’ in soffitta per l’infortunio di Falque e la contemporanea esplosione di Zaza. In attesa di capire quando rientrerà lo spagnolo e se per Zaza i tempi si ridurranno, è chiaro che già per la sfida contro il Lecce della ripresa del campionato Mazzarri lavorerà nell’ottica di presentarsi con il neoacquisto dal primo minuto. E se per quella data gli infortunati non fossero ancora a disposizione, Verdi potrebbe così partire dal tridente, con Belotti e Berenguer.

Un jolly per Mazzarri

Ed è solo una delle soluzioni: la presenza del numero ventiquattro (ha scelto il numero di maglia che fino a poche settimane fa era di Moretti) non complicherà la vita a Mazzarri, al contrario permetterà allo staff di lavorare su più soluzioni.

Perché al di là del 3-4-3, Verdi è anche in grado di ricoprire il ruolo di trequartista alle spalle delle due punte (quello che hanno fatto sia Berenguer che Lukic) nel 3-4-1-2. Ideale rifinitore per gli attaccanti, il Toro però acquista anche uno specialista nei calci piazzati, arma che la squadra granata ha già dato modo di far vedere di essere capace di sfruttare, come accaduto a Parma contro gli orobici di Gasperini.

più nuovi più vecchi
Notificami
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!
Utente
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!

la sua lunga attesa fa pensare che fosse quello che voleva mazzarri. bene ora c’è. al lavoro per far crescere una suqdara già dimostratasi competitiva. contenti ma non accontentisti, abbiamo goduto del record di punti, 63 e de l7 posto. ma con una condizione: che fosse vista come ulteriore rampa… Leggi il resto »

Rob 62
Utente
Rob 62

Se Mazzarri lo toglie da qualsiasi speculazione tattica potrebbe essere un valore aggiunto davanti.

Darno11
Utente
Darno11

Lianco e jago torneranno a giocare a pallone?

marco (dino66)
Utente
marco (dino66)

Il primo non so se tornerà a giocare a breve o se ha soltanto colto l’occasione per una breve gita in patria ma, se non ho notizie incomplete, ha risposto alla convocazione del Brasile under23; Jago sarebbe quasi ora perchè, al di là di disposizioni tattiche varie, resta il nostro… Leggi il resto »