La Serie A è ferma, gli allenamenti sono sospesi: nessuna squadra riprenderà prima della fine della prossima settimana. Tante sono ancora in quarantena

C’è chi è in quarantena, chi tornerà ad allenarsi la prossima settimana chi invece sceglierà ancora la modalità smart-working. Le squadre di Serie A hanno tutte interrotto la preparazione la scorsa settimana – il Toro è stata l’ultima – ma molte saranno di nuovo nei rispettivi centri di allenamento, dopo aver precauzionalmente interrotto le sedute subito dopo lo stop dei campionati voluto dal decreto del governo. Questo a dispetto della data ancora incerta della ripresa del campionato. Ovviamente non potrà avvenire prima del mese di aprile ma a quanto pare è il mese di maggio quello che potrebbe, risolta l’emergenza, essere il mese giusto. Al momento le squadre nella cui rosa si sono riscontrate delle positività al coronavirus sono in quarantena e non riprenderanno prima del 23-24 marzo, altre hanno scelto di rinviare la data di rientro.

Le squadre in quarantena

Quarantena per chi ha avuto dei casi ma anche per le avversarie nell’ultimo turno, quello dei famosi recuperi. Per esempio Inter e Juventus: i nerazzurri non hanno registrato casi, i bianconeri sì (Rugani) motivo per cui la ripresa non verrà se non dopo il 25 di marzo. In quarantena la Fiorentina, che ha registrato dei casi, così come la Sampdoria, la squadra che finora ha il più alto numero di contagiati. Lo stesso per le due avversarie di viola e blucerchiati: il Verona e l’Udinese. Ma anche per l’Atalanta, che ha affrontato in Champions League il Valencia, squadra in cui si sono registrati diversi casi di positività al Coronavirus.

La Lazio riprende il 21, al Toro tamponi negativi

Queste le squadre che torneranno per ultime. Ad inaugurare il ritorno nel centro di allenamento, salvo ripensamenti, dovrebbero essere Lazio e Cagliari. La ripresa per entrambe è fissata per sabato 21 marzo anche se è una data alla quale si era pensato prima che fioccassero le positività di alcuni calciatori di A. Lunedì prossimo si dovrebbero rivedere invece il Milan e il Lecce e da lì via via torneranno ad allenarsi anche il Parma, l’Atalanta, il Bologna, il Napoli, la Spal, il Sassuolo.

Il Brescia potrebbe invece ritrovarsi a fine mese, dopo aver rispettato i 14 giorni di quarantena. Ancora da stabilire invece la data di rientro del Toro: Moreno Longo, come noto, ha dato ai suoi calciatori un programma di lavoro da seguire anche in casa, nel corso di questo isolamento. Possibile che come il Brescia, i granata siano invitati a restare a casa per le due canoniche settimane, che nel caso del Toro scadrebbero intorno al 27-28 marzo, anche se come affermato da Djidji i tamponi effettuati ai giocatori del Torino avrebbero dato tutti esito negativo.

Torino-Lazio 2018/2019
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-03-2020


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
1 anno fa

riprendere gli allenamenti? cioè non ho capito. a circa 60.000.000 di italiani gli si sfracassano i ciglioni (giustamente eh!! sia chiaro) con 1000 spot al giorno di non uscire, e soprattutto non entrare in contatto con altri. non fare capannelli. non aggregarsi . e se si passeggia, stare ben distanti… Leggi il resto »

Brauluis
Brauluis
1 anno fa

Forse non è ancora chiaro a tutti che sto virus ce lo porteremo per parecchi mesi…altro che il calcio!

Djidji rassicura: “Al Toro siamo tutti costantemente controllati”

Gravina: “Stipendi congelati? Dobbiamo parlarne con i giocatori. No alla serie A a 22 squadre”