La Serbia si arrende alla Spagna per 0-1 ed è fuori dall’Europeo. Per i granata, buona prestazione di Lukic, solo panchina per Milinkovic-Savic

Era poco più che una passerella, quella che la Serbia Under 21 doveva disputare contro la Spagna, già qualificata come prima del girone. La nazionale in cui militano i due granata Lukic e Milinkovic-Savic, infatti, era già condannata a chiudere qui il suo campionato Europeo, visti i risultati delle precedenti sfide, e l’obiettivo, per quello che era l’ultimo impegno del Gruppo B, era quello di onorare al meglio il campionato e il match contro gli spagnoli. Obiettivo raggiunto, nonostante la sconfitta per 0-1 maturata al 39’ del primo tempo e l’espulsione, pochi minuti più tardi, di Djurdjevic che lascia la Serbia in 10 con ancora più di un tempo da disputare. La Serbia termina quindi al penultimo posto con un solo punto nella classifica del Girone B, davanti alla Macedonia per differenza reti e dietro a Spagna e Portogallo, rispettivamente a quota 9 e 6 punti.

Per quanto riguarda i granata chiamati dal ct della Selezione serba, solo Lukic si è reso protagonista della sfida contro le Furie Rosse. Per Milinkovic-Savic, titolare contro Macedonia e Spagna seppur con prestazioni buone ma altalenanti, è arrivato il momento di accomodarsi in panchina e lasciare il posto a Manojlovic. Al contrario, dopo le due panchine precedenti, per Lukic si sono spalancate le porte della titolarità e il centrocampista ha messo in campo una discreta prestazione, facendosi trovare pronto negli oltre 80 minuti disputati fino alla sostituzione, proprio poco prima del fischio finale, in favore del compagno di squadra Plavsic. Nel complesso, dunque, una buona partita per il centrocampista del Toro che chiude la sua seppur breve esperienza Europea con una sola presenza all’attivo. Nonostante la panchina nella sfida contro la Spagna, complessivamente soddisfacente è anche l’esperienza del portiere serbo, che dopo l’errore all’esordio con il Portogallo è riuscito a rimettersi in carreggiata nella sfida contro la Macedonia, dimostrandosi ordinato e all’altezza della situazione. Per i due granata adesso, archiviata prima del previsto l’esperienza con la Nazionale Serba, arriva il momento di pensare al futuro e alla prossima stagione.


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
carlo (l'èra delle redazioni nell'epoca delle riproducibilità dei siti di calcio)
carlo (l'èra delle redazioni nell'epoca delle riproducibilità dei siti di calcio) (@carlo)
4 anni fa

volevo solo dire che ritengo sia sirigu, che paletta (se si verifica) dei buoni, se non ottimi acquisti. paletta ha fatto una grande stagione e ha tirato avanti la baracca milanista. ha fatto qualche errore (mi sembra: un rigore regalato e una o due espulsioni di troppo), ma nel contesto… Leggi il resto »

Calciomercato Torino, Valdifiori: “Il mio futuro sarà granata”

Avelar: “Incontrerò il Torino, voglio sapere che intenzioni ha con me”