Falque, dopo il rientro e l'arrivo di Verdi deve riconquistarsi il posto

Falque, in un mese il Toro è cambiato: ora deve riconquistarsi il posto

di Francesco Vittonetto - 7 Settembre 2019

Nel Torino, ora Iago Falque è costretto a riconquistarsi una maglia nell’undici di Mazzarri: Zaza è avanti, e Verdi cambia ancora le gerarchie

Era il 25 luglio: ad Alessandria era in corso un assalto di zanzare al povero “Moccagatta”, proprio nel corso di Torino-Debrecen, andata del secondo turno preliminare di Europa League. Mazzarri, tra spray e schiaffoni, metteva in campo le certezze accumulate nelle due settimane di Bormio: il 3-4-3, le sue colonne e il ritrovato Iago Falque, che sfoggiava sulla maglia un ’10’ nuovo di stampa. Lo spagnolo, a quel punto, era il titolare inamovibile: c’è lui, c’è Belotti e c’è il mister X in arrivo dal mercato (con Berenguer a farne le veci), si diceva. Poi, crac. La caviglia fa male – lesione capsulo-legamentosa, diranno gli esami – e il galiziano lascia il campo.

Falque, Verdi e Zaza lo costringono a inseguire

Vuoto di un mese e tredici giorni. Il Toro è tutto nuovo. Negli obiettivi – l’Europa League, nel frattempo, è sfumata -, ma anche parzialmente nell’atteggiamento tattico e negli uomini che lo interpretano. Specie ora, che in granata è arrivato Simone Verdi, quel mister X che mancava all’attacco granata, ma che soprattutto è esploso l’altro Simone, Zaza.

L’infortunio del lucano è ben poca cosa, tanto che potrebbe rientrare già contro il Lecce per far coppia con Belotti. Un duo che potrebbe essere mantenuto, anche con l’integrazione di Verdi, che il ruolo di trequartista ce l’ha nei piedi e nella testa – tanto che, parole sue, con Mazzarri ha sì parlato di 3-4-3, ma anche di 3-4-1-2. E allora per Falque si tratterà di riconquistare la sua maglia, a partire dalla sfida contro i pugliesi e via così per il prosieguo della stagione. Per la gioia di WM: averne, di dubbi così.

più nuovi più vecchi
Notificami
andrepinga
Utente
andrepinga

Abbiamo una rosa di attaccanti completa e che poche squadre in A possono permettersi. Tranne che in Juve, Napoli e Inter, Belotti Zaza Verdi e Iago Falque sarebbero titolari.

Gianluca
Utente
Gianluca

Io, al contrario di altri a quanto leggo, vedo Iago una spanna avanti a tutti. Per me, con Sirigu e Rincon è il migliore in rosa. Se stata bene e sarà lasciato fuori per giusta scelta tecnica…. beh, sottoscrivo ora di comprare il cd della musichetta buona

Lewishenry
Utente
Lewishenry

Sono d’accordo con te. Jago sempre, se sta bene, in quanto il più tecnico.

Cup
Utente
Cup

Per me ioggi è dietro anche a Berenguer…