Nicola a Torino da avversario: la panchina granata nel suo futuro?

di Andrea Flora - 7 Febbraio 2019

Torino-Udinese sarà una partita peciale per l’allenatore dei friulani Davide Nicola, che da sempre ha il granata nel cuore

Domenica pomeriggio il Torino di Walter Mazzarri sfiderà all’Olimpico Grande Torino l’Udinese di mister Davide Nicola: l’allenatore ex Crotone originario del torinese che fu giocatore con i granata nella stagione 2005/2006, fu anche vicino alla panchina della prima squadra dopo l’addio di Gian Piero Ventura. Sarebbe potuto essere un ritorno a casa dopo tante stagioni lontano da Torino. Gli incroci tra i granata e il mister di Luserna San Giovanni non sono molti, soltanto una volta in Serie A, Nicola affrontò la sua ex squadra: con il Crotone nella stagione 2016/2017. Quella volta la partita terminò per 2-2 con il Torino guidato da Sinisa Mihajlovic che agguantò soltanto al 92esimo il pareggio contro la formazione calabra. Domenica per Nicola, che insegue un’altra salvezza con l’Udinese, l’obiettivo sarà dara un dispiacere a Mazzarri e alla sua ex squadra portando via dei punti importanti.

Nicola, con l’Udinese a caccia della salvezza

L’allenatore, arrivato sulla panchina friulana a novembre al posto di Velazquez, ha finora collezionato 2 vittorie, 4 vittorie e 4 sconfitte per un totale di 10 punti conquistati La vittoria per i bianconeri manca ormai dallo scorso 29 dicembre: 2-0 in casa contro il Cagliari. Non vuole ripetere gli errori fatti a Crotone, e con la squadra della famiglia Pozzo vuole riuscire a trovare la definitiva consacrazione come allenatore da Serie A.

Nicola, il Torinoo nel cuore e quella pedalata fino al Filadelfia

Per l’ex terzino ricalcare il prato del Grande Torino sarà un ritorno al passato dalle emozioni forti, anche se il suo sarà un ritorno da avversario. Contro la formazione granata cercherà punti importanti per continuare la rincorsa alla salvezza, obiettivo raggiunto due stagioni fa, al termine della cavalcata con il Crotone. Dopo aver fatto mantenere la categoria alla società calabrese, Nicola mantenne la promessa fatta in caso di salvezza dei rossoblù: una pedalata dallo stadio Scida di Crotone fino al Filadelfia. Un’altra testimonianza dell’amore che prova per i colori granata. Chissà se un giorno potrà diventare lui l’allenatore del Torino.

più nuovi più vecchi
Notificami
Robin
Utente
Robin

“Per l’ex terzino ricalcare il prato del Grande Torino sarà un ritorno al passato dalle emozioni forti”……..
Peccato che nell’unico anno passato con noi il prato del.Grande Torino non lo abbi mai calcato dato che si giocava al Delle Alpi.

Benvenuti
Utente
Benvenuti

Auguri Nicola ma domani ti battiamo

sofferenza (il Guru a Cittadella)
Utente
sofferenza (il Guru a Cittadella)

Con Nicola si rischia troppo Cuore Toro che da fastidio alla Società e soprattutto ai discepoli del Guru che sopportano mal volentieri tutto quello che riporta al ns dna ed alla ns storia.

madde71
Utente
madde71

con un altra proprieta’ magari

X